Come fare una talea

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Con la primavera ormai giunta alle porte, è lecito sognare di avere in balcone oppure in giardino svariate tipologie di piante fiorite e profumate, non per forza acquistate in un negozio. Di fatti, queste ultime si possono tranquillamente riprodurre attraverso talea. La talea non è altro che una parte di pianta tagliata dall'originale e sistemata in acqua oppure in terra. Non risulta facile essere in grado di far radicare una talea, infatti, ci vuole un po' di esperienza, qualche aiuto ed, in modo particolare, i consigli giusti. Perciò, con la seguente guida, cercherò di spiegarvi come è possibile riprodurre una pianta sistemando la talea in "serra". Ovviamente non si tratterà di una vera e propria "serra", ma di una che bisogna realizzare con del materiale di plastica. Questo tipo di procedimento è fattibile in autunno, in inverno o a metà primavera. Se, invece, vogliamo farlo in estate non servirà costruire la serra, ma proteggere la talea dal caldo, sistemandola in un posto luminoso e ombreggiato. Detto questo, iniziamo.

27

Occorrente

  • Rametti della pianta da riprodurre
  • Bottiglia in plastica o vaschetta di frutta
  • Torba e sabbia
  • Sottovaso
  • pellicola trasparente
  • nastro adesivo
37

Tagliare un ramo della pianta originale

Il primo passo che andremo ad eseguire, una volta scelta la pianta da riprodurre, è di tagliare un bel ramo della pianta originale e, successivamente, tagliare la parte legnosa in pezzetti lunghi 10-14 centimetri. Adesso, ritagliamo la parte alta (qualche centimetro sopra la metà) di una bottiglia di plastica e facciamo dei piccoli fori nella parte bassa (come un vaso) Dopodiché, versiamoci all'interno una miscela fatta di torba e sabbia.

47

Interrare i rametti

Giunti a questo punto, dobbiamo togliere via le foglie dai pezzetti di rametti tagliati in precedenza e interrale per 10 centimetri nella miscela sistemata all'interno della bottiglia. Quando termineremo di interrare i rametti bisogna coprire la bottiglia con della pellicola trasparente. Una volta fatto il tutto, sistemiamo la bottiglia su un sottovaso pieno d'acqua. Adesso che la serra è terminata dobbiamo fare solo attenzione ad una cosa: il sottovaso dev'essere sempre pieno d'acqua.

Continua la lettura
57

Utilizzare le vaschette

Se al posto della bottiglia vogliamo utilizzare delle vaschette per la frutta, creiamo la nostra serra in questo modo: foriamo la parte bassa, riempiamola con la stessa miscela e interriamo i rametti (in questo caso, ovviamente, possiamo interrare un bel po' di rametti in più). Per coprirla però, ci servirà un'altra vaschetta che metteremo capovolta, come se fosse una sorta di coperchio ed, inoltre, la fisseremo con del nastro adesivo trasparente. Anche questo tipo di serra deve essere messa su di un sottovaso pieno d'acqua. Entrambe le tipologie di serra comunque, devono essere sistemate in una zona ombreggiata ma luminosa nell'attesa dei primi germogli. Et voilà, che avremo ottenuto delle nuove piantine da sfoggiare sul nostro balcone o giardino.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le talee, al contrario di una pianta già sviluppata, vanno innaffiate molto e spesso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Preparare una talea di legno tenero

Le piante sono esseri viventi e in quanto tali si riproducono. Come ben sappiamo la riproduzione può avvenire per via sessuale o vegetativa. Nella prima fase, la produzione avviene per seme e nella seconda invece, si utilizza una parte della pianta...
Giardinaggio

Come fare una talea

Con la primavera ormai giunta alle porte, è lecito sognare di avere in balcone oppure in giardino svariate tipologie di piante fiorite e profumate, non per forza acquistate in un negozio. Di fatti, queste ultime si possono tranquillamente riprodurre...
Giardinaggio

Come Riprodurre Gli Agrumi Per Seme E Per Talea

Gli agrumi sono la famiglia di piante da frutto maggiormente coltivata a livello mondiale ed uno dei maggiori produttori è l'Italia, specialmente il Sud. Basterà pensare alla notorietà che hanno le arance rosse di Sicilia e i limoni della costiera...
Giardinaggio

Come riprodurre le rose per talea

La riproduzione delle rose avviene molto spesso per talea, una delle tecniche più diffuse che consente di avere un rosaio pieno di fiori in piena salute e con colori vivaci. Questo tipo di riproduzione può essere fatta nella stagione estiva tra giugno...
Giardinaggio

Come ottenere un bonsai da talea

La tecnica del bonsai deriva dalla tradizione giapponese, e permette di coltivare alberi in miniatura seguendo un procedimento di potature controllate di radici e chiome. Si impedisce in questa maniera lo sviluppo in altezza della pianta, che viene mantenuta...
Giardinaggio

Come fare una talea di salvia

Come vedremo nei pochi passi di questo interessante tutorial, con una serie di dritte e semplici consigli basilari, è possibile fare una talea si salvia in poche e semplici mosse, senza l'uso di strumenti complessi o particolarmente costosi (si tratta...
Giardinaggio

Come fare una talea di una bouganville

La bouganville è una bellissima pianta dalle origini brasiliane. I suoi piccoli fiori delicati e la sua struttura da rampicante, la rendono una pianta ornamentale perfetta e di grande effetto. Il suo fogliame scuro e ricco e la florida produzione di...
Giardinaggio

Come riprodurre per talea una pianta di melograno

È appena arrivato l'autunno che con sé ha portato non solo tanti impegni e del vento freddo, ma anche tanti cibi e frutti tipici. I frutti tipici autunnali sono le castagne, le mele, la pere, il melograno e tanti altri ancora. Se non lo sapevate il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.