Come Funzionano Le Piante Mangia-Veleni

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questo tutorial di oggi vedremo come funzionano le piante mangia-veleni. Qualcuno dice che le piante da appartamento hanno soltanto una funzione ornamentale. Da diversi studi che sono stati fatti dall'università di Bari ed anche dalla Nasa (si avete letto bene, proprio dall'ente che va sullo spazio), sembra che certe piante siano utili per depurare l'aria negli ambiente interni. Tali piante riescono a ridurre fino all'80% le concentrazioni di molecole inquinanti, dal monossido di carbonio all'acetone, dalla formaldeide al benzene, fino al fumo di tabacco, nel raggio di poche ore. Continuate in seguito la lettura.

27

Occorrente

  • Piante Mangia-Veleni
37

Il meccanismo tramite il quale le specie varie di piante eliminano dall'aria i gas chimici, è abbastanza semplice ed anche completamente analogo, anche se messo su scala più limitata decisamente, in base a quello che succede con gli alberi secolari nelle foreste tropicali. Tramite il processo di fotosintesi clorofilliana, le piante assorbono l'anidride carbonica e rilasciano l'ossigeno. Quanto più maggiore è la superficie delle foglie, maggiore è elevato il quantitativo di inquinante che sarà assorbito.

47

Continuiamo la spiegazione in questo passo. Le foglie assorbiranno le sostanze inquinanti che sono nell'aria, in base alla foglia, mentre dalla sua estensione diversi gas vengono assorbiti con facilità maggiore. Mediante il fusto le sostanze vengono convogliate invece alle radici. In questo modo, il terriccio renderà innocue le sostanze che sono nocive mentre i microrganismi che sono nelle radici le metabolizzano trasformandole in sostanze nutrienti. La filtrazione perciò, avviene tramite le foglie e le radici.

Continua la lettura
57

Le piante più utili a tale scopo risultano essere perciò quelle di origine tropicale che si sono adattate a vivere negli appartamenti, con chioma possibilmente folta, o foglie larghe e lunghe. Le specie migliori sembrano essere le palme, le aracee, cioè dieffenbachia, anthurium, pothos, ed alcune liliacee, come per esempio l'aloe vera.

67

A questo punto andiamo a descrivere nello specifico maggiormente a che cosa servono tali piante.
La formaldeide è un battericida potente.
La dieffenbachia assorbe principalmente il toluene, che è un solvente noto.
Lo xilene invece è un liquido infiammabile nocivo altamente.
Il photos potrà togliere monossido di carbonio e benzene.
Il Ficus depura l'aria dal fumo di sigaretta, dalla formaldeide e dal benzene.
Il classico tronchetto della felicità assorbe il benzene e il tricloroetilene, che è un solvente potenzialmente cancerogeno.
L'aloe vera depura dall'anidride carbonica ed anche dalla formaldeide.
La palma da bambù ricambia l'aria continuamente, ed è in grado di togliere benzene e monossido di carbonio.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Metti una pianta Mangia-veleni in ogni stanza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Le principali piante da frutto in Italia

L' Italia, per la sua posizione geografica, è una terra molto ricca e fertile. Grazie al clima temperato crescono una grande varietà di piante. Molti dei nostri prodotti agricoli vengono esportati in tutto il mondo e sono considerati i migliori sul...
Giardinaggio

Come identificare le piante succulente

Le Piante succulente fanno parte della categoria di vegetali che crescono nelle zone aride. Esse vengono dette anche piante grasse e ne esistono un'infinità di specie. Questo genere di piante sono capaci di raccogliere tanta acqua per tanto tempo. Per...
Giardinaggio

Come curare le piante carnivore in inverno

Le piante carnivore sono piante erbacee che si nutrono di insetti e piccoli artropodi. Il motivo di questo comportamento è dovuto all'adattamento agli ambienti ostili in cui si sviluppano quali paludi o rocce. Questi risultano poveri di azoto ed altri...
Giardinaggio

10 piante adatte a zone con poco sole

Per rendere un terrazzo o un balcone decorativo è essenziale aggiungere delle piante. Questo, infatti, diventa un problema per chi vive in zone con poco sole. Ma, occorre sapere che esistono piante che vivono bene, anche con questo clima. Infatti, la...
Giardinaggio

Come propagare le piante di caprifoglio

Le piante di caprifoglio sono dei rampicanti facilmente riconoscibili per la loro folta presenza di foglie. Essendo dei generi di pianta che crescono spontaneamente, è possibile trovarle nelle siepi di tutto il nostro paese. Queste piante sono originarie...
Giardinaggio

Come concimare le piante acquatiche

Proprio come tutte le altre piante, anche quelle acquatiche hanno bisogno di essere concimate per essere in grado di prosperare in un giardino d'acqua. E proprio come le piante normali, ci sono diversi modi in cui si possono fertilizzare, con diversi...
Giardinaggio

Come accelerare la crescita delle piante

Coltivare le piante e farle crescere al meglio non è semplice e richiede sia pazienza sia passione. Per tutti gli amanti del verde far crescere le proprie piante è sempre motivo di orgoglio, ma bisogna conoscere profondamente le caratteristiche delle...
Giardinaggio

10 motivi per tenere delle piante in casa

Ci sono molti preconcetti sul tenere delle piante in casa, ma in realtà sono tutti da sfatare. Non è pericoloso e non è nocivo, anzi, tenere delle piante in casa aiuta a migliorare il nostro benessere psico fisico. Oltre appunto a un fatto puramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.