Come foderare una gonna di lino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici che amano l'ago ed il filo, a capire come poter foderare, con le proprie mani ed in modo semplice e veloce, grazie al metodo del fai da te, una bellissima gonna di lino. Il lino è un tessuto fatto di fibra naturale leggero e fresco che lascia traspirare la pelle, adatto ad essere indossato nella stagione estiva, purtroppo data la sua leggerezza è anche trasparente, quindi i capi confezionati con questo particolare tessuto, come le gonne ad esempio necessitano di una fodera; nelle righe che seguono vedremo come foderare correttamente una gonna di lino.
Buon lavoro e buon divertimento a tutti voi!
Mettiamoci subito all'opera!

27

Occorrente

  • fodera in tinta
  • cotone
  • ago
  • carta per sarti
  • centimetro
  • forbici
  • gesso per sarti
37

Procuratevi la giusta quantità di fodera dello stesso colore della gonna, se ciò non fosse possibile scegliete una tonalità leggermente più scura. Se avete acquistato una gonna sfoderata e volete foderarla proseguite in questo modo: prendete le misure della gonna lunghezza, larghezza e vita; disegnate il modello su di un foglio da sarta (come se doveste cucire una gonna); tagliate il modello lasciando un centimetro ai margini per le cuciture; fatto ciò, cucite i lati della gonna di fodera, fermandovi a circa dieci centimetri dalla fine, per formare dei spacchetti laterali ad entrambi i lati.

47

Prendete la misura della lunghezza della gonna di lino e fate la piega alla fodera di 2/3 centimetri più corta rispetto alla misura della gonna. Fate anche la piega agli spacchetti laterali. Adesso dovete unire la fodera alla gonna: cucite i margini superiori; aprite la fodera in corrispondenza della chiusura lampo della gonna, con un taglio di mezzo centimetro più lungo della lampo; appuntate con il punto nascosto la fodera alla "cintura" della gonna, ricordatevi che la fodera va messa rovescio contro rovescio, allo stesso modo, avendo messo la fodera con l'apertura in corrispondenza della chiusura lampo, cucite piegando all'interno i margini della fodera tutto intorno alla lampo, abbastanza distanti per far si che non si impigli nella chiusura.

Continua la lettura
57

Per foderare invece una gonna di lino confezionata da voi, quando tagliate il modello della gonna appoggiate anche la fodera sul tessuto e con un solo taglio vi ricavate anche il modello della fodera, che va lavorata come se fosse la gonna. Cucite tutto come sopra in questo caso vanno fatte anche le pence (ricordatevi di fare la fodera sempre leggermente più larga di qualche centimetro questo per far si che scenda comodamente in modo che il tessuto scivoli sulla fodera e non venga tirato facendo difetto al termine del lavoro). A questo punto prima di applicare e cucire la il bustino alla gonna, imbastite la fodera, piegate il bustino sopra la fodera e cucite. In questo modo avrete un lavoro perfetto e pulito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper cucire è veramente comodo ed anche utile, per qualsiasi evenienza e necessità!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire una gonna di lino

Se avete a disposizione della stoffa in lino e volete utilizzarla per creare un originale capo di abbigliamento, la guida che segue farà al caso vostro. Vi sarà infatti spiegato come cucire, passo dopo passo, una gonna di lino con le vostre mani. Realizzarla...
Cucito

Come foderare una gonna a palloncino

Può succedere di acquistare una gonna che abbia una vestibilità un po' trasparente e richiede la presenza di una sottoveste per coprire, oppure abbia una tipologia di tessuto che la fa salire con l'attrito delle gambe e puntualmente si necessita di...
Cucito

Come fare un abito di lino

Il lino è un tessuto utilizzato fin dall'antichità, che si caratterizza principalmente per l'eleganza e la morbidezza, molto simile a quella della seta. Oltretutto, il lino ha anche un alto potere assorbente che, assieme alla sua freschezza, lo rende...
Cucito

Come cucire una giacca di lino

Il lino è un tessuto piuttosto leggero, molto resistente e fresco. Per questa sua semplice caratteristica si presta tantissimo per la confezione di abiti estivi di tipo casual, ma anche per la realizzazione di capi più sportivi. Con questo tessuto si...
Cucito

Come realizzare una gonna a ruota intera con pieghe

Se non intendete proprio rinunciare a qualche capo di abbigliamento piuttosto costoso, con la tecnica del fai da te, ed in particolare con le conoscenze basilari dell'arte del cucito, è possibile soddisfare i vostri desideri, risparmiando anche un bel...
Cucito

come realizzare una gonna a ruota senza cartamodello

La gonna a ruota è il capo di abbigliamento maggiormente di tendenza della nuova stagione primavera/estate. Ciascun stilista, l'ha già messa nella collezione nuova in varie versioni. È un capo di abbigliamento che non potrà mai mancare assolutamente...
Cucito

Come realizzare degli asciugamani in lino

Il tessuto di lino è fatto con fibre di cellulosa che crescono all'interno degli steli della pianta di lino (Linum usitatissimum), una delle più antiche piante coltivate nella storia umana. Il lino è una pianta annuale, il che significa che vive solo...
Cucito

Come fasciare un cestino di rattan con lino e macramè

Rattan è il nome utilizzato per indicare varie specie di palme, il cui legno viene utilizzato per produrre dei mobili, delle ceste e differenti tipologie di accessori realizzati con le lavorazioni di intreccio. La particolare proprietà di questo tipo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.