Come impiantare nel giardino un alberello di Kaki vaniglia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

È una pianta resistente anche alle basse temperature e pertanto diffusa anche nelle regioni del nord, il kaki vaniglia si differenzia dal kaki comune per la polpa soda, croccante e meno delicata, che ricorda molto quella della mela. Ha una forma leggermente appiattita, la buccia è sottile, di colore giallo tendente all'arancione nel momento in cui è pronto per la raccolta. Quando è perfettamente maturo, diventa rossastra. L'interno è di color bronzo scuro, è succoso e ricco di semi. Il sapore è molto zuccherino. Ha una parte centrale più fibrosa che appena matura, genera delle macchie che ricordano le ragnatele. Vediamo insieme, passo dopo passo, come procedere per impiantare un alberello di kaki vaniglia nel nostro giardino.

24

Il kaki vaniglia è una particolare varietà di kaki molto ricercata dai consumatori, coltivata prevalentemente nelle zone della Campania. Una cosa da fare per impiantare una pianta di kaki vaniglia nel nostro giardino, è quella di scegliere una posizione particolarmente soleggiata. Questo vale sia che si decida di piantarlo in vaso che direttamente nel terreno.

34

Inseriamo, ora, un palo di sostegno verticale. Leghiamo a questo il giovane tronco, affinché non si spezzi con la forza del vento. Riempiamo la buca od il vaso con terra fine e, una volta giunti in superficie, assestiamo il terreno pressando leggermente con il piede. Sulla parte superiore, aggiungiamo uno strato di concime, che fornirà il nutrimento indispensabile per la crescita del nostro alberello di kaki vaniglia. Ricordiamoci di innaffiarlo subito dopo l'interramento, così da assestare il terreno e fare uscire le eventuali bolle d'aria. I primi frutti si ottengono mediamente nell'anno successivo al suo impianto nel terreno, anche se molto dipende dalla grandezza dell'arbusto.

Continua la lettura
44

Nel secondo caso, dovremo scavare una buca di larghezza compresa fra gli 80 e i 100 cm e profonda circa 30 cm. Liberiamo le radici da eventuali protezioni in plastica ed arieggiamole dividendole con cura l'una dall'altra. A questo punto, immergiamole in un recipiente pieno di fanghiglia per circa venti minuti, affinché possano assorbirne il liquido. Assicuriamoci che siano interamente coperte. Collochiamo l'alberello di kaki vaniglia nella buca precedentemente preparata. Distendiamo per bene le radici separandole con cura. Se, invece, intendiamo utilizzare un vaso, le dovremo posizionare in maniera circolare in modo che non si accavallino tra di loro. Se ciò accadesse, non faremo altro che compromettere la vita dell'arbusto. Facciamo attenzione che il cosiddetto "punto d'innesto", ossia la parte bitorzoluta posta nella zona sottostante di ogni alberello, dopo il riassestamento del terreno si trovi a livello di terra, e non al di sotto. Questo è indispensabile per l'attecchimento della nostra pianta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come impiantare un'irrigazione a goccia del prato

Per chi ha un giardino con molte piante e quindi molto vasto, l'irrigazione di tutto quanto può risultare difficoltosa e lunga, come operazione.Ma ci sono dei metodi che vi semplificano la vita e vi permettono di curare il vostro giardino: in questa...
Giardinaggio

Come impiantare e ancorare al terreno un albero di melo

Se abbiamo deciso di impiantare ed ancorare al terreno un albero di melo, prima di eseguire il lavoro, dobbiamo assicurarci di espletare alcuni importanti fattori preliminari, e nel contempo seguire delle line guida specifiche atte a massimizzare il risultato...
Giardinaggio

Come impiantare un prato erboso a rotoli

Se desiderate avere al più presto un bel prato verde, ma non avete alcuna intenzione di attendere che i semi germoglino, mettete direttamente a dimora i tappeti erbosi. In meno di una giornata, infatti, il vostro bel prato sarà impiantato e il vostro...
Giardinaggio

Come coltivare un alberello di fucsie

Possiamo trasformare facilmente una vigorosa pianta di fucsia in un alberello, con la quale possiamo decorare il nostro terrazzo, rendendolo variopinto. L'operazione non è molto difficile e non crea assolutamente problemi alla pianta, se scegliamo solo...
Giardinaggio

Come coltivare la vaniglia

La vaniglia è un aroma largamente utilizzato in cucina, e più precisamente in pasticceria, per realizzare una vasta gamma di dolci. La vaniglia, però, in origine è una pianta, una specie di orchidea nata in Messico, il cui nome botanico è Vanilla...
Giardinaggio

Come Impiantare Un Uliveto

Se si possiede un piccolo terreno, si ha la passione del giardinaggio e un po' di tempo da dedicare, la scelta che viene consigliata è quella di impiantare un piccolo uliveto. Si tratta di un'esperienza molto interessante che darà sicuramente grandi...
Giardinaggio

Come coltivare e moltiplicare la yucca: l'alberello della felicità

La Yucca è una pianta d’appartamento che si riconosce per il fusto legnoso e ruvido e perché in cima ha ciuffi di foglie ensiformi. Questo genere comprende una quarantina di specie; allo stato spontaneo la pianta può raggiungere anche l’altezza...
Giardinaggio

10 piante da giardino per attirare gli uccelli selvatici

Le piante da bacca sono una fonte di sostentamento per gli uccelli selvatici del nostro territorio, specie in inverno quando procacciarsi il cibo risulta più difficile. Se abbiamo un giardino o un terrazzo, perché non piantare qualche arbusto per attirare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.