Come imparare ad utilizzare la tecnica del chiaro scuro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se ti piace disegnare ed in particolare sei amante della tecnica del chiaroscuro, per ottimizzare il risultato è necessario seguire alcune linee guida specifiche atte a fornire la giusta immagine, quindi consone a quella che ti eri prefissato prima di iniziare. In riferimento a ciò, nei passi successivi troverai le istruzioni su come imparare ad utilizzare la tecnica del chiaro scuro.

24

Per prima cosa disponi su un tavolo libero il foglio e due squadrette. Posiziona la prima appoggiandone il lato più lungo al lato sinistro del foglio e, la seconda, sopra il foglio stesso in modo che possa scorrere verso l'alto e verso il basso appoggiandosi alla prima. Questo serve per tracciare linee dritte e precise: dopo aver posizionato bene le squadrette, partendo dall'alto del foglio, traccia con una matita con la grafite chiara una linea orizzontale lunga circa 15 cm che costituirà uno dei lati più lunghi del rettangolo che dovrai costruire. Ripetendo lo stesso passaggio per le squadrette, ma questa volta per le linee verticali, traccia due linee di circa 5 cm alle estremità della prima e, successivamente, chiudi il rettangolo con il secondo lato lungo.

34

Ora che hai il tuo spazio per le esercitazioni chiaroscurali prendi un'altra matita più scura della prima ed inizia a tratteggiare fittamente il rettangolo, seguendo sempre lo stesso verso con il quale hai iniziato, partendo da sinistra verso destra e cercando di regolare la pressione esercitata dalla mano sul foglio: essa dovrà essere più forte (tratto scuro) partendo da sinistra e dovrà diminuire gradualmente fino ad arrivare all'estrema destra (tratto chiaro). Una volta completato l'intero rettangolo ripeti nuovamente l'operazione, nello stesso identico modo, ma tratteggiando nel verso opposto. Con l'aiuto della a punta doppia rendi poi omogeneo il tuo rettangolo. In questo caso parti sempre da sinistra verso destra ed elimina i piccoli spazi rimasti tra un tratteggio e l'altro riempendo in verticale e facendo attenzione a non inscurire troppo la parte finale che dovrà risultare grigio chiaro.

Continua la lettura
44

Il tuo rettangolo chiaroscurale è così terminato. In questo modo comincerai così a prendere dimestichezza con gli strumenti e la tecnica, in modo da poter poi provare sempre nuovi e più complicati soggetti con cui destreggiarsi. Quando poi sarai diventato un vero esperto, allora è il caso di usare al posto della matita dell'inchiostro di china e il pennino grafico, ideale quest'ultimo per rendere i tuoi disegni in chiaro scuro ancora più marcati e soprattutto con un contrasto delle immagini sicuramente ottimizzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Schiarire Il Legno Scuro

Se avete dei mobili oppure delle porte di legno scuro e desiderate schiarirli, rendendole leggermente più chiare, sappiate che ciò è possibile ricorrendo a dei metodi fai da te. A tale proposito nei passi successivi di questa guida, troverete le spiegazioni...
Bricolage

Come eseguire un disegno con la tecnica del frottage

Generalmente per frottage si intende quella tecnica pittorica basata sullo sfregamento di una matita o di pastelli colorati su un foglio, accuratamente appoggiato sopra un oggetto che presenta dei rilievi: attraverso il ricalco, i rilievi della superficie...
Bricolage

Come colorare un disegno con la tecnica del puntinismo

Siamo ben felici di proporre una guida, che permetterà a tutti i nostri lettori e lettrici, di mettere in risalto la propria fantasia, creatività e voglia di fare. Nello specifico cercheremo di capire come colorare un disegno, con l'aiuto della tecnica...
Bricolage

Realizzare una decorazione con la tecnica dello spolvero

Lo spolvero è una tecnica pittorica che permette di riportare un disegno su varie superfici. Nello “spolvero” si disegna dapprima a grandezza naturale la rappresentazione su un cartone preparatorio, con un ago o un'altra punta si perforano fittamente...
Bricolage

Come decorare un tavolino con la tecnica stencil

Quando si amano moltissimo i lavoretti fai da te, è importante saper maneggiare i vari arnesi che possono creare qualcosa di veramente artistico. Se avete dei mobili inutilizzati in legno e non riuscite a sfruttarli perché non si abbinano completamente...
Bricolage

Come rinnovare oggetti con la tecnica del finto marmo

La tecnica del finto marmo, ci consente di rinnovare e trasformare degli oggetti esistenti utilizzando del colore, in modo che questi sembrino costruiti in vero marmo. La guida che segue è dedicata a chi ha più pazienza perché, anche se non difficile,...
Bricolage

Come dipingere usando la tecnica del finto marmo

Il marmo è sicuramente una delle rocce più suggestive e particolari che possiamo ammirare in natura. Amato in passato dagli scultori e utilizzato per chiese e palazzi, oggi il marmo è considerato un bene di lusso. Eppure, utilizzando delle particolari...
Bricolage

Come fare un bracciale con la tecnica del soutache

Il soutache va molto di moda negli ultimi tempi. Si tratta di una tecnica dalle antiche origini, detta anche "Spiga russa". In essa si abbinano ai gioielli degli elementi di tessuto. Infatti questo tipo di tecnica trovò applicazione nelle decorazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.