Come foderare un cestino di vimini

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se nel nostro solaio o in cantina, giacciono abbandonati dei cestini di vimini, dimenticati lì subito dopo le feste, prima di liberarci di loro pensiamo attentamente a come possiamo riutilizzarli. Un cestino in vimini, a seconda della sua forma, può essere impiegato in vari modi, prima però è necessario renderlo più gradevole apportando qualche semplice modifica. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come foderare un cestino di vimini.

25

Pulire il cestino

Come già indicato nel passo di apertura, è possibile che tra i vari oggetti che conserviamo in attesa di riutilizzarli in altri modi, trovino posto anche dei cestini di vimini. Apportando loro qualche modifica, questi simpatici oggetti possono tranquillamente trovare altri impieghi, i più svariati e completamente differenti da quelli per i quali sono stati creati. Un modo molto carino per decorarli ad esempio, potrebbe essere quello di rivestirli con stoffe colorate e delicati pizzi. Iniziamo quindi la nostra lavorazione prendendo il cestino, con una spazzola procediamo ad eliminare tutta la polvere che si può essere accumulata nel corso del tempo. Una volta terminato, con una spugna leggermente inumidita ripassiamo sia l'esterno che l'interno del cestino, avendo cura di pulire accuratamente anche tra i vari intrecci.

35

Verniciare il cestino

Adesso utilizzando un metro da sarta, andiamo a rilevare le misure partendo dalla base interna e poi dei quattro lati. Il nostro cestino ora è perfettamente pulito e possiamo pensare di colorarlo magari con colori delicati dai toni pastello. Una volta stesa la vernice, lasciamola asciugare sistemando il cestino in un punto ben arieggiato. Mentre attendiamo, iniziamo a preparare le varie parti che andranno poi a comporre il rivestimento. Stendiamo sul piano di lavoro la stoffa che abbiamo scelto, con le mani cerchiamo di pareggiarla il più possibile eliminando eventuali pieghe.

Continua la lettura
45

Cucire la stoffa e il pizzo

Ritagliamo le parti di stoffa avendo cura di lasciare qualche centimetro per le cuciture e naturalmente per il risvolto. Quando tutto è pronto, con la macchina da cucire procediamo ad assemblare la stoffa, avendo cura di cucirla sul rovescio della trama. Finalmente la nostra ricopertura sta prendendo forma, ora manca solo il tocco finale, ovvero sistemare un bel pizzo su tutto il bordo. Quando anche questa operazione è terminata, giriamo la stoffa nel suo dritto, posizioniamo il rivestimento all'interno del cestino. In poche e semplici mosse abbiamo dato nuova vita ad un oggetto che altrimenti sarebbe rimasto inutilizzato o peggio ancora gettato tra i rifiuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Costruire Un Cestino Di Vimini

I cestini di vimini, definiti anche con il termine "scateddus" in Sardegna, si trovano di qualsiasi grandezza, forma e colore anche perché possono essere utilizzati per gli usi più disparati possibili. Ad esempio, sono utili come contenitori di piante,...
Bricolage

Come foderare un cestino di fettuccia

L'arte dell'uncinetto è tornata in voga negli ultimi anni. Complice il diffondersi del fai da te, la voglia di realizzare qualcosa con le proprie mani è irresistibile. C'è chi crea bomboniere, chi abiti e sciarpe, e non manca chi riesce a dare origine...
Bricolage

Come creare decorazioni per cestini di vimini

Il vimini è un tipo di materiale che si presta tantissimo per la creazione di cestini, ma anche di mobili ed oggetti vari. Oggi rappresenta un modo ottimale per arredare interni di abitazioni cosi come terrazzi e giardini, grazie all'abilità di artigiani...
Bricolage

Come Fare Un Cestino Porta Necessario Per Bimbo

Quando sta per arrivare un bambino la gioia e l'entusiasmo che c'è in casa è indescrivibile. Si aspetta 9 mesi e poi quando arriva è stata già preparata la cameretta, comprato il passeggino e tutti gli strumenti per la cura del neonato. Un utile strumento...
Bricolage

Come decorare cestini in vimini

I cestini in vimini sono oggetti di uso comune che ben si prestano ad essere decorati in modo simpatico ed originale. Scegliendo le decorazioni giuste, potremo trasformare questo semplice contenitore in un regalo particolarmente gradito o in un soprammobile...
Bricolage

Come decorare un cestino da picnic in ornamento per un matrimonio

I matrimoni sono occasioni gioiose per stare insieme e per festeggiare un giorno memorabile. Ultimamente si organizzano matrimoni informali e semplici, senza spendere grosse cifre. Spesso la cerimonia si svolge all'aperto; gli amici ed i familiari si...
Bricolage

Come costruire una cornice per foto in vimini

L'abitudine di intrecciare vimini per produrre oggetti di ogni tipo è un'arte antica. Il vimine ha ottimi fattori di resistenza e flessibilità, e ha prodotto nel corso della storia tantissime cose di uso quotidiano fino al tempo dei nostri nonni. Oggi...
Bricolage

Come decorare un cestino per confetti con fiori freschi

Capita, in occasione di cerimonie di un certo spessore come potrebbero essere quelle di un matrimonio, una cresima o un battesimo, di ritrovarsi ad organizzare da sé alcuni aspetti della festa stessa. Una delle tante cose che spesso fanno scervellare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.