Come imparare a riconoscere gli alberi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La natura ci offre moltissime varietà di piante, bellisime che rendono il nostro pianeta ancora più bello. Conoscere le essenze che lo abitano è piuttosto interessante e alcune volte importante. Esistono infatti moltissime varietà di alberi, tutti molto belli ma che spesso non riconosciamo.
Identificare un albero dalle foglie o da altre caratteristiche fisiche permette di riconoscerlo immediatamente e di denominarlo in maniera corretta. Altre considerazioni, come l'habitat e le abitudini di crescita regionali dell'albero, possono aiutarvi con l'identificazione. Le conifere, le latifoglie e gli alberi tropicali, per esempio, hanno ciascuno delle strutture fogliari, altezze, semi e frutti diversi. Per annotare le caratteristiche degli alberi ed individuarne le diverse specie, recatevi in una foresta o in un'area boschiva con un taccuino e delle informazioni sulle specie arboree. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno ad imparare a riconoscere gli alberi. Vediamo di fare ancora più chiarezza.

25

Determinate la struttura fogliare dell'albero esaminandone una foglia. Consultate un libro di riferimento, se non avete familiarità con i tipi di foglie, e cercate di identificare se si tratta di una foglia lucida o cerosa. Le foglie degli alberi tropicali, come le palme, solitamente sono cerose e a coste, in modo che l'acqua goccioli alle radici dell'albero. Le foglie delle conifere, come gli aghi di pino, sono lunghe e sottili, e questo gli permette di rimanere verdi tutto l'anno.

35

Determinate se la struttura della foglia è semplice o composta. Raccogliete una foglia dal terreno oppure studiatene una senza raccoglierla, direttamente sull'albero stesso. Notate se uno stelo riporta una sola foglia (a struttura semplice) o tre o più foglie (struttura composta). Controllate anche se la foglia presenta dei denti, un brodo frastagliato o dei lobi arrotondati sui bordi. Un olmo, per esempio, ha una struttura semplice con un bordo seghettato.

Continua la lettura
45

Verificate se i rami degli alberi sono spessi oppure più sottili e se si sviluppano in orizzontale o in verticale. Una quercia, per esempio, ha dei rami orizzontali che si estendono come delle radici. Utilizzate un libro di riferimento per verificare se i rami degli alberi corrispondano a quelli visti nelle illustrazioni.

55

Esaminate il tronco. Se l'albero si trova di fronte a voi, toccatelo e sentitene la struttura della corteccia. Misuratene la circonferenza: gli aceri, ad esempio, hanno una corteccia scanalata leggermente scrostata dall'albero. La palme da cocco, d'altro canto, sono lisce, con un tronco stretto. Prendete nota nel vostro taccuino per ricordarvi questi dettagli, se vi trovate ancora incerti sul tipo di albero che vi sta di fronte.
Riconoscere le varie specie di alberi è piuttosto interessante. Per chi è alle prime armi questa guida potrebbe rivelarsi un ottimo aiuto, in modo da riconoscerle molto più agevolmente e velocemente. Non mi resta quindi che augurare buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare i funghi su ceppi di legno

Nella guida di seguito ci sono preziosi suggerimenti per coltivare dei funghi su ceppi. Il legno che meglio si presta all'attecchimento è sicuramente il pioppo, ma sono idonei anche la quercia, il faggio, il frassino, che danno risultati altrettanto...
Bricolage

Come realizzare le foglie delle palme finte

Le palme vengono spesso associati a scenari caraibici, isole tropicali e posti paradisiaci, dove il relax e il divertimento sono costanti. Se non è possibile poter raggiungere questi posti meravigliosi possiamo ricreare il nostro angolo di paradiso in...
Giardinaggio

Come Coltivare La Cryptomeria Japonica

Avere un giardino ricco di piante ben curate è il sogno di moltissime persone. Ma per fare in modo che questo sogno diventi realtà è necessario conoscere alcune importanti nozioni ed avere un naturale pollice verde, che vi consenta di prendervi cura...
Giardinaggio

Come Riconoscere Il Dracaena Draco

Il Dracaena draco è un magnifico albero di origini subtropicali. Si sviluppa principalmente nelle Isole Canarie, a Tenerife è infatti uno dei simboli rappresentativi del posto. Purtroppo questo splendido arbusto sta via via perdendosi, gli esemplari...
Bricolage

Come Fare Un Taccuino Segreto

I taccuini segreti sono utili per annotare molte cose personali specie per gli adulti, ma tuttavia sono utili anche per bambine e ragazze che quando crescono cominciano a pretendere la propria privacy. Nell'età adolescenziale amano tra l'altro annotare...
Altri Hobby

Come riconoscere le foglie degli alberi

Molte persone amano la natura e studiarne ogni aspetto, sia che si tratti di animali, sia che si tratti di piante. Conoscere le diverse specie è un po' il pallino di molte persone.La natura va senza ombra di dubbio rispettata, e per farlo in maniera...
Cucito

Come Fare Un Porta Taccuino Ricamato a punto croce

Se amiamo il ricamo, possiamo coniugare questa passione cercando di realizzare qualcosa di utile e prezioso. Possiamo infatti dar vita ad un elegante porta taccuino che possiamo andare a ricamare con il facilissimo punto croce. Realizzato in tela Aida...
Altri Hobby

Come rilegare un taccuino vintage

In questa guida verrà indicato un metodo semplice e rapido che vi permetterà di rilegare un taccuino vintage. Come ben saprete, realizzare degli oggetti attraverso le proprie mani è un ottimo modo per migliorare la propria creatività. La rilegatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.