Come installare un lavello da incasso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se abbiamo l'intenzione di realizzare una cucina in muratura oppure in legno, e ci servono alcuni elettrodomestici da incasso, è possibile installarli in modo abbastanza agevole, purché in fase di costruzione, vengano rispettate le misure standard attualmente disponibili in commercio. Se si tratta di inserire un lavello ad incasso, è tuttavia necessario far tutto questo nella maniera più accurata possibile, trattandosi di un elemento che deve essere assolutamente stabile e ben impermeabilizzato sia nella parte inferiore che lateralmente. Nei passi successivi di questa semplice ed esauriente guida vi forniremo le principali istruzioni ed alcuni consigli, su come installare un lavello da incasso.

25

Occorrente

  • Giravite
  • Set chiavi inglesi
  • Trapano elettrico e ficher
  • Silicone
  • Condotte e tubi in pvc
35

La prima difficoltà consiste nello stabilire la dimensione del lavello da inserire ad incasso. Successivamente, una volta acquistato, si può immediatamente procedere con la posa, a cominciare dalla chiusura della chiave di arresto e praticando dei fori con un trapano, in modo tale da utilizzare dei ficher. A questo punto, è necessario continuare con il fissaggio sulla parte inferiore di tutte quante le tubazioni che conducono allo scarico, utilizzando quelle realizzate in pvc, molto leggere e semplici da assemblare. Queste ultime, infatti, sono generalmente ad incastro, e devono soltanto essere cosparse di un collante sull'estremità del contatto.

45

Una volta che è stata portata a termine la posa delle tubazioni, occorre procedere con l'installazione della rubinetteria e dei flessibili. In particolare, questi ultimi devono essere inseriti nel sifone sottostante al lavello, in un alloggio predefinito ed a forma di gomito. Successivamente, con l'ausilio di una chiave inglese, è necessario iniziare ad avvitare accuratamente tutti quanti i raccordi metallici dei rubinetti e dei relativi flessibili. A seguire, il prossimo procedimento è quello di dedicarsi alla fase della finitura, che prevede l'impermeabilizzazione della superficie esterna del lavello ad incasso. Per ottenere un risultato soddisfacente e soprattutto evitare che l'acqua possa tracimare sulla parte posteriore e sui laterali, generando muffa se si tratta di una cucina in muratura, oppure far marcire il legno se si ha optato per questa soluzione, vi è la necessità di applicare un buon quantitativo di silicone tra tutte le giunture, evitando sbavature.

Continua la lettura
55

Tuttavia a lavoro ultimato, e dopo averne atteso la completa essiccazione, mediante l'ausilio di un taglierino è possibile eliminare quello in eccesso. Una volta completato anche questo genere di lavoro, non rimane altro da fare che andare a controllare gli scarichi, per poi verificare se il liquido si trova nella posizione giusta del sifone. Nel caso in cui quest'ultima non dovesse essere particolarmente adeguata, si avrà la necessità di ottenere una maggiore pendenza. Per questo motivo, indipendentemente se si tratta di una muratura oppure di legno, è fondamentale rialzare il piano di almeno 10 centimetri. Tenendo conto di tutti questi piccoli consigli, vedrete che il risultato sarà garantito. Non vi resta che provare, attenendosi a queste indicazioni fornite in questa guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come installare i faretti ad incasso

Quando si desidera procedere al rinnovamento di un ambiente della propria abitazione, sia rendendolo maggiormente funzionale e moderno sia riducendo notevolmente le spese complessive, si potrebbe pensare di installare alcuni faretti ad incasso capaci...
Casa

Come siliconare il lavello

Tutte le nostre cucine sono dotate di un lavello, che può essere ad una o a due vasche e solitamente di vetroresina o di acciaio. Bisogna però fare una corretta manutenzione e rimediare in tempo con il silicone per riempire gli spazi che possono formarsi...
Casa

Come realizzare un mobile con lavello

Gestire adeguatamente l'arredamento del bagno e sfruttare al meglio ogni piccolo spazio, è un grande obiettivo da perseguire. Tuttavia, la moda del momento di propone delle soluzioni più o meno adeguate alle nostre esigenze. Il problema generalmente...
Casa

Come scegliere uno scolapiatti ad incasso

Scegliere uno scolapiatti ad incasso non è sempre semplice. Nelle case dei nostri nonni, gli scolapiatti erano semplicemente delle strutture in legno fatte in maniera artigianale, di solito dal falegname del proprio paese. Non c'erano grandi esigenze,...
Casa

Come montare un forno ad incasso

Da qualche anno a questa parte, le persone che devono arredare casa si affidano generalmente a mobili o ad elettrodomestici che abbiano la possibilità di essere montati indipendentemente dall'arredamento già presente nell'abitazione. Questo consente,...
Casa

Come montare i faretti da incasso

Di solito, quando abbiamo la necessità di svolgere dei lavori particolari nella nostra casa, preferiamo rivolgerci ad un tecnico specializzato affinché, il lavoro venga realizzato nel miglior modo possibile, anche se ciò, comporta maggiore dispendio...
Casa

Come sostituire i faretti da incasso della cucina

I faretti da incasso della cucina servono per avere una migliore illuminazione al momento della preparazione dei cibi. Infatti, spesso la cucina è posizionata in una piccola stanza e magari con solo l'apertura della porta a fare passare un po' di luce....
Casa

Come montare una serratura ad incasso

Le serrature a incasso sono le più usate, anche per quanto riguarda le porte interne. Sono serrature che vanno incassate nello spessore della porta, hanno due maniglie, un'asta quadrata e un chiavistello che viene azionato dalla chiave e che potete inserire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.