Come fare veleno per topi in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quante volte ci sarà capitato di combattere con i topi dentro casa. Naturalmente le villette e gli appartamenti a pianterreno sono più esposti a questo problema. Ciò si verifica soprattutto nelle giornate di forte pioggia, quando i tombini completamente saturi d'acqua fanno scappare verso l'esterno questi animaletti che, per quanto apparentemente innocui, sono portatori di malattie. Tuttavia, quando entrano in casa dobbiamo trovare il modo per buttarli fuori; un'impresa per niente facile, visto che non si fanno trovare facilmente e quando si vedono sono rapidi e veloci per scappare. Il metodo utilizzato comunemente è quello del veleno. Ne esistono diversi in commercio ma risultano essere particolarmente aggressivi, soprattutto per chi ha animali in casa. Una buona soluzione è utilizzare i vecchi rimedi della nonna, sempre efficaci e sicuramente molto meno dannosi. Attraverso gli esaurienti passi di questa guida scopriremo come fare veleno per topi in casa.

26

Occorrente

  • Guanti in lattice
  • Gesso
  • Farina di mais
  • Latte
36

Innanzitutto procuratevi il necessario, considerando che la spesa sarà minima, in quanto basterà solo del gesso, della farina di mais e per dare odore e attrarre i topi verso il veleno e del latte. Insieme a questi ingredienti dovrete acquistare anche dei guanti, quelli in lattice andranno bene. Questi risulteranno indispensabili per impastare e formare le vostre palline in quanto i topi sentirebbero l'odore dell'uomo e non le mangerebbero. Per quanto possa sembrare strano i topi sono piuttosto furbi e, di conseguenza non cadrebbero nella trappola.

46

Iniziamo quindi a preparare l'impasto: le dosi variano in base a quante palline vorrete fare e da quanti topi albergano in casa. Iniziate a mettere il gesso e a mescolarli insieme alla grana della farina di mais così da malgamarsi per bene. Versate il latte poco per volta in modo tale che l'impasto inizi ad essere denso. Andate poco per volta perché il risultato finale dovrà essere abbastanza consistente e denso per poter formare le vostre palline.

Continua la lettura
56

Preparato l'impasto della giusta consistenza iniziate a fare le vostre palline: prendete delle porzioni così da formare una polpetta di diametro di circa 4-5 centimetri. Proseguite allo stesso modo per tutte le altre: non dovranno essere perfette anzi più sono frammentate più saranno facili da mangiare per loro. I topi solitamente si nascondo in luoghi umidi e vicini al cibo quindi distribuite le vostre palline in prossimità del lavabo, del frigo e della cucina. Dopo qualche giorno controllate se le palline sono state morse: se questo non dovesse avvenire a questo punto dovrete rifarle perché il gesso sarà troppo duro. Evidentemente l'odore del latte non è stato sufficiente quindi provate ad aggiungere un incentivo nell'impasto come ad esempio del formaggio grattugiato. Buona fortuna!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare i mobili rovinati dalle tarme

I mobili, soprattutto se non sono troppo nuovi, sono spesso soggetti alle tanto temute infestazioni delle tarme. Questi insetti sono particolarmente attratti da diverse tipologie di legno tra cui quelli di: conifera, faggio, betulla, ciliegio ed abete...
Casa

Consigli per tener lontano i serpenti dal cortile

La paura dei serpenti è sicuramente molto diffusa e se viviamo in campagna o vicino ai boschi, sarà inevitabile incorrere in qualche incontro ravvicinato. Spesso potremmo così trovare qualche serpente vicino al nostro cortile o al nostro piccolo giardino...
Casa

Come fare il trattamento antitarlo ai mobili

Se in casa avete dei mobili antichi e molto pregiati è opportuno curarli con degli appositi prodotti per la loro pulizia, inoltre di tanto in tanto non dimenticate di verificare se stanno per essere invasi dai tarli. Se quindi dopo un'accurata ispezione...
Casa

Come scegliere la serratura della porta blindata

Quando si passa molto tempo lontani dalla propria abitazione, sia per vacanze che per lavoro, si attuano numerose strategie per scoraggiare l'azione dei topi d'appartamento. C'è chi lascia le luci perennemente accese, chi si fa installare un simulatore...
Casa

Come difendersi dai ladri d'appartamento

Le nostre mura domestiche alcune volte, non sono sufficienti a proteggerci dall'azione malavitosa di "ospiti indesiderati". Tuttavia, i ladri agiscono indisturbati nelle abitazioni più ricche o meno abbienti, profanando la nostra intimità più cara...
Casa

Come Realizzare Una Trappola Anti Zanzare

L'arrivo dell'estate, non porta con se solo effetti positivi come l'inizio del caldo, l'avvicinarsi delle ferie, il relax in spiaggia, ma ci sono anche alcune fastidiosissime note negative: le zanzare. In questo periodo infatti le nostre abitazioni cominciano...
Casa

Come sapere se in casa vostra c'è un fantasma

Rumori strani, cigolii, passi, voci, possono far pensare che in casa ci sia la presenza di un fantasma. I fantasmi, possono spesso spaventare e rendere ansiosi, ma spesso si tratta non di presenze che girano per la casa, ma di vecchie strutture che durante...
Casa

Come Usare E Pulire La Lavastoviglie

La lavastoviglie, negli ultimi anni è uno degli elettrodomestici più utilizzati, in quanto permette di ottimizzare i tempi per pulire e offre prestazioni elevate senza il benché minimo sforzo. In questa guida vedremo come utilizzarla al meglio e pulirla,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.