Come installare uno scaldabagno elettrico

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Lo scaldabagno è quell'elettrodomestico che ha la funzione di riscaldare l'acqua dell'impianto idrico domestico. Ne esistono di due tipi: a gas oppure elettrico. In questa guida ci occuperemo di quello elettrico, il cui funzionamento avviene appunto grazie all'energia elettrica. Per installare uno scaldabagno elettrico non serve una particolare competenza, ma se vogliamo risparmiare del denaro evitando di chiamare un idraulico, occorre un po' di pazienza e un pizzico di buona volontà. Andremo dunque a vedere, passo dopo passo, come bisogna procedere per installarne uno.

28

Occorrente

  • Scaldabagno elettrico
  • Staffe
  • Tubi di mandata e ritorno dell'acqua
  • Tasselli
  • Viti
  • Martello
  • Scalpello
  • Cemento
38

Stabilite l'ubicazione

Il primo elemento da tenere in considerazione per chi desidera installare uno scaldabagno elettrico è quello di stabilirne l'esatta ubicazione: dove va collocato l'elemento? Uno scaldabagno elettrico si deve installare in bagno, in cucina o comunque in tutti quei posti nei quali confluiscano utenze di acqua. Comunque sia, il consiglio è quello di installare lo scaldabagno sempre in una zona interna della casa, perché durante il periodo invernale, se posto fuori dell'abitazione, lo scaldabagno potrebbe palesare dei problemi relativi al riscaldamento dell'acqua. Vi ricordiamo inoltre che uno scaldabagno elettrico necessita in ogni caso di un certificato di conformità per quanto riguarda la sua installazione. Se lo scaldabagno viene applicato per la prima volta ed è dunque nuovo, vediamo quali sono i passi da compiere per una corretta e sicura installazione.

48

Acquistate uno scaldabagno di marca

Per prima cosa dobbiamo avere a disposizione i due tubi di mandata e di ritorno dell?acqua. Nel caso in cui dovessimo sostituire uno scaldabagno esistente, li potremo trovare presenti già nel muro. Invece, nel caso in cui l?installazione dello scaldabagno dovesse essere completamente nuova, dovremo per forza affidarci a un bravo idraulico e a un muratore affinché possano installare i tubi senza fare danni. Passiamo ora all'acquisto dello scaldabagno: il consiglio è quello di comprare uno scaldabagno di marca, che costerà sicuramente un po? di più, ma durerà anche molto più tempo. Ricordiamoci che lo scaldabagno è un elettrodomestico importante, che dovrà funzionare nel modo corretto durante tutto l?anno, così da poterci garantire l'acqua calda, pertanto scegliamo un'apparecchiatura di qualità, senza badare troppo al cartellino del prezzo.

Continua la lettura
58

Fissate le staffe

Per il montaggio bisogna agganciare lo scaldabagno alla parete attraverso due staffe che devono essere infisse nel muro. Possiamo utilizzare quelle già presenti oppure, nel caso in cui non ci fossero, la soluzione migliore sarebbe quella di un tappo di cemento entro cui fissare la staffa. Evitiamo, però, se possibile, il montaggio di tasselli e viti, perché gli scaldabagno elettrici contengono molti litri d?acqua e il peso notevole che raggiunge potrebbe far cedere i tasselli. Muniamoci quindi di martello, scalpello e cemento e prepariamoci a lavorare. Lo scaldabagno è dotato di due raccordi per la mandata dell?acqua, che andranno collegati al circuito tramite due tubi flessibili e le relative guarnizioni. Ricordiamoci di prestare particolare attenzione a inserire la mandata e il ritorno nei rispettivi raccordi; aiutiamoci con il manuale delle istruzioni e anche con indicazioni particolari sui rubinetti.

68

Collegate la corrente elettrica

Anche il collegamento alla corrente elettrica sarà davvero di semplice fattura: sarà infatti sufficiente collegare allo scaldabagno i tre fili di corrente (compresa la massa). L?ideale sarebbe avere una presa elettrica posizionata vicino all'elettrodomestico. Una volta che avremo collegato il tutto, non ci resta altro da fare che provare il nostro scaldabagno, quindi apriamo il rubinetto di mandata dell?acqua per riempirlo e apriamo anche un rubinetto dell?acqua calda. Inizialmente uscirà dell?aria, ma appena comincerà a uscire dell'acqua, significa che lo scaldabagno si è riempito completamente. A questo punto non ci resta che dare corrente all'apparecchio e goderci l?acqua calda nella nostra abitazione. Per un funzionamento sempre corretto, ricordate poi di effettuare periodici interventi di manutenzione dello scaldabagno, da praticarsi almeno due volte l'anno.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come pulire l'interno di uno scaldabagno elettrico

Nel corso degli anni e soprattutto nelle zone in cui è in uso dell'acqua molto ricca di calcio, il calcare tende ad accumularsi all'interno dello scaldabagno dando vita a delle incrostazioni anche di rilievo. Per rendere lo scaldabagno efficiente, ed...
Casa

Come scolare l'acqua da uno scaldabagno elettrico

Gli scaldabagni elettrici hanno due elementi riscaldanti, uno nella parte superiore del serbatoio e uno in prossimità del fondo. Il serbatoio deve essere drenato se si presenta la necessità di sostituire questi elementi o di ripulire l'interno del serbatoio....
Casa

Come isolare esternamente uno scaldabagno elettrico

Lo scaldabagno elettrico è una delle principali cause di un elevato consumo di elettricità. È molto pratico e può essere installato ovunque esiste una presa elettrica. Inoltre, non costo moltissimo e non richiede manutenzioni complicate, ma impiega...
Casa

Come manutenere la resistenza di uno scaldabagno elettrico

Se in casa abbiamo uno scaldabagno elettrico, è molto importante controllare periodicamente l'efficienza della resistenza che è soggetta a bruciarsi a causa dell'accumulo di calcare che si genera intorno ad essa. Per evitare che ciò accada, è necessario...
Casa

Come installare un timer allo scaldabagno

Al giorno d'oggi gli elettrodomestici ci offrono una vastissima gamma di servizi. Un elettrodomestico molto utilizzato nelle abitazioni è senza ombra di dubbio lo scaldabagno elettrico. Quest'ultimo ci permette di tenere una certa quantità di acqua...
Casa

Come installare un impianto elettrico

Molti progetti di ristrutturazione, richiedono nuovi cablaggi o sostituzioni per connessioni vecchie oppure usurate. Per lavori estesi, è ovviamente meglio assumere un elettricista, ma alcuni progetti potrebbero rientrare nel livello di abilità del...
Casa

Come sostituire un flessibile dello scaldabagno

Capita spesso che il flessibile che allaccia lo scaldabagno elettrico all'impianto idraulico di casa si buchi e quindi occorre sostituirlo. Certo chiamare un idraulico comporta una spesa anche se non eccessiva. Se vi siete precedentemente cimentati in...
Casa

Come pulire lo scaldabagno

Non tutti utilizzano la caldaia elettrica in casa, c'è chi ancora preferisce lo scaldagagno, che però molto spesso richiede una manutenzione più attenta ed accurata. Difatti non è infrequente la formazione di calcare, che spesso incide sul buon funzionamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.