Come fare una lampada con una vecchia pentola

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'arte del fai da te non finisce mai di stupire. Nuove idee unite a vecchi materiali possono dare vita a qualcosa di straordinario. E se i progetti che si possono realizzare con il riciclo degli oggetti sparsi per casa sono innumerevoli, ecco una nuova idea direttamente dal web: una lampada realizzata con una vecchia pentola. Seguite dunque i successivi passi di questa per scoprire come fare.

27

Occorrente

  • Pentola in alluminio da 25 cm di diametro
  • Asta di ferro o cavalletto
  • Dremel
  • Porta lampada dotato di cavo alimentazione
  • Lampada
  • Colla ad alta tenuta
37

Una volta procurato l'occorrente elencato nell'apposito campo di questa guida, procedete come segue. Prendete la pentola d'alluminio, possibilmente del diametro di 25 cm, in maniera tale che non sia troppo grande ma nemmeno troppo piccola e che possa quindi essere utilizzata non solo per l'arredo della casa, ma anche per illuminare un'intera stanza. Se non avete la pentola a casa, potete acquistarla alla modica cifra di 2-3 euro nei supermercati. Non dovrebbe comunque essere complicato trovarla tra le vecchie stoviglie della nonna o della mamma. Utilizzate un dremel per tagliare la parte posteriore della pentola, praticando un foro adatto all'inserimento del porta lampada.

47

A questo punto procuratevi un cavalletto, come quello che si utilizza per le macchine fotografiche, o semplicemente un'asta di ferro, che funga da supporto per tenere in alto la lampada, esattamente come avviene per le piantane. Fissate il supporto al fondo della pentola, che dovrà essere posizionata in modo perpendicolare alla lunghezza dell'asta, esattamente come nell'immagine principale di questa guida. Per fissare l'asta senza problemi, si può utilizzare una pratica saldatrice.
Non resta che inserire il porta lampada nel foro praticato per giungere alla fine del progetto.

Continua la lettura
57

Inserite il porta lampada nel foro, che dovrà risultare perfettamente aderente ad essa, in maniera tale che non sia necessario utilizzare altri materiali per il fissaggio. Se ciò si rendesse necessario, potete applicare lungo le giunture tra il porta lampada ed il foro della pentola, della colla ad alta tenuta, adatta però ad unire plastica ed alluminio.
Non resta che avvitare la lampada nella sua sede, facendo attenzione alla potenza massima supportata dal porta lampada. Il consiglio è quello di utilizzare quelle a risparmio energetico, piuttosto luminose ma con potenza ridotta.
Il progetto in questione è del tutto amatoriale; si declina qualsiasi responsabilità relativa all'esecuzione ed all'uso del prodotto finito. Il consiglio, qualora non siate pratici con questa tipologia di lavori, è quello di farvi aiutare da persone competenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite a fondo la pentola in maniera tale che risulti luminosa ed in grado di riflettere al meglio la luce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come restringere la base di una lampada da terra

Molto spesso quando un oggetto che utilizziamo per arredare la nostra abitazione, non va più bene, preferiamo gettarlo e comprarne uno nuovo, spendendo però in alcuni casi cifre elevate e buttando un oggetto ancora perfettamente utile. In alternativa,...
Bricolage

Come realizzare lampade con oggetti di antiquariato

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri appassionati del fai da te, a capire come poter realizzare delle lampade con degli oggetti di antiquariato. Ed ecco che grazie al metodo del fai da te ed anche del mondo del...
Casa

Come Accendere Una Lampada A Olio

La storia ci insegna che ogni cosa che oggi noi diamo per assodata, dovuta, certa, ogni strumento che riteniamo palesemente necessario ed essenziale, per essere tale ha subito un percorso di evoluzione, studi ed esperimenti che lo ha reso quello che...
Materiali e Attrezzi

Come far funzionare una lampada a carburo

La lampada a carburo è stata in tempi anche remoti un accessorio indispensabile, per chi lavorava in miniera, in quanto illuminava un lavoro che senza una luce sufficiente non poteva essere svolto.Anche oggi, incredibilmente la lampada a carburo è rimasta...
Bricolage

Come cambiare una lampada alogena

Le lampade alogene, sono delle lampade che emanano una luce più chiara rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza. Queste lampade sono sempre più utilizzate nelle case ma anche negli uffici. Tuttavia, le lampade alogene, generano una quantità...
Bricolage

Come riparare una lampada alogena

Sono diversi i motivi per i quali una lampada alogena può smettere di funzionare, generalmente il più comune è costituito dalla bruciatura della lampada stessa. In questo caso, osservando la lampada ad occhio nudo, i fili appariranno anneriti. Molte...
Bricolage

Come si utilizza la lampada di sale

La lampada di sale costituisce un oggetto di arredamento senz'altro di gran moda negli ultimi tempi. Essa infatti non solo è molto bella esteticamente e conferisce all'ambiente un aspetto estremamente sofisticato, ma è anche completamente naturale....
Casa

Come Sostituire L'Alimentatore E Lo Zoccolo In Una Lampada Fluorescente

La lampada fluorescente rappresenta una particolare ed estremamente utile lampada a scarica, la quale si basa generalmente sull'emanazione luminosa per emissione di fotoni di luce i quali possono essere visibili o invisibili, da parte di un gas ionizzato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.