Come giocare a Il filo di Arianna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando piove o fa freddo, oppure durante le feste di compleanno o altre celebrazioni, si possono organizzare dei giochi da fare in casa con i bambini. Riuscire a mantenere l'attenzione di tutti non è certamente impresa semplice, ma con un po' di inventiva si possono sia rispolverare i giochi classici, sia inventarne di nuovi. Basta tanta fantasia e creatività per farli divertire e passare un pomeriggio diverso dal solito, in compagnia dei loro amichetti. L'importante è sempre far divertire i piccoli ospiti e creare un'atmosfera festosa, soprattutto se in casa ci sono bambini esigenti o che tendono ad annoiarsi facilmente. Alcuni giochi possono anche essere fatti all'aperto, se si dispone di un giardino, o anche in un parco. Basta poco per passare un pomeriggio indimenticabile... In questa guida vedremo come giocare a "Il Filo di Arianna", un divertente e semplice gioco che sicuramente appassionerà i bambini. I piccoli partecipanti potranno sfidarsi in un'attività che punta a migliorare le loro capacità esplorative ed il senso dell'orientamento, infatti questo gioco può essere svolto dovunque. Ecco come giocare a "Il Filo di Arianna".

25

Occorrente

  • Un gomitolo di lana per ciascun partecipante.
35

Prendi il primo dei gomitoli e inizia a svolgerlo mentre ti muovi nell'area di gioco. Se sei al chiuso passa il filo tra le sedie, le gambe dei mobili e sotto i letti; se invece state giocando all'aperto puoi avvolgere lo spago attorno ai tronchi delle piante, alle rocce decorative, alle ringhiere ed agli scivoli. Lo scopo è creare un percorso originale per ciascun bambino fino a produrre un vero e proprio labirinto di spago.

45

Quando avrai preparato il labirinto dovrai solo introdurvi i piccoli partecipanti. Consegna a ciascun giocatore un capo di un differente gomitolo e, quando ciascuno avrà il suo, dai inizio al gioco: ogni bambino deve riuscire a raggiungere la fine del suo filo di Arianna percorrendo il labirinto formato dai percorsi intrecciati degli altri partecipanti. Il vincitore è il primo partecipante che riesca a riavvolgere l'intero spago.

Continua la lettura
55

Infine procurati un rotolo di spago oppure un gomitolo di lana colorata per ciascun partecipante al gioco. Lo spago sarà la scelta migliore quando vorrai attuare questo gioco all'aperto (ad esempio nel boschetto di un parco naturale oppure tra le giostre di un parchetto per bambini) mentre sarà da preferire la lana colorata quando svolgerai una partita al chiuso, infatti, in questo secondo caso, la lana colorata ti permetterà di utilizzare un colore per ciascun partecipante e evitare troppa confusione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Consigli per costruire un drift trike economico

Il Drift trike, tradotto letteralmente in italiano, triciclo derapante, è un triciclo composto da sole due ruote. Queste due ruote sono da carter con un rivestimento in pvc. Tale rivestimento in pvc fa si che si possa creare la giusta trazione per poter...
Bricolage

10 idee per riciclare le cannucce

Capita spesso di accumulare dei rifiuti che quasi è un peccato buttarle. Sembra davvero uno spreco perché sono oggetti praticamente nuove. Succede così con le cannucce, che spesso accumuliamo perché ogni volta ne serve una nuova. Però possiamo dar...
Bricolage

Come fare il gioco della farina

Abbastanza spesso, non si sa come intrattenere e far divertire i bambini (specialmente quelli più piccoli) durante le feste di compleanno oppure ulteriori ricorrenze: per tale ragione, la gestione di questi eventi viene affidata ad altre persone, arrivando...
Bricolage

Come Realizzare Un Porta Gomitolo Di Lana Col Riciclo

Se amate lavorare a maglia e volete realizzare un bel porta gomitolo comodo per srotolare il vostro filato senza che si annodi o si sprechi, potrete riciclare alcuni oggetti e destinarli a questo utilizzo. Avete mai pensato a come riciclare i porta cd...
Bricolage

Come giocare a "mordi la mela"

In questo breve e semplice tutorial viene spiegato, in modo semplice e dettagliato, come è possibile organizzare un gioco davvero originale. Esso si può realizzare insieme ai propri bambini; in questo caso può essere un'idea originale per poter animare...
Bricolage

Come Realizzare Un Gomitolo Di Carta

Tra i materiali che più si prestano al riciclo, la carta è senza dubbio la più sottovalutata. Si possono creare tante idee originali con dei semplici fogli di giornale. Idee che potrebbero rivelarsi anche molto utili. Con la carta di giornale, in particolare,...
Cucito

Come realizzare una sciarpa con lana a rete

Se avete appena cominciato a dedicarvi all'arte del lavoro a maglia, e desiderate conoscere dei metodi che non sono proprio i "metodi tradizionali" ecco che questa guida potrebbe proprio fare al caso vostro. In questa sede, infatti, ci occuperemo di dare...
Bricolage

Come Riciclare Una Retina Delle Patate

Spesso e volentieri può succedere di perdere molto tempo alla ricerca di un regalo unico e particolare per i propri amici o parenti. Molte volte però, una volta trovato, il suo costo risulta essere piuttosto elevato. È possibile a tal proposito realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.