Come innestare una quercia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'innesto è il processo di fusione tra due rami e viene in genere utilizzato per la propagazione di alberi coltivati ​​commercialmente. Gli alberi di quercia, in particolare, vengono innestati per la produzione di legna da ardere di qualità superiore; nelle zone con climi più secchi, questo metodo viene impiegato per la rigenerazione della pianta. Gli innesti vengono eseguiti anche per salvare alcune specie a rischio di estinzione, proprio come la quercia blu. A tal proposito, nella presente guida, vi illustrerò alcuni utili e semplici consigli su come innestare una quercia nella maniera corretta. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • quercia
  • ramo
  • cuneo o segnaposto
  • terriccio sabbioso
  • acqua
  • involucro di cellophane o nastro adesivo
  • mastice
36

Innanzitutto, il primo passaggio fondamentale da compiere, è sicuramente quella di attendere l'esatto momento dell'anno in cui il legno è dormiente, dopodiché scegliete un ramo che sia perfettamente dritto ed equilibrato e tagliatelo a metà formando un angolo di 30 gradi. L'angolo è la parte più importante del taglio: un taglio dritto o troppo in profondità potrebbe provocare la morte del ramo stesso. In seguito, piegate il ramo e inserite un cuneo o un altro segnaposto dove verrà effettuato il taglio, all'interno del quale inserire del terriccio sabbioso. Il terreno deve essere saturato con acqua e deve avere la stessa consistenza del fango.

46

Successivamente, tagliate la punta del ramo (che si sta innestando) alla radice dell'albero: la punta deve essere piatta, per poter inserirsi correttamente nel taglio appena fatto. Il ramo che viene innestato alla radice principale si chiama "rampollo". Successivamente, bagnate per bene i rami, rimuovete la corteccia ed inserite il rampollo nel taglio della radice. Dopo aver fatto ciò, sarà necessario aprire delicatamente il taglio per creare spazio sufficiente per l'inserimento del rampollo. Così come per tutte le altre piante, una buona percentuale di umidità è essenziale affinché il lavoro produca risultati soddisfacenti.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto, avvolgete l'impasto fangoso al punto di fusione con un involucro di cellophane o con del nastro adesivo; se utilizzate l'involucro di plastica, fissate le estremità con la colla e lasciate il ramo avvolto per 6 settimane. L'involucro deve essere ben attaccato ai rami, ma non troppo stretto tale da provocarne il soffocamento. Lasciate che la radice si fondi con il rampollo, dopodiché rimuovete con attenzione la pellicola e bagnate subito i rami uniti con l'acqua. Infine, versate una quantità generosa di mastice in modo che l'aria non asciughi l'innesto.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come innestare un olivo in giardino

Hai un bel giardino ed hai deciso di coltivare piante e fiori in maniera molto semplice. Tutto bene, fin quando, però, non hai pensato di sperimentare tecniche più avanzate per ottenere prodotti particolari come, ad esempio, l'innesto. Innestare significa...
Giardinaggio

Come innestare correttamente una pianta da frutto

Innestare una pianta da frutto è un'operazione molto delicata, da effettuare con la massima attenzione e con estrema precisione. Esistono diverse tipologie di innesto, molte delle quali seguono una certa stagionalità delle piante da prendere in considerazione,...
Giardinaggio

Come innestare le rose

Se amate il verde e vi piace avere un giardino curato sicuramente saprete che ci vuole molta pazienza e cura per le piante. Saprete sicuramente che per alcune piante è possibile realizzare gli innesti. Eseguendo l'innesto infatti si possono unire due...
Giardinaggio

Come innestare un ciliegio

Il ciliegio è un albero che appartiene alla famiglia delle piante Rosacee. Già lo stesso nome evoca un senso di dolcezza e di romanticismo. Il ciliegio in fiore è infatti uno spettacolo vivente della natura! A volte infatti si usa prevalentemente per...
Giardinaggio

Come innestare un albero di arance

Internamente a tale articolo, nel dettaglio, vi elencheremo tutti i passaggi fondamentali che dovrete fare, per innestare un albero di arance, tramite l'innesto con modalità chiamata a gemma. Arrivando la stagione primaverile ed estiva, è più facile...
Giardinaggio

Come innestare un albero di magnolia

Gli alberi di magnolia forniscono un grosso contributo al paesaggio: i vistosi fiori profumati sbocciano nelle tonalità di rosa, viola e bianco. Le lucide foglie verdi, i frutti rossi e la corteccia attraente regalano un meraviglioso spettacolo di colori...
Giardinaggio

Come innestare un albero di corniolo

L'innesto degli alberi di corniolo possono essere utili per propagare i colori insoliti del fiore che non si riproducono in natura, come il rosa, e di rendere i ceppi resistenti agli insetti e alle malattie. Le infestazioni dei funghi hanno provocato...
Giardinaggio

Come innestare il nocciolo

L’innesto è una delle pratiche maggiormente utilizzate per le piante da frutto. La tecnica serve infatti ad ottenere nuove piante da un solo esemplare, e nel contempo riesce a dare una resa maggiore allo stesso impianto principale, arricchendolo anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.