Come formare un giardino in bottiglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se nutriamo la passione per le piante ed abbiamo il cosiddetto pollice verde, ma non disponiamo di uno spazio per permetterci un vero e proprio giardino, è bene sapere che vi è una valida alternativa. È possibile infatti realizzarne uno in vetro, permettendoci di sperimentare nuove tecniche di colture. In questa guida vedremo come formare un giardino in bottiglia. Si scoprirà con piacere che tale hobby può rivelarsi appagante ed anche rilassante, oltre a soddisfare la volontà di avere un giardino tutto nostro. Ma continuiamo a leggere e vediamo passo passo come realizzarlo, facendo tesoro dei consigli di seguito riportati.

26

Occorrente

  • bottiglia di vetro con corpo di ampio diametro
  • carbonella, torba e sabbia grossolana
  • imbuto, spruzzino per acqua, fil di ferro, pinze, bastoncino
36

Innanzitutto procuriamoci una bottiglia di vetro con un corpo avente un diametro piuttosto ampio. Quindi, con l'ausilio di un imbuto, versiamo uno strato di carbonella all'interno della bottiglia. Dopo di che dovremo introdurre un successivo strato composto da torba mescolata a sabbia grossolana.
Questi materiali saranno facilmente reperibili in un qualunque centro per il giardinaggio, dove troveremo anche le piantine alle quali daremo dimora. Tra le tante varietà che potremo scegliere, le più indicate all'ambiente che creeremo sono l'edera, la tradescanzia, il pothos e la begonia. Potremo decidere di utilizzarle tutte per ottenere una composizione variegata, oppure solamente una affinché risulti monotematica.

46

A questo punto inseriremo all'interno della bottiglia i vegetali acquistati precedentemente. Per agevolarci nel lavoro utilizzeremo del fil di ferro ripiegato ad uncino e delle pinze. Questi attrezzi ci permetteranno di sostenere le piantine durante il loro posizionamento, senza che subiscano alcun danno. Dopo aver scosso le radici dalla terra nella quale risiedevano precedentemente, introduciamo ciascuna pianta, posizionando le radici nel nostro terreno in vetro con l'aiuto di un bastoncino, il quale potrà essere realizzato anche in cartone. Prestiamo attenzione a distanziare una pianta dall'altra dello spazio necessario a garantire una crescita regolare.

Continua la lettura
56

Alla fine di questo procedimento, innaffieremo moderatamente con uno spruzzino il giardino appena realizzato, evitando però di affogare le piantine nell'acqua. Per capire se l'acqua versata è sufficiente al sostentamento dell'ecosistema e non letale per esso, basterà controllare che le pareti della bottiglia non risultino appannate. A questo punto si posizionerà la bottiglia al di sotto di una corretta esposizione luminosa. L'intenso calore della luce diretta del sole potrebbe bruciare la vegetazione e farla appassire, quindi l'ideale è rivolgerla orientata verso nord. Il lavoro svolto sarà non solo molto gratificante, ma potrebbe anche rivelarsi un'idea originale da regalare ad una persona cara, soprattutto se coltiva la vostra stessa passione!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • terminato il giardino, posizionare la bottiglia rivolta verso nord
  • innaffiare con moderazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il rosmarino in giardino

Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde che viene coltivato facilmente sia in vaso che nel giardino di casa. Fa parte delle erbe aromatiche più utilizzate e le sue foglie strette e lunghe hanno un profumo particolare ed invitante, se si pensa...
Giardinaggio

Come lastricare un giardino per interni

Se avete la fortuna di abitare in una villetta dotata di un ampio spazio verde, avete anche la possibilità di lastricare un giardino per interni, creando così un'area calpestabile dove potervi godere in tranquillità l'aria pulita e dove posizionare...
Giardinaggio

I 5 usi delle bustine di té per curare il giardino

Avete un giardino e siete assidui consumatori di té? Questo è davvero un binomio vincente, perché le bustine della famosa bevanda potranno essere utilissime per migliorare la condizione e la salute del vostro spazio verde. Il tè infatti è ricco di...
Giardinaggio

Come creare un'oasi nel tuo giardino

Se hai la fortuna di avere un giardino, ma non sai bene in che modo potresti decorarlo con delle piante e l'erba, sappi che, con pazienza e fantasia il tuo giardino potrà diventare una meravigliosa oasi per il tuo relax quotidiano. Le varie operazioni...
Giardinaggio

Come coltivare la calendula in giardino

La calendula è un fiore dai colori molto delicati: coltivarla nel proprio giardino può contribuire ad abbellire questo spazio verde in maniera raffinata ed allegra. Far nascere e crescere una graziosa piantina di calendula è molto semplice e non richiede...
Giardinaggio

I migliori fiori per il giardino

Se avete appena terminato di allestire un giardino e creato delle bordure lungo il viale, potete ottimizzare il risultato, scegliendo alcuni tra i migliori fiori che oltre ad essere belli e profumati, sono anche di svariati colori e quindi in grado di...
Giardinaggio

Come creare un giardino sottovetro

Molto spesso le nostre giornate sono caratterizzate dalla noia o, ancor peggio, dall'ozio. Sarebbe quindi importante e fondamentale passare e trascorrere le ore in maniera senza ombra di dubbio più produttiva. Uno dei modi migliori per fare tutto questo,...
Giardinaggio

Cosa fare quando si trova una talpa in giardino

Erroneamente si pensa che le talpe arrecano solo danni ai giardini oppure agli orti. Invece esse sono abbastanza utili per eliminare gli insetti ed i vermi e cacciare i piccoli rettili. Le talpe alcune volte possono provocare ingenti danni per cui la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.