Come installare la tela schermante per pacciamatura

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter installare, la tela schermante per la pacciamatura. Cercheremo di realizzare il tutto mediante il metodo del fai da te e del giardinaggio, in modo da poter mettere in pratica la nostra manualità e voglia di fare. Iniziamo subito con il dire che l'utilizzo di tela in materiale plastico o tessuto pacciamante laddove il terreno è particolarmente incline allo sviluppo e alla crescita di erbacce impedisce alla luce di raggiungere le radici delle infestanti, così evitandone la proliferazione. Se vogliamo sapere come eseguirne la posa in opera, continuiamo nella lettura di questo interessante articolo. Pronti per iniziare? Buon lavoro e buon divertimento a tutti!

27

Occorrente

  • Metro
  • tela schermante
  • badile
  • forbici
  • vernice spray
  • diserbante non selettivo
  • copertura
  • rastrello
37

La prima cosa da fare è quella di delimitare circa i confini dell'area, dove andremo ad installare il telo usando la vernice spray. Misuriamo per bene e con estrema attenzione la lunghezza ed anche la larghezza, del contorno sprayato, quindi moltiplichiamo la lunghezza per la larghezza al fine di determinare la superficie in metri quadrati del telo, che dovremo comprare. PREPARAZIONE DEL TERRENO. Dapprima dovremo cercare di rimuovere tutta la vegetazione, che è presente nell'area da ricoprire. A tal fine cospargiamo con l'aiuto dell' erbicida e lasciamo riposare l'area trattata dai 5 ai 7 giorni, per consentire al diserbante di penetrare attraverso tutta la vegetazione.

47

Innaffiamo successivamente, abbondantemente la zona diserbata e lasciamo nuovamente riposare per altri 5-7 giorni. Qualora nel mentre dovesse spuntare vegetazione, applichiamo per bene un po' di ulteriore diserbante. INSTALLAZIONE DEL TELO. Srotoliamo il telo e stendiamo sull'area dove andrà installato. Tagliamo con le forbici gli eventuali eccessi di tessuto che si estendono oltre i confini stabiliti. Sempre con le forbici incidiamo delle croci nel telo laddove vorremo aggiungere delle piante. Spostiamo adesso i bordi del telo tagliato e piantiamo nel terreno; alla fine rimettiamo a posto lembi.

Continua la lettura
57

Distribuiamo dai 5 ai 10 cm della copertura scelta sul telo e con l'aiuto del rastrello distribuitela uniformemente sul terreno. Fra le opzioni disponibili ci sono ghiaia, cortecce e terriccio. Nel caso il telo non fosse in polipropilene è necessaria una copertura con corteccia, per evitare che si il tessuto si degradi con l'esposizione al sole. Qualora volessimo sovrapporre al telo della copertura vegetale, sarebbe raccomandabile fertilizzare l'area prima di ricoprirla col tessuto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Fare La Pacciamatura Con I Teli Di Plastica

Avete un orto e volete preservare l'umidità del suolo, la fertilità e bloccare lo sviluppo di erbe che infesterebbero le vostre piantine? La pacciamatura con i teli in plastica è uno dei metodi più efficaci che fa per voi. Le stesse aziende agricole...
Giardinaggio

Come effettuare la pacciamatura alla pianta di fragole

Sono tantissimi i sistemi per fare in modo che la pianta si preservi nel corso delle stagioni meno favorevoli. Uno dei più utili e importanti è senza ombra di dubbio la pacciamatura, che la lo scopo di mantenere in forma la pianta in qualsiasi momento...
Giardinaggio

5 consigli per eseguire la pacciamatura

La pacciamatura di un terreno è una pratica diffusa sia nelle aziende agricole sia negli orti privati. Questa tecnica consiste nella copertura del terreno nel quale le piante crescono tramite materiali che mantengono la temperatura del suolo. Questa...
Giardinaggio

Come fare la pacciamatura in vaso

Ogni pianta, come sappiamo già, hanno bisogno di cure costanti poiché possono risultare sensibili alla temperatura e ai suoi sbalzi: alcune di esse per poter vivere, hanno bisogno di avere un clima mite o caldo, altre quello rigido o fresco. Per evitare...
Giardinaggio

Come effettuare rincalzatura e pacciamatura delle rose

Se siamo degli amanti dei fiori e vogliamo provare a realizzare un bellissimo angolo fiorito sul balcone o nel giardino della nostra abitazione, tutto quello che dovremo fare, sarà provare a ricercare su internet alcune pratiche guide che ci illustreranno,...
Giardinaggio

Come installare una barriera per le radici

Alcuni alberi come il pino silvestre, l'eucalipto e il bambù sviluppano radici superficiali estremamente invasive, capaci di danneggiare la pavimentazione esterna e di soffocare altre piante a loro vicine, impedendone la crescita corretta.Al momento...
Giardinaggio

5 modi per coltivare gli ulivi

Le piante di ulivo sono oggi coltivate in tutto il mondo, soprattutto a quelle latitudini che abbiano un clima mite e temperato. Queste rigogliose piante, che producono frutti inconfondibili (le olive), hanno bisogno di molto tempo ed attenzioni per crescere...
Giardinaggio

Come pacciamare il giardino con gli aghi di pino

Ogni terreno si deve, sempre saper mantenere, concimandolo perfettamente e proteggendolo dall'erosione e dai vari fenomeni atmosferici che, sicuramente provocano una crosta nella sua superficie e la crescita di erbacce che si potrebbero evitare se si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.