Come impiantare un prato erboso a rotoli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se desiderate avere al più presto un bel prato verde, ma non avete alcuna intenzione di attendere che i semi germoglino, mettete direttamente a dimora i tappeti erbosi. In meno di una giornata, infatti, il vostro bel prato sarà impiantato e il vostro progetto potrà dirsi realizzato. Impiantare un prato erboso a rotoli e abbastanza semplice e non richiede particolari attrezzi. Dovrete solo provvedere a spianare il terreno e ad eliminare sassi e detriti. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • tappeto erboso
  • rastrello
  • diserbante per erbe infestanti
  • concime a base di fosforo
  • metro
37

La misura

Per prima cosa, dovrete misurare l'area che volete adibire a prato, in modo da poter calcolare il numero di zolle da acquistare. Generalmente, il prato erboso si vende sia a rotoli che a lastre, ma anche a metri quadri. Prendete quindi un metro e misurate solo la lunghezza e la larghezza della zona, dopodiché moltiplicate le due misure per ottenere la metratura esatta. Una volta in possesso delle misure, procedete con l'ordine. Prima dell'arrivo del prato, cominciate a preparare il terreno, in quanto è importante che la posa avvenga in tempi ristretti: le zolle non posso stare per molto tempo lontane dal terreno. Prendete un rastrello e livellate la sua superficie, eliminando qualunque materiale o detrito anche vegetale che vi si trovi.

47

Il terreno

Successivamente, fate in modo di appianare, asportare o aggiungere parti di terreno, secondo necessità. Se invece possedete un bell'appezzamento di terreno, lavoratelo con una motozappa, avendo cura di ripulirlo dalle malerbe almeno 15 giorni prima dell'impianto. A questo punto, rendete la superficie il più possibile pianeggiante: dossi e buche sono difficili da riparare dopo che avrete già impiantato le strisce di prato. Fatto ciò, potrete finalmente passare a stendere il tappeto erboso. Scaglionate i rotoli orizzontalmente. Partite sempre da una linea retta, magari facendo riferimento a un lato della casa o ad un cordolo e sempre dalla parte più lontana, in modo da non calpestare il tappeto già steso trasportando i nuovi rotoli.

Continua la lettura
57

La precisione

Se non avete alcun punto di riferimento retto, stabilitelo voi, piantando frontalmente, da un capo all'altro, due pali. In seguito, prendete un pezzo di corda e legatelo alla base. In questo modo, vi sarà più facile controllare la precisione del vostro procedere. In caso di necessità, tagliate i pezzi di zolla con un coltello, o un trincetto a lama larga, e adattateli alle superfici curve o a qualsiasi altra irregolarità della superficie (ad esempio, il tronco di un albero). Posizionate tutte le strisce, innaffiate il vostro prato completamente e profondamente. Fate la stessa cosa almeno una volta al giorno, senza però rendere il terreno né molliccio né fangoso. Infine, evitate di camminarvi per i prossimi 3-4 giorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate che è importante posare le zolle senza lasciare spazi tra di loro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come allestire un prato a rotoli

Immaginiamo un'ampia dimora con giardino, in cui passare gradevoli momenti di relax. Il contesto ideale per chiunque volesse godere del tempo libero senza allontanarsi dalla sicurezza di casa. Respirare i profumi di una ricca vegetazione, su un rigoglioso...
Giardinaggio

Come impiantare un'irrigazione a goccia del prato

Per chi ha un giardino con molte piante e quindi molto vasto, l'irrigazione di tutto quanto può risultare difficoltosa e lunga, come operazione.Ma ci sono dei metodi che vi semplificano la vita e vi permettono di curare il vostro giardino: in questa...
Giardinaggio

Come curare il tappeto erboso

Il prato come cornice del giardino: è proprio così! Anche se il giardino presenta delle belle piante sia da foglia che da fiore, ma il prato o tappeto erboso non è ben curato, l'impressione è di disordine, di incuria. Il giardino (e quindi il prato)...
Giardinaggio

Come curare un manto erboso

Con il sopraggiungere della primavera, osservava Carducci, tutto è del color di prato. Non appena inizia la bella stagione si può incominciare finalmente a godere dei propri prati verdi. Ma come bisogna fare per raggiungere questo invidiabile risultato?...
Giardinaggio

Come preparare il terreno per un tappeto erboso

Volete ottenere il prato dei vostri sogni? Niente paura, questa guida fa certamente al caso vostro! Infatti, con pochi e semplici passaggi ma soprattutto con i miei infallibili consigli, vi spiegherò nella maniera più chiara e comprensibile possibile...
Giardinaggio

Come effettuare la manutenzione del prato

In molti pensano che la manutenzione del prato sia una pratica da effettuare solo durante la primavera e l'estate. Invece non è cosi, per avere un bel prato verde e curato in ogni suo aspetto ha bisogno di cure anche durante l'autunno e l'inverno, oltre...
Giardinaggio

Come Fare Un Prato In Zolle

Il prato in zolle permette di realizzare, in breve tempo, un tappeto erboso pronto, calpestabile da subito, senza fallanze. Anticipa i tempi, permettendo di accorciare notevolmente le lavorazioni agronomiche di preparazione del terreno e, bonifica dalle...
Giardinaggio

Come realizzare un tappeto erboso

Quando si possiede uno spazio da dedicare al giardinaggio, è sempre bene poterlo sfruttare al meglio piantando e coltivando qualcosa che possa arricchire un'area che altrimenti sarebbe spoglia. In un ampio spazio si potrebbe prendere in considerazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.