Come fare uno sciarpone di lana ai ferri

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

È da un po' di anni che il cosiddetto “sciarpone” fa tendenza nel mondo della moda femminile e, caldo com'è, pare destinato a durare per molto tempo ancora. Se ci pensiamo, tale sciarpone non è altro che la rivisitazione moderna dello scialle di lana che le nostre nonne tanto amabilmente realizzavano ai ferri. Perché non provare a realizzare uno sciarpone anche noi? Del resto, farne uno richiede molto meno tempo di quanto si possa immaginare. Vediamo insieme come procedere per la sua realizzazione.

27

Occorrente

  • Ferri
  • Ferro ausiliario
  • Lana
  • Metro a nastro
37

Come prima cosa decidete i ferri da impiegare. Prendete quelli da otto millimetri, perché con ferri più piccoli rischiereste di impiegarci troppo tempo. Il filato va scelto sia in base alla pesantezza, sia al tipo di tessuto e anche per lo stile con il quale lo desiderate realizzare: elegante, sportivo o casual. Il filato deve essere abbondante; per andare sul sicuro bisogna averne a disposizione almeno due gomitoli. Del resto, in quanto lo sciarpone deve essere enorme, più è grande e più è comodo. Successivamente è necessario stabilirne le misure: per ottenere uno sciarpone degno di questo nome, basatevi su una lunghezza di circa centottanta centimetri e una larghezza di trentasei centimetri.

47

Fate i campioni dei due punti che dovete utilizzare (treccia a tre fasce e maglia rasata rovescio): questa operazione vi serve per stabilire il numero di maglie da lavorare, ma anche il numero di ferri e la lana necessaria. Quando il tutto sarà stabilito, potrete dare avvio alle maglie. Fermo restando che ognuno può usare il metodo che preferisce, il consiglio è di iniziare con un solo ferro. L’esecuzione deve essere molto precisa, soprattutto quando state realizzando un bordino che rimarrà a vista. Le maglie devono avere una larghezza media, in modo che scorrano facilmente sul ferro, ma senza esagerare.

Continua la lettura
57

Le maglie devono sempre essere equidistanti; tale fattore va controllato costantemente durante la lavorazione. Se proprio non ci riuscite, a fine lavoro dovrete ridefinirlo diversamente. Chiamando “x” le maglie che avete stabilito di dover lavorare a maglia rasata rovescio, per tutti i ferri dello sciarpone bisogna lavorare diciotto maglie per la prima treccia, quindi “x” maglie a maglia rasata rovescio, poi successive diciotto maglie sulla treccia centrale, ancora “x”, e infine sulle ultime diciotto maglie la treccia finale. A fine lavoro bisogna ovviamente chiudete. Ricordatevi di fare una normale chiusura sul rovescio del lavoro, in modo che si ottenga un bordino simile a quello dell’avvio. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fermo restando che ognuno può usare il metodo che preferisce, il consiglio è di iniziare con un solo ferro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un maglione da uomo ai ferri

Ecco una bella ed interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere finalmente in grado di imparare come e cosa fare per imparare come realizzare un maglione da uomo ai ferri, evitando errori e sbagli, che finirebbero con il compromettere la realizzazione...
Cucito

Come fare un copriletto classico

Un copriletto fatto ai ferri o all'uncinetto rappresenta un'ottima idea regalo quando si desidera fare una sorpresa a un'amica. Con un pizzico di fantasia e una certa dimestichezza nei lavori manuali, è possibile creare qualcosa di davvero grazioso ed...
Cucito

Come fare un completino rosso per neonato

Per le feste di Natale, il rosso è sicuramente il colore più utilizzato, sia per gli addobbi che per quanto riguarda l'abbigliamento. È oramai una moda vestire di rosso anche per i bambini appena nati, i quali trascorrono il loro primo Natale in famiglia....
Cucito

Come realizzare un abito di lana

I lavori artigianali da eseguire con i ferri da maglia o con l'uncinetto offrono la possibilità di creare delle realizzazioni davvero spettacolari. Maglioni, sciarpe, berretti, coperte o cuscini: tutti assolutamente unici ed originali. Se lo desideriamo,...
Cucito

Come realizzare Cuscini Con Effetti Tridimensionali

Creare dei cuscini con le proprie mani da grosse soddisfazioni, e il lavoro a maglia si presta molto bene per realizzare tali lavori. Con questa guida potrai seguire passo per passo la realizzazione di cuscini lavorati a maglia, con un bellissimo effetto...
Cucito

Come fare un completino bianco da bimbo

Nel guardaroba del bimbo, non può mancare l'indispensabile completino bianco di lana. Il particolare del collettino rosso lo rende adatto per le occasioni di Natale. Le misure indicate in questa guida sono da 2 a 3 mesi. Il golfino è chiuso con tre...
Cucito

Come Fare Un Berretto E Manopole Coordinate

Per le giornate di grande freddo è sempre meglio coprirsi per bene, soprattutto coprendo sia la testa che le mani. In commercio si possono trovare tanti modelli differenti di accessori, ma è possibile anche realizzare direttamente a mano sia il berretto...
Cucito

Come fare dei guanti di lana ai ferri

I Guanti di lana rappresentano sono un'ottima soluzione contro il freddo invernale, mantenendo le dita calde mentre si spala la neve, durante il pattinaggio su ghiaccio o per la costruzione di un pupazzo di neve. La lana possiede la proprietà di rimanere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.