Come fare una mano portagioie

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se siete amanti dei gioielli, in casa vostra non mancheranno i classici portagioie. Se la vostra passione riguarda principalmente bracciali ed anelli, ciò che fa al vostro caso è un espositore a forma di mano. In questo modo risulta più semplice riporre i propri preziosi in maniera ordinata, evitando che si attorciglino. Inoltre può essere un modo come un altro per averli sempre sottocchio, dando un tocco d'eleganza in più alla propria camera da letto. Se vi state chiedendo come fare una mano portagioie, questa guida fa al caso vostro. Il procedimento non è complesso ed avrete bisogno di pochissimi materiali. Inoltre la quantità di manualità prevista per il progetto non è elevata.

27

Occorrente

  • Un guanto di gomma
  • una bottiglia di plastica da 5 lt
  • un sacchetto di gesso in polvere
  • nastro isolante
  • cucchiaio
37

Preparate la formina

Il primo passo per la realizzazione del progetto è quello di preparare la formina per il calco. Per questo non avrete bisogno di nessuno strumento costoso. Vi basterà, infatti, un semplice guanto, come quelli che si usano tutti i giorni per lavare i piatti. Prendete la tipologia lunga, più indicata per lo scopo finale della guida. Indossate il guanto ed afferrate il nastro isolante. Date un giro di nastro isolante tra palmo e dorso della mano guantata, passando tra indice e pollice. In questo modo il pollice resterà leggermente staccato dalle altre dita. Appena terminate, togliete il guanto e passate allo step successivo.

47

Preparate il composto

Ora che la formina è pronta, non resta che preparare il gesso liquido. Ma come realizzare il suddetto prodotto? Anche in questo caso le operazioni sono semplici. Comprate un sacchetto piccolo di gesso in polvere e leggete le istruzioni riportate sulla scatola. In questo modo potrete capire qual è il rapporto tra farina di gesso ed acqua da unire. Versate il tutto all'interno di un contenitore usa e getta e mescolate con un vecchio cucchiaio. Dovrete ottenere una sostanza liscia e leggermente densa. Appena raggiungete il risultato sperato, mettete momentaneamente l'impasto da parte e passate al fissaggio del guanto.

Continua la lettura
57

Fissate e riempite il guanto

A questo punto prendete la vostra bottiglia da 5 litri. Tagliate la parte superficiale, qualche centimetro sotto l'avvitatatura del tappo. Il foro dev'essere largo abbastanza per consentire il passaggio del guanto già predisposto al passo uno della guida. Quindi inserite il guanto e create un rivoltino per ancorarlo all'imboccatura della bottiglia. Fissate il rivoltino con del nastro isolante e passate alle battute conclusive del progetto. Prendete l'impasto di gesso e versatelo all'interno del guanto, sino ad arrivare ad altezza polso. Badate bene che il liquido raggiunga tutte le aree del guanto e che si livelli al meglio in superficie. Lasciate agire quanto basta perché il gesso si solidifichi e, quando ciò avviene, rompete la bottiglia di plastica con delle forbici per liberare la vostra mano portagioie. Per abbellire l'oggetto potete utilizzare carta vetrata e colori appositi. Non mi resta che augurarvi buon divertimento.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbellite la mano portagioie con colori tenui, da abbinare al colore dei vostri preziosi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come decorare un portagioie in legno

Le decorazioni fai da te rappresentano non soltanto un modo per dare nuova vita a vecchi oggetti casalinghi, ma anche un'opportunità per dare libero sfogo alla vostra creatività. Ebbene, potrete dipingere o decorare a vostro piacimento un portagioie...
Altri Hobby

Come creare un portagioie personalizzato

Chissà quante volte abbiamo avuto difficoltà a tenere in ordine i nostri gioielli, tra braccialetti, catenine e anelli è molto probabile che regni il caos, a meno che non si usi un pratico portagioie a scomparti. È quanto di più utile e comodo potremmo...
Altri Hobby

Come realizzare un portagioie in das

Il portagioie rappresenta certamente un accessorio rilevante e immancabile per qualsiasi ragazza e donna, perché custodisce i vostri gioielli e qualche vostro eventuale bigliettino segreto.Esso è un accessorio anche abbastanza chic da esibire nella...
Altri Hobby

Come realizzare un portagioie con lo scrapbooking

Quando nei momenti di noia non sappiamo cosa fare possiamo adoperare il tempo a nostra disposizione in maniera più utile e soprattutto produttiva. Possiamo ad esempio dedicarci ai nostri hobby e alle nostre passioni più grandi. In questa guida vedremo...
Altri Hobby

Come realizzare un portagioie in plexiglass

Il polimetilmetacrilato, meglio conosciuto come"plexiglass", è un materiale plastico estremamente versatile, comodo e facile da lavorare. Grazie a queste sue qualità, esso è presto diventato uno dei materiali più utilizzati da tutte le industrie manifatturiere...
Altri Hobby

Idee per regali da bambini fatti a mano

Quando qualche nostra amica ha la fortuna di diventare mamma, è naturalmente una gioia immensa, per la famiglia " di sangue" e per quella degli amici. Ogni nascita è un evento che va celebrato, di quelli che restano indimenticabili nel tempo. Esiste...
Altri Hobby

8 idee regalo di Natale fatti a mano

Come ogni anno, sta per arrivare il Natale. Le luci, gli addobbi, l’albero, le canzoncine, le cene, i pranzi infiniti e.. I regali! Se anche voi siete a corto di idee, o di soldi, ecco una breve lista di 8 idee regalo per Natale fatti a mano! Tutto...
Altri Hobby

Come fare una rilegatura a mano

Esistono vari metodi per rilegare una dispensa, un dossier o una pila di fogli, qualora non sia possibile farlo con i metodi convenzionali della copisteria. Ovviamente il sistema di rilegatura cambierà a seconda dello spessore del book e della mole di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.