Come installare un paraspigoli sul cartongesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molto spesso ci si ritrova a dover realizzare dei piccoli lavori di ristrutturazione nella propria abitazione, a causa dell'usura oppure dei cambiamenti che è necessario effettuare in ragione delle esigenze che si vengono a creare. In alcune circostanze, specificamente quando si possiedono delle strutture realizzate in cartongesso all'interno dell'ambiente domestico, accade che gli spigoli di queste tendano a rompersi oppure si usurino con il continuo sbattere accidentale delle buste della spesa, dell'aspirapolvere, di altri utensili o di oggetti normalmente utilizzati in casa. In questa occasione andremo a vedere come si può installare un paraspigoli sul cartongesso, in modo tale da schermare la struttura da futuri danni. Il tempo di realizzazione è relativamente breve, ed è strettamente correlato anche alle capacità di ciascuno in quest'ambito, e soprattutto dipende dalle dimensioni del settore in cartongesso interessato. Come per la gran parte di questi lavoretti domestici, non sono necessarie particolari competenze tecniche. Tuttavia, per evitare dei risultati negativi, è sempre buona regola cercare di utilizzare il massimo della pazienza, in modo da svolgere il lavoro utilizzando le opportune precauzioni. Ad esempio, è fondamentale l'utilizzo dei guanti e di una mascherina protettiva.

27

Occorrente

  • Stucco
  • Spatola metallica rettangolare
  • Spatola metallica flessibile
  • Paraspigoli in lamiera forata
  • Occorrente per il successivo lavoro di pittura
37

Mescolare, raccogliere e spargere lo stucco sullo spigolo

Per prima cosa, è necessario mettere visivamente in evidenza la zona interessata. A tal proposito occorre mescolare lo stucco, per poi raccoglierne una piccola quantità con il lato più piccolo di una spatola rettangolare. Successivamente, aiutandosi con una spatola in metallo flessibile, occorre cominciare a stendere una prima passata di stucco, lungo tutto quanto lo spigolo. L'accortezza è quella di avere cura di non lasciare degli spazi vuoti, e di rivestire entrambi i lati che costituiscono lo spigolo in misura proporzionale al diametro del paraspigoli.

47

Prendere il paraspigoli, esercitare una pressione sulla barra metallica, appoggiarlo sullo spigolo

Una volta portata a termine questa prima fase, è necessario prendere il paraspigoli realizzato in lamiera forata e, esercitando una certa pressione in sequenza su ciascun singolo punto della barra metallica, occorre appoggiarlo sullo spigolo appena stuccato. In questa maniera, in definitiva, il paraspigoli affonderà facilmente nello stucco, e la foratura del metallo faciliterà ulteriormente questo processo.

Continua la lettura
57

Prendere la spatola, stendere lo stucco, livellare i mm di spessore del paraspigoli con la parete

Una volta portato a termine anche il secondo passaggio, il paraspigolo rimarrà fissato allo spigolo della parete, senza bisogno di alcun genere di sostegno. Pertanto sarà possibile riprendere in mano la spatola flessibile, per poter stendere lo stucco. Quest'ultimo, con la pressione esercitata precedentemente, dovrebbe esser diventato in eccesso. A questo punto, pertanto, è necessario cercare di stendere lo stucco lungo tutta quanta la superficie del paraspigoli, ponendo una particolare attenzione rispetto alle sue estremità, in modo tale da livellare quei pochi millimetri di spessore del paraspigoli con il resto della parete.

67

Utilizzare, se necessario, altro stucco per rifinire e livellare di più, far asciugare, pitturare le pareti

Nel caso in cui dovesse essere necessario, è consigliabile utilizzare dell'ulteriore stucco, per rifinire e per livellare maggiormente il paraspigoli in metallo. A questo punto, una volta finita questa operazione, sarà possibile lasciar asciugare il tutto. Quindi terminata l'attesa sarà anche possibile pitturare le pareti, in modo tale da rendere il rivestimento metallico che si trova al di sotto, del tutto invisibile. Una volta completata anche quest'ultima fase, possiamo affermare che il proprio lavoro potrà ritenersi ultimato.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossare sempre dei guanti e la mascherina protettiva

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come montare un profilo per cartongesso illuminato con i led

Se nella vostra casa avete una soffittatura in cartongesso, ed intendete arricchirla con un elegante profilo illuminato con i led, potete farlo con alcune semplici tecniche e utilizzando vari attrezzi di uso comune. In riferimento a ciò, ecco come procedere...
Materiali e Attrezzi

Come riparare il cartongesso danneggiato

Può capitare che nel corso degli anni il vostro muro, o qualunque altra realizzazione in cartongesso, a causa dell'età, umidità, incidenti vari, tenda a rovinarsi creando di fatto un buco che può andare da pochi centimetri fino a una decina di centimetri,...
Materiali e Attrezzi

Come stuccare i muri di cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo delle pareti rivestite con del cartongesso, oppure se l'abbiamo usato per realizzare mobili o tramezzi, e se ci appare danneggiato, possiamo ovviare al problema restaurandolo con adeguate tecniche. Per restaurarlo non c'è...
Materiali e Attrezzi

Come tinteggiare il cartongesso

Il cartongesso, detto anche muro a secco, è il materiale più utilizzato per la rifinitura delle pareti interne, e si trova spesso negli appartamenti e negozi. Questo materiale viene creato con una miscela di acqua, cartone, gesso ed altri elementi,...
Materiali e Attrezzi

Come sagomare il cartongesso

Ogni volta che abbiamo bisogno di realizzare qualche piccolo lavoro nella nostra abitazione, ci rivolgiamo a operai esperti per ottenere un risultato perfetto, ma spendendo in alcuni casi cifre molto elevate. Se desideriamo risparmiare, con un po' di...
Materiali e Attrezzi

Come montare le luci su un controsoffitto in cartongesso

Quando ci si accinge ad allestire la nostra nuova abitazione, o ci apprestiamo a ristrutturarla, si cerca sempre di renderla il più perfetta possibile. Soprattutto, senza alcun ombra di dubbio, quello su cui si punta nella stragrande maggioranza dei...
Materiali e Attrezzi

Come Riattaccare Il Nastro Per Giunti Nel Cartongesso

Il nastro di carta per il cartongesso fa parte della categoria dei nastri per stuccatura, insieme a quelli per armatura (in rete o garze), in rete autoadesiva ed in fibra di vetro. Servono tutti per fissare lo stucco, nascondendo i giunti che collegano...
Materiali e Attrezzi

Come installare un lampadario al controsoffitto

L'illuminazione in una casa è fondamentale e importante, avere un lampadario che proietti luce in tutta casa è certamente molto importante e scegliere quello giusto darà certamente un'aspetto diverso alla propria abitazione. Spesso però bisogna fare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.