Come giocare alle piante aromatiche

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Con l'arrivo della primavera, viene voglia di diventare contadini, e mettersi a coltivare delle piante aromatiche, in giardino, per chi ce l'ha, o anche sul balcone di casa, creando un angolo profumato e saporito. E perché non coinvolgere anche i nostri piccini a giocare con noi, coltivando queste piante? Un paio di cassette profonde e pochi vasi saranno sufficienti per rifornirsi di queste erbe aromatiche e dar gusto alla nostra cucina. Inoltre, vedrete la soddisfazione, quando verranno in cucina con in mano il rametto del loro rosmarino, che gli avete chiesto, per insaporire l'arrosto! Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Terriccio
  • vasetti di plastica e sottovasi
  • sementi
  • piccoli annaffiatoi
36

Queste piante amano il terreno ben drenato e poco concimato, così facendo le foglie cresceranno più aromatiche. Oltre a cimentarsi nella semina di alcune sementi e nella loro cura, si può dare ai bambini la possibilità di osservare da vicino, in tempi ravvicinati, le varie fasi del ciclo vitale delle piante. Fate attaccare ai vostri piccoli una coccinella in legno, con l'aiuto della colla vinilica, e con il pennarello indelebile scrivete il nome della pianta da loro scelta. Per questo lavoro, voi genitori dovrete insegnare al bambino come manipolare, osservare, conoscere gli elementi e gli oggetti necessari alla semina, sperimentare sensazioni diverse, favorire nuove competenze, ordinare ed elaborare le conoscenze.

46

Successivamente, predisponete l'ambiente, sostenete l'esperienza sia verbalmente che partecipando attivamente all'attività. Dopo aver trovato uno spazio adatto e dopo aver posizionato tutti i materiali sui tavoli, dovrete dare indicazioni verbali sul procedimento da mettere in pratica (prima un po' di terriccio, poi le sementi e il successivo rabbocco con altra terra, poi una leggera annaffiatura). L'attività di semina può essere eseguita da un gruppo di 3 bambini, in modo da poterli seguire con maggior attenzione, mentre le operazioni di cura quotidiana possono essere organizzate con gruppi più grandi.

Continua la lettura
56

Essi avranno così l'opportunità di fare un'esperienza comune ricca di emozioni e di stimoli, di cogliere odori, colori, e di manipolare sul posto il materiale. I diversi tipi di erbe possono essere posizionate nello stesso vaso, che deve essere ampio e profondo, per garantire un buon sviluppo radicale e una maggiore resa produttiva. Queste piantine necessitano di un luogo soleggiato, per almeno metà della giornata. Inoltre, sopportano il freddo, ma nel periodo invernale è bene coprirle con un telo trasparente. Annaffiatele ogni due o tre giorni nel periodo caldo, e settimanalmente quando il tempo è freddo. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche

Le piante aromatiche sono state tenute in gran conto fin dai tempi antichi lungo tutto l'arco della storia dell'umanità. Esse venivano bruciate per propiziare un raccolto fecondo, offerte alla Madre Terra, al Sole, oppure per festeggiare la nascita di...
Giardinaggio

Come utilizzare gli aromi in cucina e curare le piante aromatiche

Le erbe e le spezie sono le piante, o parti di esse, che vengono utilizzate per la medicina, per la cucina e per tanti altri scopi. Queste piante si contano a migliaia e provengono da quasi tutte le zone della Terra, e questo rende quasi impossibile generalizzare...
Giardinaggio

Cura delle piante aromatiche: 5 errori comuni da evitare

Le piante aromatiche sono degli ospiti indispensabili dei nostri balconi o dei terrazzi. Non soltanto in quanto le erbe da cucina tenute in casa sono sicuramente più economiche e genuine rispetto ad altre, ma anche e soprattutto perché la cucina...
Giardinaggio

Come riprodurre le piante aromatiche

Le piante aromatiche sono uno degli ingredienti più utilizzate nella cucina. Che sia quella tradizionale o aromatica. Non solo. Sono usate anche per le bevande. Tè, tisane, acqua aromatizzata. Combinate con la frutta, ci forniscono bevande piacevoli...
Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche in casa

Un hobby molto diffuso è quello del giardinaggio. Esso rappresenta un ottimo modo per trascorrere parte del proprio tempo libero in maniera produttiva. Attraverso il giardinaggio è possibile ottenere i frutti del proprio lavoro e della propria passione....
Giardinaggio

5 consigli per coltivare le erbe aromatiche

Chi non ama il profumo di basilico che arieggia per casa? Quel profumo così intenso che ti ricorda l'estate, e la mamma indaffarata ai fornelli. Basilico, Timo, Coriandolo, Maggiorana e Menta, sono tutte piante aromatiche che possiamo coltivare facilmente...
Giardinaggio

Come riconoscere le erbe aromatiche

Ecco pronta una guida, molto utile, tramite la quale, poter essere finalmente in grado d'imparare come riconoscere le erbe aromatiche, in modo tale da poterle utilizzare non solo in cucina, ma anche in altri ambiti, per curare malanni e non solo. Imparare...
Giardinaggio

Come scegliere le aromatiche perenni

Le aromatiche perenni sono delle piante che, una volta seminate o travasate, possono durare per molti anni. Inoltre presentano caratteristiche molto interessanti, come la capacità di adattamento, la facilità di coltivazione e una grande versatilità....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.