Come impiantare e ancorare al terreno un albero di melo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se abbiamo deciso di impiantare ed ancorare al terreno un albero di melo, prima di eseguire il lavoro, dobbiamo assicurarci di espletare alcuni importanti fattori preliminari, e nel contempo seguire delle line guida specifiche atte a massimizzare il risultato dal punto di vista della fruttificazione. A tale proposito ecco alcuni consigli su come procedere.

24

Iniziamo con il dire che se intendessimo impiantare un albero di melo nel nostro giardino, dobbiamo scegliere innanzitutto la varietà che più convince e che meglio si adatta al tipo di terreno che abbiamo nel nostro paese. In genere dobbiamo anche sapere che ne possiamo trovare di vari tipi nei supermercati dei centri commerciali, nel reparto piante, in particolare quando è il periodo dell'impianto. Dobbiamo però ricordare che, nel caso abitassimo in una zona calda, l'impianto dovrà avvenire nel periodo autunnale, preferibilmente dopo la caduta delle foglie.

34

Nel caso invece dovessimo abitare in altre zone climatiche, possiamo farlo tranquillamente, alla fine dell'inverno. Scaviamo nel terreno un bel buco profondo, diciamo sui 20-30 cm. Per quanto attiene alla larghezza, o meglio al diametro, è preferibile che sia più grande di quello del vaso che lo contiene già di normale. Ovviamente dovremo riempire la parte eccedente con dell'ottimo terriccio, in modo che la pianta possa crescere rigogliosa e con le sostanze nutritive di cui ha bisogno. All'inizio il nostro melo avrà bisogno di un tutore che gli faccia da sostegno, perché il suo apparato radicale non è sufficiente, a dargli quell'ancoraggio al terreno, che gli sarà utile per resistere alle intemperie ed anche agli scossoni del vento, con cui dovrà fare i conti. Lo impianteremo contemporaneamente al melo, approfittando della buca che avremo già scavato.

Continua la lettura
44

A questo punto, l'albero di melo va curato periodicamente con delle regolari innaffiature e soprattutto con una buona pacciamatura del terreno circostante la base. Il materiale idoneo è sicuramente il letame di natura organica mista a foglie secche. Da mettere in preventivo sono anche delle potature che bisogna eseguire in due periodi ben specifici dell'anno, ed è per questo motivo che si contraddistinguono in invernali ed estive. Nel dettaglio si tratta di fare una cimatura, eliminando i rami secchi, lasciando però almeno per ogni apice una o due gemme fruttifere. Infine è importante sottolineare che per salvaguardarlo dagli attacchi di afidi e per prevenire alcune tipiche malattie, è necessario dietro consiglio di un esperto, usare dei prodotti a base di rame.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare gli alberi da frutto: il melo

In questa breve guida composta da tre passi, ci inoltreremo nella tematica della coltivazione, con un'attenzione specifica sugli alberi da frutto. Come avrete potuto notare tramite la lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi,...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come Potare Un Melo

Ogni pianta come ogni albero da frutto, necessita di una corretta potatura. Molti sono gli alberi da frutto che devono essere potati per poter produrre i frutti migliori. I meli grandi per esempio, sono molto belli da vedere ma, se trascurati, tendono...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Melo Da Fiore

Oggi in questa guida tratteremo nel dettaglio la coltivazione del melo da fiore. Questa particolare pianta appartiene al genere "malus", piccoli arbusti a foglia caduca che in maturità raggiungono tra i 4 e gli 8 metri d'altezza. Originario dell'emisfero...
Giardinaggio

Come coltivare un melo bonsai

Avere in casa molte piante e poterle coltivare è un po' la passione di molte persone che vorrebbero avere sempre un giardino ben colto. Molto spesso quando ci prendiamo cura di una pianta non sempre riusciamo ad ottenere i risultati sperati. Questo magari...
Giardinaggio

Come annaffiare gli alberi di melo

Il melo è una delle piante fruttifere maggiormente conosciute, coltivata nelle regioni temperate: sono alberi resistenti e riescono a raggiungere i 10 metri di altezza, hanno bisogno di molta acqua per produrre i loro frutti e il loro ambiente non deve...
Giardinaggio

Come Liberarsi Del Problema Dell' Afide Grigio Del Melo

Il melo è tra le piante da frutto maggiormente coltivate, di aspetto gradevole, decora elegantemente un giardino ed i suoi frutti sono sempre graditi. Purtroppo però come per la maggior parte di alberi da frutto, necessita di costante manutenzione....
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del melo

In questo articolo vedremo gli errori più comuni nella potatura del melo. Tale albero è uno tra i più diffusi da frutto che sono coltivati in tutta Italia. Per la sua coltivazione non serviranno doti enormi da giardinieri per tale ragione sarà facile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.