Come Fissare Il Piano Di Un Tavolo Con Gamba Centrale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Saper fare qualche lavoretto di falegnameria è sempre utile, soprattutto quando si dovesse presentare l'eventualità di dover aggiustare un tavolo. Può succedere infatti, che se possediamo un tavolo con gamba centrale, il piano possa iniziare a traballare. È questo un inconveniente molto comune in questi tipi di tavolo. Ma niente paura, nella guida che segue vedremo passo per passo come procedere per rimediare a questo inconveniente. Dovremo però munirci di attrezzi specifici da falegnameria, che troverete di seguito elencati. Se non li avete in casa saranno facilmente reperibili in un qualsiasi negozio di ferramenta o per il fai da te. Ma continuiamo a leggere quanto segue per capire come fissare il piano di un tavolo e facciamo tesoro dei consigli che vi forniremo.

26

Occorrente

  • Cacciavite
  • Scalpello
  • Livella
  • Colla a caldo
  • Morsetti
36

La costruzione più diffusa, che è perciò quella che abbiamo scelto come esempio, presenta due traversi che corrono sotto il piano. Queste parti hanno specificatamente il compito di rinforzarlo e irrigidirlo. Inoltre racchiudono un parallelepipedo in massello che al centro presenta un'ampia zona cava dove si inserisce l'estremità del sostegno. Per riparare correttamente il nostro tavolo, per prima cosa dovremo smontare i due traversi. Lo faremo svitando le viti che li fissano al piano e quindi andremo a liberare il massello a forma di parallelepipedo. Ricordiamo di segnare con una matita i traversi, per riconoscere la loro esatta collocazione al momento dell'assemblaggio.

46

Quando avremo liberato il massello centrale, dovremo iniziare a pulire, utilizzando uno scalpello, la sua superficie, ma anche la cava, dai vecchi residui di colla. Puliamo in modo accurato anche il perno della gamba. Quando avremo eseguito questa fase, dovremo riposizionare il massello sulla gamba e, con una livella, controllare che sia in bolla. In caso contrario, per trovare l'allineamento esatto, sarà sufficiente anche solo ruotare leggermente uno dei due pezzi. Se questo non dovesse bastare, inseriamo uno spessore (un pezzo di impiallacciatura, oppure di lastrone leggero) tra il dado e la gamba.

Continua la lettura
56

Una volta trovato il piano corretto, dovremo segnare la corrispondenza tra dado e gamba, e separare i due pezzi. Stendiamo poi sia sul massello che sul sostegno della colla calda, e quindi assembliamoli definitivamente con molta attenzione. Per garantire che i due pezzi non si muovano mentre la colla si asciuga, avvaliamoci dell'aiuto di due morsetti. Ricordiamoci di proteggere le superfici del tavolo, mettendo tra quello e il morsetto un pezzo di legno grezzo, quindi stringeremo le viti poco alla volta e alternativamente, controllando sempre la livella. Quando avremo fatto asciugare completamente la colla, potremo rimontare i due traversi e riusare il nostro tavolino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire un tavolo rustico di legno per la cucina

In una cucina abitabile (cioè fornita di tavolo oltre il piano di cottura) è necessario mettere un tavolo con le giuste dimensioni. La produzione di un tavolo parte innanzitutto considerando lo spazio rimanente a disposizione al netto delle misure...
Casa

Come Riparare La Gamba Spezzata Di Una Vecchia Sedia

Le sedie in legno erano considerate un vero e proprio capolavoro di ingegneria nel periodo in cui sono state inventate. Esse, infatti, riescono a sostenere oltre 100 kg di peso nonostante siano costruire solo con piccole bretelle e gambe. Tuttavia, se...
Casa

Come Costruire Un Tavolo Da Parete Con Perline Di Legno

Per gli amanti del fai da te, ecco un'idea che potrà risultare molto utile qualora decideste di creare un vero e proprio tavolo da fissare al muro della vostra tavernetta. In questo modo risparmierete spazio e riuscirete a rinnovare la vostra casa con...
Casa

Come ripristinare un tavolo imbarcato

Con il trascorrere del tempo può capitare che un tavolo si possa danneggiare e creare una deformazione che porta il legno ad incurvarsi e non essere più piatto come prima. Questo problema, oltre a risultare esteticamente sgradevole può anche creare...
Casa

Come realizzare un tavolo da ping pong

Se intendete realizzare un tavolo da ping pong da posizionare in giardino o sulla terrazza, potete eseguire l'operazione avendo a disposizione alcuni attrezzi per il bricolage, e procurandovi il materiale ligneo necessario. Il lavoro non è difficile,...
Casa

Come costruire un tavolo basso

Qualche volta si può costruire un oggetto di arredo in legno come un tavolo basso senza essere dei falegnami provetti. Se si ha una discreta manualità e non si è a digiuno in materia di hobbistica, dopo aver letto questo tutorial, si riesce quasi sicuramente...
Casa

Come Costruire Un Tavolo Luminoso

Il tavolo luminoso, conosciuto anche come tavolo retroilluminato, è una superficie piana semitrasparente con all'interno una fonte luminosa (neon o LED) che permette di dare una maggiore visibilità a foto, lastre di raggi X, disegni tecnici e tutto...
Casa

Come restaurare un vecchio tavolo da pranzo

Quante volte in casa ci ritroviamo con vecchi mobili un po' rovinati ma ancora buoni per poter continuare a svolgere il loro lavoro. Gli elementi più usati sono armadi o tavoli, quest'ultimi ancora di più dei primi e spesso soggetti ad un'usura maggiore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.