Come fare una pashmina

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Pashmina è un accessorio che non può assolutamente mancare nel nostro abbigliamento. Negli ultimi anni sta veramente andando molto di moda. La troviamo in vari colori, in differenti fantasie ed in diversi accessori come: scialli, sciarpe o stole, utili a coprire il collo delle donne di tutte le età. La parola "Pash" significa lana, ma nello specifico ci si riferisce ad un tessuto particolare che viene ricavato dalla lavorazione del pelo della capra "changthangi". Da questa capra, che vive sulle montagne dell'Himalaya, in India, si utilizza il sottovello del collo, per la produzione di pashmine. La classica pashmina non è costituita esclusivamente di lana, ma la sua trama presenta anche filamenti di seta, in modo che la stola o la sciarpa risultino più leggeri. La comodità di questo accessorio consiste nell'essere pratico, maneggevole e caldo. Attualmente la pashmina è indossata da tutti. Un tempo la moda lo vedeva come un'alternativa allo scialle femminile, ma ora è largamente indossata, come sciarpa, anche dagli uomini. In questa guida vi indicherò dettagliatamente come fare una Pashmina; vi basterà solamente seguire la procedura suddivisa nei vari passi.

26

Occorrente

  • Tessuto in cachemire
  • ago e filo
  • forbici
36

Particolarità della Pashmina

La particolarità della Pashmina è costituita dalla frangia, che la caratterizza ulteriormente. Anche la colorazione del filato è molto importante in quanto viene fatta esclusivamente con colorazioni naturali. Se hai del tessuto adatto, che corrisponde alle caratteristiche necessarie per la realizzazione, puoi provare a fare una bella sciarpa con le tue mani. Ti occorrerà un po' di manualità e pazienza, ma alla fine del lavoro avrai un capo veramente originale.

46

Come iniziare la realizzazione di una Pashmina

Dal tessuto in cachemire che hai, devi tagliare una striscia larga circa 70 centimetri e lunga più o meno 200 cm. Le dimensioni non sono proprio vincolanti, ma è importante che non si discostino eccessivamente. La bellezza della pashmina è proprio nella possibilità di annodarla in svariati modi, per cui la lunghezza è una prerogativa indispensabile. Dopo averla tagliata, servendoti di un ago da ricamo, e con del cotone perfettamente in tinta col tessuto, devi rifinire per bene i bordi. Con delicatezza e tanta pazienza devi cercare di ripiegare di appena un paio di millimetri il bordo, nel senso della lunghezza, su se stesso, per non farlo sfilacchiare. Con ago e filo devi fermarlo con punti piccoli e quasi invisibili, come si fa per la realizzazione di un orlo. Quando hai terminato un lato, puoi passare a rifinire anche l'altro.

Continua la lettura
56

Come finire la realizzazione di una Pashmina

Finito il lavoro sui due lati più lunghi, ti resta da rifinire gli altri due con la frangia. La soluzione più semplice è quella di tagliare in modo preciso il bordo della cimosa che rifinisce gli orli e poi, con pazienza e attenzione, tirare delicatamente i fili della tessitura. Aiutati con un ago, prendili uno per volta e falli scorrere fino ad estrarli dalla trama. Quando avrai raggiunto la misura che preferisci, almeno tre centimetri, dovrai semplicemente fermarti. Ripeti anche dall'altro lato.

Ecco un link che potrebbe fornire ulteriori informazioni utili sull'argomento appena trattato in questa guida ------》https://dilei.it/moda/pashmina-cose-e-come-indossarla-bene/415024/ (Pashmina: cos’è e come indossarla bene).

Ecco un altro link da leggere solo a titolo informativo ------》https://www.robadadonne.it/93863/pashmina-sciarpa-indispensabile/ (Pashmina: Indispensabile nell'Armadio di Ogni Donna).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricavare una borsa da una vecchia gonna in jeans

Tutti hanno nell'armadio dei capi in jeans, gonne, pantaloni, giacche. Questi capi versatili sono sempre di moda e sono difficili da gettare. A volte, però, può succedere che una vecchia gonna in jeans è difficile da riadattare alle tendenze del momento...
Cucito

Come riutilizzare le sciarpe di lana

Negli ultimi anni va sempre più di moda l'arte del riciclo. Infatti moltissime persone evitano di buttare via oggetti e vecchi indumenti e li riutilizzano in svariati modi. L'arte del riciclo ha coinvolto tutti che mettono in campo la loro creatività....
Cucito

Come realizzare un costume da geisha per Carnevale

Questa guida è pensata per coloro che amano sfoggiare un costume di carnevale elegante e molto femminile. Chiaramente realizzarlo interamente con le vostre mani lo renderà unico e vi darà molta soddisfazione. Un costume da geisha, ricco di colore e...
Cucito

Come convertire una sciarpa in coprispalle

Il coprispalle è un capo molto versatile, in quanto può essere realizzato in tessuti diversi; inoltre può essere sia invernale che estivo, il tutto dipende dalla stoffa con il quale viene realizzato. In commercio esistono vari modelli di coprispalle,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.