Come forare le piastrelle di marmo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella realizzazione di lavori in casa fai da te, può capitare di imbattersi in problemi riguardo la foratura delle piastrelle. Chiamare un esperto piastrellista a volte non è necessario. Lavoretti semplici da realizzare, non necessitano di mani esperte. Bisogna solo essere consapevoli di ciò che si fa e soprattutto di come si fa. Informarsi sulle procedure è infatti importantissimo per non incorrere in danni notevoli e doppie spese di riparazione. Ecco dunque qualche consiglio su come forare le piastrelle di marmo, senza alcun danno.

26

Occorrente

  • Trapano elettrico
  • Punte al widia di diversa grandezza
  • Carta gommata
36

Forare una piastrella di marmo sembra il lavoro più facile del mondo. Invece non lo è affatto. Il rischio di scalfire o peggio, rompere il marmo è molto alto. Bisogna fare molta attenzione ad ogni singolo dettaglio del lavoro. Innanzitutto si deve studiare il tipo di mattonella. È necessario capire se sotto una mattonella fissata al muro, ci sia il pieno o il vuoto. Basterà dare un colpetto sulla stessa con un qualsiasi oggetto. A suono sordo corrisponderà il vuoto, viceversa a suono pieno ci sarà il pieno sotto di essa. Da questo si potrà constatare il tipo di aderenza della piastrella al muro. Con il vuoto infatti, ci sono maggiori rischi di lesione.

46

Una volta accertati della consistenza della piastrella di marmo, si può passare alla fase di preparazione per la foratura. In questo caso si può agire in due modi. Il primo è quello di segnare con una penna ad alcool il punto in corrispondenza del foro. Bisogna poi scalfire la piastrella con un martello o punzone di acciaio, così che il trapano non sfugga dal punto di foratura.
Il secondo modo, più sicuro, è quello di utilizzare un nastro di carta gommata. Applicare dunque una striscia di carta nel punto da forare. Questo servirà per avere un foro perfetto ed evitare scivolamenti della punta del trapano e il conseguente daneggiamento della piastrella di marmo. È importante considerare anche la zona da forare. Si potrebbero prediligere le parti più centrali della piastrella piuttosto che i lati e gli angoli. Questi ultimi infatti sono più delicati, dunque ci saranno maggiori rischi di rottura.

Continua la lettura
56

A questo punto, munire il vostro trapano di punte al widia. Esse sono particolari punte costruite con placche diamantate, di metallo duro. È sbagliato però partire da punte troppo grandi. Bisogna scendere nel foro in modo graduale. Pertanto si procederà prima con una punta di 3-4 mm di diametro. Inoltre ricordare che per i primi 2 cm di profondità è preferibile non utilizzare la funzione battente del trapano. Si rischierebbe infatti di spaccare il marmo. Dunque meglio utilizzarla solo dopo aver superato lo spessore della piastrella. Dopo un primo strato, con le punte piccole, si potrà quindi passare a quelle da 8-10 mm o superiori. Lo spessore della punta si regolerà in base al tipo di foro che servirà. Le vostre piastrelle saranno così pronte per qualsiasi tipo di utilizzo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Accertarsi che le punte del trapano siano di ottima qualità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come rifinire le piastrelle di marmo

Rifinire una superficie composta da piastrelle di marmo può essere un'operazione meno improbabile da eseguire con il fai da te di quanto possa sembrare. Siano esse delle mattonelle che compongono un pavimento, una parete o magari un altro tipo di rivestimento,...
Materiali e Attrezzi

Come forare il gres porcellanato

Durante la ristrutturazione di un appartamento può essere indispensabile effettuare dei fori nel gres porcellanato. Mentre le piastrelle di vecchia generazione erano abbastanza facili da forare, oggi le mattonelle realizzate in questo materiale sono...
Materiali e Attrezzi

Consigli per forare la terracotta senza romperla

La terracotta è un materiale molto versatile ed utilizzato in diversi ambiti sia del bricolage e fai da te, che dell'edilizia e delle piastrelle. È piuttosto economico e si presta a molteplici lavorazioni, anche da parte di principianti, in quanto è...
Materiali e Attrezzi

Come forare alla perfezione con il trapano

Forare alla perfezione con il trapano può sembrare un'operazione facile, ma bisogna prestare molta attenzione, ed essere il più precisi possibile, prendere visione del lavoro da fare, le giuste misure da prendere attentamente e, soprattutto non arrecare...
Materiali e Attrezzi

Consigli per forare la plastica senza romperla

Se siete amanti del fai da te, sicuramente quando c'è qualche piccolo o grande lavoro da svolgere in casa preferite eseguirlo voi stessi, anziché chiamare un professionista. Con un minimo di abilità e gli attrezzi giusti è possibile fare in casa qualsiasi...
Materiali e Attrezzi

Come forare il ferro con precisione

Praticare dei fori è a volte un'impresa ardua, specie se si tratta di materiali duri come ad esempio il ferro. Tra l'altro l'operazione richiede la massima precisione e bisogna adottare alcuni accorgimenti, per cui nei passi successivi di questa guida,...
Materiali e Attrezzi

Come riparare il marmo scheggiato

Il marmo viene spesso scelto per il suo valore estetico e per i suoi colori tenui; inoltre, le venature uniche di questa pietra naturale possono aggiungere eleganza e stile a qualsiasi ambiente od oggetto della casa. Il marmo è comunemente utilizzato...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare le piastrelle in gres porcellanato

Chiunque abbia a che fare quotidianamente con le faccende casalinghe sa quanto sia importante avere un'idea, anche generale, di tutte le cose che possono tornare utili in una casa. Si può imparare di tutto: muratura, pittura, idraulica, lavori elettrici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.