Come infeltrire la lana con gli aghi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per infeltrire la lana si può procedere con acqua e sapone oppure con gli aghi. Quest'ultima tecnica è molto più semplice e meno ostica della prima. Non implica lo scolorimento della lana ed altri piccoli fastidi. Si potranno realizzare tanti simpatici oggetti tridimensionali come fiori, palline, animaletti, accessori per la casa o l'abbigliamento, ma anche porta-cellulari e piccole borsette. Il feltro non richiede particolare manutenzione. Si ravviava semplicemente all'aria, armeggiandolo un po'. Non servono competenze specifiche per infeltrire la lana, ma solo i giusti materiali, pazienza ed una base in polistirolo o gommapiuma. In questo modo, non si danneggerà il tavolo o qualsiasi altra superficie.

27

Occorrente

  • Piastrella in gommapiuma o polistirolo
  • Aghi per infeltrire la lana
  • Lana cardata
  • Tessuto in lana o feltro
37

Infeltrire la lana con gli aghi è piuttosto semplice. Innanzitutto, scegliere la lana tra Merinos, finlandese e bergschaft. La prima si infeltrisce facilmente ed è ideale per capi d'abbigliamento, accessori e gioielli. Dalla seconda si ottiene un feltro corposo, perfetto per tappeti, cappelli oppure borse. L'ultima, invece, ha molta consistenza. Tuttavia, punge e per questo motivo non si adatta al vestiario. In alternativa, sostituire il materiale base con altre varietà di lana cardata. Acquistare poi in una qualsiasi merceria gli speciali aghi per infeltrire. Questi, a differenza di quelli classici, possiedono particolari crespature. Tirano le fibre e le incorporano alle altre.

47

Per cominciare al infeltrire la lana con gli aghi, disporre una piastrella in gommapiuma o polistirolo sul piano di lavoro. In tal senso, si proteggerà la superficie d'appoggio, senza danneggiarla in alcun modo. Inoltre, la lana non si sposterà neppure accidentalmente. Poggiarvi una base in tessuto già pronto. Quindi, appallottolare leggermente la lana cardata tra le mani, senza dividerla in strati come per la tecnica con acqua e sapone. La lavorazione con gli aghi richiede solo molta pazienza ed attenzione. Iniziare quindi a picchettare il gomitolo di lana cardata con l'apposito ago. La sua speciale conformazione creerà tanti piccoli fiocchi.

Continua la lettura
57

Continuare con questa tecnica fin quando i fiocchi non si amalgameranno tutti alla base, senza lasciare spazi. Si otterrà un effetto molto simile al feltro. Più la lana cardata viene lavorata con gli aghi, più si infeltrisce, dando origine ad un tessuto ben compatto. Chiaramente, questa procedura richiede un po' di tempo e tanta manualità. Attenzione a non pungersi, perché sarebbe molto doloroso. Pertanto, agire con molta attenzione e cautela. Con l'esperienza si potranno realizzare decorazioni, accessori e quant'altro suggerisce la fantasia.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La lana infeltrita si ravviva facilmente all'aria
  • Non lavare la lana infeltrita. Ma qualora fosse estremamente necessario, procedere con tutte le cure ed i lavaggi impiegati per la lana
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come stirare la lana

La lana è una fibra naturale che viene adoperata per molteplici utilizzi tra cui la creazione di soffici e caldi maglioni. Se un indumento di lana non viene sistemato in maniera corretta all 'interno dell' armadio può stropicciarsi e formare delle...
Casa

Come lavare i vostri capi di lana

Quando si ha a che fare con il lavaggio dei capi di lana non bisogna pensare sia semplice o normale farlo, infatti, il processo di lavaggio di questi tessuti è diverso rispetto agli altri, ed un errato lavaggio può causarne il rovinamento. Dunque, in...
Casa

Come dare nuova vita ai capi di lana

La lana è una fibra di origine naturale in quanto viene ricavata dalle pecore. In inverno è sicuramente il tessuto maggiormente usato per i capi d'abbigliamento grazie al suo alto potere riscaldante e alla grande varietà di lavorazione, infatti con...
Casa

Come creare addobbi natalizi con la lana

Dicembre è un mese particolare, per la presenza di importanti festività come il Natale ed il Capodanno, ed è pertanto opportuno addobbare gli interni e gli esterni della casa, specie se sappiamo che ci saranno molti ospiti. In riferimento a ciò, nei...
Casa

Come eliminarev una leggera bruciatura dalla moquette di lana

La moquette è uno di quei rivestimenti per pavimenti capaci di trasformare una stanza con poco. Il nome deriva dalla parola francese per "tappeto". Comprensibile, visto che si tratta proprio di un tessuto a fibra naturale o sintetica. Di certo è capace...
Casa

Come Stendere La Lana Di Vetro A Tappeto Per Isolare Un Solaio

Tutte le abitazioni sono coperte e protette sul tetto da un solaio. Quest'ultimo permette di proteggere la struttura dagli agenti atmosferici esterni. Il solaio ha una lunga durata, specialmente se viene protetto con i materiali adeguati. La lana di vetro...
Casa

10 consigli per evitare che il materasso sprofondi

Quando un materasso è molto vecchio spesso capita che non sia più uniforme. Questo succede il più delle volte, in quelli realizzati con vera lana oppure in quelli con la tecnologia a molle. Se disponete di un vecchio materasso tradizionale in lana...
Casa

Come rimpicciolire un maglione

Avete un maglione che vi piace tanto, ma non potete indossarlo perché è troppo grande? Sappiate che è possibile rimpicciolirlo, fino a renderlo nuovamente della vostra taglia! Innanzitutto è bene premettere che le proprietà dei tessuti cambiano significativamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.