Come innaffiare le piante d'estate

Tramite: O2O 29/05/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

La gestione delle piante d'estate può risultare spesso più problematica rispetto a quella delle altre stagioni. Questo è legato principalmente a due motivi: il primo è che d'estate le alte temperature aumentano il fabbisogno idrico delle piante, portando quindi a una più complessa gestione delle irrigazioni, il secondo motivo non dipende dalle condizioni ambientali ma semplicemente dalle nostre abitudini, considerando infatti che d'estate è più frequente allontanarsi da casa anche per periodi piuttosto lunghi. Si può quindi notare come, chiunque voglia mantenere in salute le proprie piante debba programmare un'attenta gestione dell'irrigazione. Vediamo quindi come innaffiare le piante d'estate.

27

Occorrente

  • Bottiglie di plastica
  • Annaffiatoio
  • Tubazioni in polietilene
  • Aspersori
  • Kit per irrigazione a goccia
37

Tipologia di pianta

Al fine di gestire l'irrigazione delle piante durante il periodo estivo è necessario sapere bene con che piante si ha a che fare. Una prima fondamentale differenza è legata alla specie, in particolare se si tratta di pianta arboree o erbacee: questa differenza è fondamentale poiché le piante arboree, soprattutto se ben sviluppate, possono resistere per un lasso di tempo anche piuttosto lungo senza la necessità di apporti idrici, lo stesso non si può dire per le piante erbacee che invece richiedono acqua più frequentemente, ad esempio le orticole estive ogni due giorni al massimo, ma vi sono specie, come il basilico, che richiedono irrigazioni quotidiane.
Oltre la specie un ruolo fondamentale lo gioca il luogo di coltivazione: questo andrà a determinare le soluzioni che potranno essere adoperate, vi è quindi una sostanziale differenza fra piante coltivate in pieno campo e piante coltivate in vaso, magari in balcone.

47

Irrigazione in campo

Chi ha la fortuna di disporre di un appezzamento di terreno, anche di piccole dimensioni, ha la possibilità di seguire diverse vie per la gestione l'irrigazione estiva delle piante. Il metodo più semplice è quello di munirsi di un semplice tubo da collegare alla presa dell'acqua, questa metodologia richiede investimenti iniziali minimi ma comporta una bassissima efficienza d'irrigazione, oltre all'impossibilità di automatizzare il sistema. Una prima alternativa può essere un sistema d'irrigazione per aspersione: in questo caso i costi dell'impianto sono sicuramente più elevati ma l'efficienza d'uso dell'acqua è maggiore e si ha la possibilità di automatizzare il tutto, questa è probabilmente la scelta più azzeccata per la gestione di un prato. Infine si può prevedere di installare un impianto a goccia: anche in questo caso è richiesto un investimento iniziale, ma l'efficienza dell'irrigazione è la più alta in assoluto, poiché si eroga acqua solamente in corrispondenza della pianta, anche in questo caso l'intero sistema può essere automatizzato.

Continua la lettura
57

Irrigazione in vaso

Nella maggior parte delle case però, non disponendo di un giardino, le piante sono collocate in vasi. Se si è in casa si può tranquillamente intervenire con un annaffiatoio ogniqualvolta le piante lo richiedano. Se però ci si deve assentare per alcuni giorni si devono trovare dei metodi alternativi. Uno dei più semplici ed economici è quello di procurarsi una bottiglia di plastica per ogni vaso, dopodiché basta praticare dei fori sul tappo, uno sul fondo per permettere all'aria di entrare, riempirla d'acqua e inserirla capovolta nel vaso in modo che l'acqua venga rilasciata gradualmente. Alternativa più costosa ma più efficiente è l'acquisto di un kit d'irrigazione a goccia, costituito da un serbatoio, tubazioni e dei gocciolatori da inserire nei vasi.

67

Quando innaffiare

A prescindere da tutte le variabili esposte in precedenza elemento fondamentale per la gestione dell'irrigazione estiva delle piante è il momento d'intervento. Le alte temperature che si raggiungono nelle ore centrali del giorno aumentano la quantità d'acqua che evapora, riducendo quindi quella disponibile per la pianta, è opportuno allora innaffiare nelle ore meno calde della giornata, quindi nelle prime ore della mattina o, meglio ancora, di sera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come innaffiare un bonsai

I bonsai sono particolari piante che necessitano, forse più di altre, di maggiori cure e attenzioni. Prendersene in maniera corretta è dunque fondamentale per salvaguardarne la vita e la vigorosità. In questa guida vedremo per l'appunto, focalizzando...
Giardinaggio

Come annaffiare le piante grasse

Le piante grasse sono degli esemplari vegetali che hanno bisogno di particolari attenzioni. Ma ogni specie va trattata in modo diverso. Queste vengono classificate piante molto peculiari e singolari sia nella morfologia che nella necessità che presentano....
Giardinaggio

Cura delle piante grasse: 5 consigli utili

Le piante grasse, note anche come "piante succulente" sono famose per la loro capacità di adattamento ad ogni tipo di habitat, anche agli appartamenti, dove possono crescere rigogliose e dare soddisfazioni anche alla più scettica padrona di casa, grazie...
Giardinaggio

5 regole essenziali per curare le piante grasse

Le piante grasse sono le piante d'appartamento più diffuse. Non solo per le loro forme un po' particolari, ma anche per i colori vivaci e, soprattutto, riescono a sopravvivere anche in ambienti molto caldi. Inoltre, per curare le piante grasse non è...
Giardinaggio

Come realizzare un autoinnaffio per le piante

Durante l'anno dedichiamo alle nostre piante moltissima attenzione quotidiana e durante l'estate, se non abbiamo nessuno che possa passare a casa nostra, rischiamo di vedere svanire il nostro lavoro in pochi giorni a causa della impossibilità di innaffiarle.Ecco...
Giardinaggio

Come proteggere le piante con i rimedi naturali

Mantenere un giardino in perfetta salute è una missione non da poco. Amministrare una spazio con delle piante è un'operazione che richiede tempo ed amore per la natura. Molto spesso è utile proteggere le piante da acari, batteri ed impurità dell'aria...
Giardinaggio

Come annaffiare e concimare correttamente le piante di casa

Oggi abbiamo deciso di proporre una guida, del tutto interessante e molto utile, nei confronti dei lettori che amano avere nel proprio appartamento delle piante, che donano colore, vivacità e profumo, a tutti gli ambienti. In particolare vogliamo approfondire,...
Giardinaggio

Giardinaggio: cosa seminare in estate

Nonostante d'estate il giardino sonnecchi sotto un sole implacabile, per gli amanti del giardinaggio è tempo di rimboccarsi le maniche! La maggior parte delle talee, dalle rose alle lavande, attecchisce in un baleno e si devono scegliere e seminare proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.