Come favorire il drenaggio del terreno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se intendiamo coltivare un orto oppure allestire un giardino con una fioritura rigogliosa, oltre agli attrezzi per il giardinaggio ed una buona conoscenza delle tecniche di coltivazione, di fondamentale importanza è tuttavia la scelta del terriccio. Quest'ultimo infatti deve essere appropriato e soprattutto ben drenato, visto che la maggior parte degli ortaggi, fiori e piante, richiedono questa tipologia di terreno altrimenti le radici potrebbero marcire. A tale proposito ecco una guida, su come favorire il drenaggio del terreno.

25

Occorrente

  • Tavolette di torba
  • Terriccio adeguato
  • Biglie di argilla espansa
  • Attrezzi per il giardinaggio
35

Il buon drenaggio di un terreno, serve per garantire quindi prosperità dal punto di vista della fioritura ed ottenere anche ortaggi di buona qualità. Se dunque abbiamo appena preparato il letto con del terreno fresco e già ben concimato, prima di piantare qualsiasi tipo di seme, è necessario inserire nel sottosuolo e in superficie, alcuni elementi in grado di ottimizzare il risultato dal punto di vista del drenaggio.

45

Un modo molto efficace e tra i più diffusi, consiste nel preparare il letto con un abbondante strato di terreno, e poi prima di procedere alla copertura totale, si inseriscono delle apposite tavolette di torba, applicate contigue tra loro. Questi elementi specifici per il drenaggio sono disponibili nei centri specializzati ed in genere sono di natura organica, quindi un compost di foglie secche e muschio, ma anche ricavate dalle noci di cocco. Dopo la posa, il letto del giardino o dell'orto va ricoperto con uno strato definitivo di terriccio alto almeno 15 centimetri, in modo che possiamo poi interrare qualsiasi tipo di seme. La pioggia invernale e le innaffiature frequenti, quest'ultime spesso necessarie per alcune specie di piante, saranno quindi ben tollerate e senza il rischio che l'apparato radicale possa marcire.

Continua la lettura
55

Un altro sistema molto valido ed economico per garantire un perfetto drenaggio del terreno da coltivare, consiste nel'utilizzare delle biglie di argilla espansa, disponibili sia nei centri per il giardinaggio che in quelli per l'edilizia, da interrare tra uno strato e l'altro del terreno, in modo che l'acqua delle innaffiature frequenti o la pioggia abbondante del periodo invernale vengano trattenuta da loro, e rilasciata poi gradualmente quando la pianta o l'ortaggio effettivamente ne hanno bisogno. Questa tipologia di posa è semplice, per cui basta versare il sacco di biglie al suolo, e poi dopo averlo ricoperto con l'ultimo strato di terriccio, procedere con la semina e poi con un'abbondante innaffiatura per compattare il tutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come creare un drenaggio sotterraneo in giardino

Possedere un piccolo angolo di giardino attorno alla propria abitazione, è sicuramente una grandissima fortuna. Un luogo appartato lontano dai rumori della città dove possiamo ritirarci e goderci in santa pace il nostro meritato relax. Ma per godere...
Giardinaggio

Come riconoscere i vari tipi di terreno

Quando dobbiamo impiantare un orto o un giardino, è importante scegliere il terreno adatto, specificando al rivenditore di un centro agricolo, il tipo di pianta o di ortaggio che intendiamo coltivare. Fondamentalmente esistono tre tipi di terreno, vale...
Giardinaggio

Come drenare il terreno

Chi possiede un giardino sa bene come sia importante mantenere il terreno nelle corrette condizioni per la crescita di piante. Lo scopo di questa guida verte proprio su questo aspetto importantissimo per chi ama coltivare. Vedremo più nelle specifico...
Giardinaggio

Come arricchire un terreno sabbioso

Un terreno si definisce sabbioso quando la presenza di sabbia è superiore al 70%. Esistono diversi tipi di sabbia con granuli di diverse dimensioni. Solitamente la grandezza dei granelli va dai 50 micron ai 2 millimetri. La sabbia viene anche classificata...
Giardinaggio

Come favorire la fioritura della bouganville

Nelle regioni più fredde dove le temperature scendono sotto i 30 gradi, la pianta viene coltivata annualmente all'aperto o periodicamente in un ambiente chiuso. La bouganville produce solo un piccolo numero di fiori ed è una pianta sempreverde. Ecco...
Giardinaggio

Come Migliorare la qualità del terreno di un Orto In Terra

Per realizzare un orto partendo da un terreno incolto è necessario valutare se sia adatto alla coltivazione. Esistono terreni apparentemente idonei a colture che in realtà celano carenze non valutabili ad occhio nudo: rientrano in questa categoria...
Giardinaggio

Come correggere un terreno argilloso

Il terreno argilloso non riesce ad assorbire l'acqua quando piove per cui si generano pozze d'acqua stagnante. Esso è composto da sabbia, limo ed argilla in proporzioni variabili. I suoli di argilla sono presenti in diverse parti del mondo; essi contengono...
Giardinaggio

Come rendere il terreno acido

Alcuni alberi e arbusti il più delle volte necessitano di un terreno con un PH acido, ossia al di sotto di 7.0, altrimenti si svilupperebbero con un eccesso di clorosi ferrica. Per esempio, se intendete coltivare la betulla, i mirtilli, le azalee e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.