Come fissare con il gesso le staffe di un termosifone

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete intenzione di installare nella vostra casa dei radiatori di calore, in questa guida vi spiegheremo in modo semplice e chiaro come fissare con il gesso le staffe di un termosifone. In particolare vi diremo come collocare dei termosifoni in ghisa. Questo tipo di radiatore, visto il suo peso, necessita quantomeno della forza di due persone e di forti supporti che reggano il peso, dopo il loro fissaggio. Sono quindi da escludere staffe a fischer. Il consiglio migliore da seguire, per fissare in sicurezza un termosifone in ghisa, è di utilizzare un fissaggio come quello con staffe e gesso a presa rapida. Una volta indurito, il gesso cederà molto difficilmente, dando al radiatore in ghisa, un supporto formidabile.

25

Occorrente

  • Staffe in ferro per gesso
  • Gesso a presa rapida
  • Metro
  • Matita
  • Cucchiaio da rifiniture
  • Livella
35

Con un metro, misurate la distanza che intercorre tra un centro asse e l'altro. Il centro asse, è il foro da cui parte il bocciolo della valvola in ottone. Dopo che avrete controllato che la misurazione fatta, corrisponde alla distanza da un tubo all'altro o tra una valvola e l'altra, calcolate i punti in cui applicare le staffe a gesso. Mettete una delle staffe in ferro, sotto l'appoggio tondo del termosifone (tra un elemento e l'altro). Con il metro, misurate la distanza dal centro della staffa, a quello dell'asse superiore del radiatore. Riportate questa misura sul muro, calcolando la stessa distanza dal centro del tubo in su e tracciate una linea con l'aiuto di una livella. Misurate adesso, la distanza tra il centro del tubo e la prima staffa da fissare. È consigliabile inserire le staffe per ogni tre elementi.

45

Fate delle piccole nicchie quadrate, della larghezza di 10x10 cm e della profondità di 6-7 cm. Con una pinza o tenaglia, piegate a L la parte finale della staffa. Dopo aver inumidito con dell'acqua le pareti interne delle nicchie, impastate il gesso a presa rapida. Riempite la nicchia di gesso e inserite la staffa. Considerate lo spazio da lasciare tra il retro del termosifone e il muro, e reggendo la staffa in posizione perfettamente orizzontale, lasciate che il gesso si indurisca. L'operazione non richiederà molto tempo in quanto il gesso a presa si indurisce abbastanza rapidamente.

Continua la lettura
55

Una volta inserita la prima staffa o fissaggi, procedete nello stesso identico modo per tutte le altre staffe. Ciò che più conta in questa seconda operazione è quello di mettere i fissaggi allo stesso livello, se così non fosse rischiate che il termosifone non si posizioni in modo corretto. Una volta attaccati tutti i fissaggi, eliminate tutto il gesso in eccedenza e aspettate almeno 5 ore prima di appoggiare il termosifone alle staffe. L'ideale sarebbe posizionare le staffe il giorno prima, far rapprendere il gesso per tutta la notte, e l'indomani mettere a dimora i termosifoni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come incassare un termosifone

Generalmente la fonte di calore più diffusa nelle abitazioni è il termosifone. Questa scelta è dovuta ai suoi costi contenuti ed alla facile manutenzione. A volte però si scelgono altre modalità di impianto per l'estetica o lo spazio che i termosifoni...
Bricolage

Come modificare gli attacchi di un termosifone adattandoli a un termo arredo

Il termo arredo è un corpo riscaldante che unisce una buona dose di estetica a una di efficienza. Sostituire un vecchio termosifone con un radiatore di arredo, è una possibilità che viene valutata spessissimo. In tutte le abitazioni. Se l'impianto,...
Bricolage

Come invertire da destra a sinistra gli attacchi di un termosifone

Può accadere di dover spostare un termosifone, anche di pochi centimetri, per fare spazio ad una cassettiera o qualsiasi altro mobile a parete. Quando non è possibile spostare le tubazioni, per evitare eccessivi lavori di muratura, è necessario invertire...
Bricolage

come realizzare un Termosifone colorato per la cameretta dei ragazzi

Siete stanchi della solita cameretta bianca, con termosifoni tristi e spenti? Oggi vogliamo proporvi qualcosa di decisamente diverso e spiritoso, perfetto per rendere la cameretta dei vostri ragazzi molto più accogliente e adatta alla loro età. Colorare...
Bricolage

Come sostituire un termosifone con un termoconvettore

Se desiderate sostituire un termosifone nella vostra abitazione con un più efficiente termoconvettore, sicuramente non è un lavoro che potete eseguire da soli. Tuttavia, la sostituzione di un vecchio termosifone è un'operazione molto più facile di...
Bricolage

Come costruire uno stendibiancheria da termosifone

Con l'inverno asciugare i panni diventa spesso un problema, perché non possiamo più confidare sul sole. Oppure abitiamo in condominio senza la possibilità di stendere all'aperto, perché non c'è abbastanza spazio. In questi casi dobbiamo per forza...
Bricolage

Come Dipingere Il Radiatore Di Ghisa Di Un Termosifone

Quando il radiatore, per via del calore e/o del tempo si ingiallisce oppure per via di qualche botta si graffia, si può far tornare come nuovo verniciandolo. I termosifoni o radiatori termici migliori sono composti da ghisa, che è una lega del ferro...
Bricolage

Come verniciare un termosifone arrugginito

La ruggine è un problema che affligge i termosifoni in ghisa, al contrario di quelli in metallo. Quando ciò accade, i caloriferi diventano antiestetici e potrebbe rivelarsi necessario ristrutturarli eliminando qualsiasi traccia di ruggine. Dopodiché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.