Come imparare a dipingere facilmente

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Imparare a dipingere non è molto complicato, imparare a farlo bene invece richiede molto tempo. Poi che non si riesca a diventare il nuovo Caravaggio non è un grosso problema. Con questa guida vi darò qualche dritta sul come imparare a dipingere facilmente, evitando tutti quegli errori di approccio che finirebbero per farci sottovalutare le nostre innate capacità artistiche. Vediamo quindi come fare.

27

Occorrente

  • colori acrilici
  • colori ad olio
  • acqua
  • solvente per olio
  • pennelli piatti
  • pennelli a punta
  • cartone
  • tela
  • tavola
37

Impostare l'opera

Per prima cosa si deve impostare l'opera. Si tratta di decidere a grandi linee fra astratto e figurativo. Si può iniziare con una bozza su carta, uno schizzo rapido fatto a matita, oppure con un'idea mentale, anche appena accennata, per poter impostare correttamente la nostra opera. Una volta deciso il cosa, si passa al dove, ancor prima che al come. Possiamo dipingere sulla classica tela, che si trova già preparata, su una tela realizzata da noi stesse oppure su un altro supporto come del cartone o una tavola. Quale che sia la superficie su cui dobbiamo cimentarci, è sempre una buona idea preparare il fondo. Una mano di tinta bianca può andare benissimo, meglio se sufficientemente porosa, come quella che si usa per le pareti. Se possibile, sul fondo cercate di tracciare a grandi linee lo schizzo del disegno su cui andare poi a lavorare, ricordando che quanto più è grassa la matita che si usa, tanto più dovranno essere robuste le pennellate per evitare una brutta trasparenza. Cercate quindi di limitarvi ai tratti fondamentali del disegno, evitando di perdervi in inutili dettagli. Se volete verificare quale sia la soluzione migliore per un dettaglio particolare, potete sempre usare un blocco per schizzi e fare delle prove a matita, anche in corso d'opera.

47

Creare le campiture

Un quadro, a prescindere dallo stile avrà bisogno di campiture di colore, che sono in pratica le superfici in cui si danno le pennellate grandi ed omogenee. Prima di andare a lavorare sulla figura principale nel dettaglio, quindi, create le aree cromatiche con una tintura piuttosto diluita, per evitare grumi che poi sono difficili da trattare, specie sui confini delle varie figure. Una volta definite le aree di colore di fondo, si può iniziare a lavorare al resto. Cercate di non fare campiture troppo scure, perché in ogni caso andrete a rielaborarle con mani successive di colore, sia che si tratti di tempere o acrilici, sia che abbiate optato per una soluzione basata sugli oli, più difficili da usare, ma decisamente più soddisfacenti.

Continua la lettura
57

Lavorare alle figure

Una volta chiarite le linee di fondo, si passa alla lavorazione delle figure principali. Si inizia a grandi linee, cercando di esplorare i rapporti cromatici, e si aggiungono nuovi livelli, specie se si sta lavorando con gli oli che sono decisamente più interessanti delle tempere, anche per il principiante, perché permettono di lavorare in trasparenza e su più livelli. Le figure si costruiscono prima per grandi aree, e poi su queste si aggiungono chiaroscuri e dettagli, sia con opere di velatura, ossia stendendo vernice molto diluita su un fondo abbastanza asciutto, sia con la tintura quasi pura per ottenere dettagli vivi e ben distinguibili.

67

Lavorare ai fondali

Parallelamente alle figure, oppure anche dopo averle terminate, si passa ai fondali. Si tratta dello spazio in cui si trova la rappresentazione. La scelta dei colori in questo caso è fondamentale, perché agisce anche sulla profondità del quadro a prescindere dalla prospettiva. Colori chiari in generale proiettano in avanti, mentre scuri indietro. Si può naturalmente giocare con il contrasto rispetto alle linee prospettiche geometriche per ottenere certi effetti particolari di tridimensionalità. Anche se non è una regola fissa, potete considerare di dettagliare maggiormente gli elementi più vicini ed accennare quelli lontani. Per fare questo vi consiglio di lavorare sulla densità della pasta della vernice, tendendo ad un grossolano maggiore per i soggetti vicini e minore per quelli lontani, che appariranno nebulosi. Cercate di non soffocare il soggetto principale dietro dettagli di fondale eccessivi, ma al tempo stesso non staccatelo troppo nettamente dal resto dell'opera isolandolo con una sorta di cortina di vuoto. Il soggetto deve risultare inserito nel contesto e non su un livello isolato. Considerate comunque che quanto suggerito è valido per gli oli, mentre per gli acrilici e le tempere la quantità di livelli e dettagli cala e non di poco.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere molta pazienza soprattutto per quanto riguarda le eventuali rifiniture del dipinto.
  • È fondamentale osservare in modo costante la bozza dell'immagine che stiamo realizzando così da farci un'idea più chiara del dipinto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come piantare chiodi o avvitare viti più facilmente

Spesso vi sarà capitato di dover piantare un chiodo o di dover avvitare una vite, ma di riuscirci solo dopo mille tentativi e con molta difficoltà. Dopo aver piantato un chiodo può accadere che si stacchino pezzi di intonaco, che si sfili con facilità...
Bricolage

Come fare le scatole per le bomboniere facilmente con il cartoncino ondulato

In questa bella guida, siamo pronti a proporre il modo per imparare come poter fare le scatole per le bomboniere, facilmente e velocemente, grazie all'aiuto del cartoncino ondulato. Cercheremo di eseguire tutti questi passaggi, attraverso l'aiuto ed il...
Bricolage

Come realizzare facilmente un divano letto

Arredare una casa può essere un’esperienza molto interessante, soprattutto quando si cerca di ottenere il massimo della comodità e dell’utilità dai componenti per arredo. Uno di questi elementi, molto importante, è senza dubbio il divano letto....
Bricolage

Come dipingere le miniature

La seguente guida ha come obiettivo quello di introdurre i suoi lettori e le sue lettrici al meraviglioso mondo delle cosiddette miniature (intese come degli oggetti e dei dipinti dalle piccole dimensioni): esistono varie accortezze che possono rendere...
Bricolage

Come dipingere su tessuti

Per personalizzare al massimo un capo di abbigliamento o della biancheria per la casa, potete decidere di dipingerli. Non serve essere necessariamente essere dotati di una vena artistica perché per dipingere su tessuti potete utilizzare delle figure...
Bricolage

Come dipingere una casetta per uccellini

Dipingere una casetta per uccellini è un lavoro semplice che richiede poco tempo e tanta fantasia. Per prima cosa è necessario decidere i colori da utilizzare. È possibile verniciare la casetta con spruzzi di colore, aggiungendo anche una cornucopia...
Bricolage

Come dipingere un mobile di legno

A volte nelle nostre soffitte, nelle cantine o nei ripostigli, può succedere che si accumuli un enorme quantitativo di oggetti di vario tipo, tra cui anche mobili. Di solito, si tratta di elementi d'arredo ancora in buono stato di conservazione, che...
Bricolage

Come dipingere un divano

Alle volte, dipingere un divano, può rappresentare un'esigenza legata alla presenza di eventuali macchie o al tempo che, inesorabilmente, tende a far perdere il colore originale. Il materiale necessario è reperibile nei grandi centri commerciali, in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.