Come funziona un fusibile termico

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutti quanti gli elettrodomestici e le apparecchiature elettroniche di buona qualità, sono provviste di un fusibile termico, ossia di quel dispositivo di emergenza utilizzato per prevenirne il surriscaldamento, e la conseguente fusione dei vari componenti. Come un fusibile elettrico, anche quello termico, tende a bruciarsi completamente una volta che l'apparecchiatura supera un certo livello sicurezza. Tra l'altro, il fusibile termico viene fuso dal calore eccessivo, invece che cortocircuitato dalla corrente elettrica. In questa guida vi spiegheremo, dettagliatamente, come funziona un fusibile termico.

24

Un fusibile termico si avvale di due pezzi realizzati in metallo, i quali sono collegati insieme da una sostanza progettata per fondere ad una specifica e ben definita temperatura. Ovviamente, la temperatura di fusione dipende dall'apparecchio in questione e dal suo utilizzo. In condizioni normali, la corrente elettrica attraversa le due piastre, e segue la componentistica dell'apparecchio. Una volta che quest'ultimo diventa eccessivamente caldo, la sostanza che tiene insieme i pezzi viene sciolta, fermando il flusso della corrente elettrica.

34

Tutti quanti i dispositivi elettronici che utilizzano riscaldatori, come ad esempio le macchine per il caffè o gli asciugacapelli, presentano una resistenza elettrica controllata da un termostato. Il termostato la mantiene alla giusta temperatura, girando ripetutamente e fino allo spegnimento, quando raggiunge un valore soglia della caloria. In caso di un malfunzionamento del termostato e se l'apparecchiatura elettrica non dovesse spegnersi, il riscaldamento si manterrebbe inalterato, con il possibile rischio di provocare degli incendi. Il fusibile termico evita, pertanto, che tutto questo possa accadere, spegnendo automaticamente l'alimentazione e la circolazione della corrente. Molti tipi di apparecchiature elettroniche, come ad esempio gli impianti audio-video o i computer, presentano nel loro circuito stampato dei vari elementi, noti sotto il nome di "termoresistore". In definitiva, questo componente svolge la medesima funzione dei fusibili termici, garantendo pertanto lo spegnimento automatico, in caso di eccessivo surriscaldamento del dispositivo. Questo, quindi, in caso di anomalie evita il peggio.

Continua la lettura
44

Proprio per quanto riguarda i computer, per impedire che possano riscaldarsi, oltre ad un'apposita piastra di raffreddamento adatta soprattutto per i portatili, esiste anche un prodotto che viene montato su quelli fissi. Si tratta, precisamente, di una una speciale pasta, che è sempre opportuno controllare se è abbondante, in quanto serve proprio per consentire il corretto raffreddamento dei circuiti interni. Tale sostanza è possibile aggiungerla direttamente rimuovendo le viti del case del computer, oppure rivolgendosi ad un tecnico specializzato. Il consiglio che vi diamo è quello di provvedere alla sua sostituzione, nel caso in cui si verifichi una fuoriuscita di fumo o un arresto anomalo dell'apparecchiatura elettronica, in modo tale da consentire sempre la perfetta funzione protettrice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come reimpostare un fusibile termico

Un fusibile termico, detto anche TCO (Thermical Cut Offs) è una sorta di dispositivo di tipo elettronico capace di bloccarsi non appena la sua temperatura raggiunge una determinata soglia, proteggendoci così da possibili cortocircuiti. Il valore di...
Materiali e Attrezzi

Come controllare un fusibile termico

Per chi non lo sapesse il fusibile termico è una sorte di dispositivo elettronico in grado di proteggere da eventuali cortocircuiti. È infatti adibito ad interrompere il flusso di corrente elettrica eventualmente se questo supera una data soglia prestabilita....
Materiali e Attrezzi

Come testare un fusibile di ceramica

Insieme ai fusibili in vetro, quelli in ceramica sono tra i più comunemente utilizzati negli elettrodomestici, in particolar modo nei forni a microonde, i quali sono inclini a corto circuito causato da fluttuazioni di tensione. La presenza di un fusibile...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un fusibile semplice

Il fusibile è un elemento semplice, ma anche indispensabile in quanto dà la possibilità di poter proteggere un circuito. Infatti, senza la sua installazione si corre il rischio di rovinare in modo definitivo l'impianto elettrico. Il fusibile è presente...
Materiali e Attrezzi

Come testare un fusibile

I fusibili sono dei piccoli dispositivi che vengono utilizzati per fornire una protezione ai circuiti elettrici. Essi includono un filo molto sottile, che si fonde o si vaporizza quando il flusso di corrente che passa attraverso è superiore rispetto...
Materiali e Attrezzi

Come levigare l'intonaco termico

Tra le differenti tipologie di intonaco che è possibile utilizzare per proteggere e decorare le pareti ed i muri di un edificio, il più indicato è l'intonaco termico, grazie al quale permettere un completo isolamento termico delle pareti esterne in...
Materiali e Attrezzi

Come funziona un interruttore magnetotermico

L'elettricità è presente dovunque nella nostra vita quotidiana: accendere un lume, premere il pulsante di un apparecchio televisivo, mettere in funzione un elettrodomestico, sono diventati gesti quasi istintivi. Malgrado questa familiarità con un'energia...
Materiali e Attrezzi

Come funziona uno spettrofotometro ad infrarossi

In questa guida vedremo come funziona una spettrofotometro ad infrarossi, un argomento molto interessante per tutti gli appassionati di chimica. Esso è uno strumento che analizza l'interazione esistente fra la luce infrarossa ed una molecola, così da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.