17

Come intagliare il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Senza dubbio il legno oltre ad essere un elemento insostituibile per la creazione di tavoli, sedie, mobili, porte e finestre si presta per essere intagliato e per dar vita a veri e propri capolavori scolpiti. Naturalmente per la lavorazione si utilizzano alcuni utensili specifici ed, in modo particolare, serve una buona manualità per l'intaglio. Seguiamo attentamente questa guida che ci illustrerà come e quali sono i sistemi migliori per intagliare il legno e gli attrezzi da usare.

27

Occorrente

  • Legno di acero o di quercia
  • Tavoletta di legno piallato
  • Sgorbie a vaschetta
  • Sgorbie a lama piatta
  • Pennello
  • Matita
  • Inchiostro di china
37

Gli utensili che servono per intagliare il legno

Se quello che dobbiamo intagliare è un pezzo di legno tenero, occorrono degli scalpelli (sgorbie). In commercio nei centri di bricolage si può trovare una serie completa che, comprende utensili adatti per ogni tipo di intaglio. Tra questi i più importanti sono lo sgorbio a vaschetta, quello a lama piatta, a punta acuminata e tonda ed esistono diverse misure. Il primo serve per scavare mentre gli altri per allargare e rifinire l'intaglio.

47

Lavorazione del legno

Per iniziare il lavoro procuriamoci, per prima cosa, il legno. Quello più adatto è, senza dubbio, l'acero e la quercia in quanto risultano più duttili. A questo punto, sulla superficie, con una matita realizziamo il disegno che intendiamo intagliare. Dopo, prendiamo lo sgorbio a vaschetta ed iniziamo a scavare sui contorni dell'intero disegno e con lo stesso utensile, ma con la lama più stretta provvediamo, invece, a fare la stessa operazione sulle parti più sottili. Dopo aver abbozzato la sagoma del disegno impostato, prendiamo gli utensili a lama piatta e, diamo profondità all'intaglio. Una volta terminata anche questa fase, ci preoccupiamo di eliminare i tagli vivi e creare i chiaroscuri necessari nell'intaglio attraverso l'utilizzo di un nuovo utensile fornito all'estremità da una punta acuminata. Questo utensile dev'essere affondato nel legno in modo da creare una sorta di sbalzo che fornisce all'immagine un aspetto tridimensionale.

Continua la lettura
57

Fase di finitura del legno

In fase di finitura si usa la sgorbia a punta arrotondata che, serve ad eliminare o appiattire le parti in legno che presentano bozze e dislivelli. C'è da dire che, il momento in cui si effettua questa operazione, bisogna pulire bene la superficie del legno, per evitare che tranci e schegge si inseriscano di nuovo nelle feritoie create con l'intaglio. L'operazione va fatta con un pennello o con una spugna bagnata. Durante la fase di finitura è opportuno colorare con inchiostro di china le parti dell'intaglio che devono rimanere meno profonde per evitare che erroneamente vengano abbassate; infatti, la caratteristica principale dell'intaglio sul legno è quella di avere zone più profonde alternate con quelle che, invece, sono più superficiali, solo in questo modo, ad intaglio terminato, si ottiene l'effetto desiderato e il capolavoro che ci si aspettava.

Ecco un link che potrebbe fornire ulteriori informazioni utili sull'argomento appena trattato in questa guida ------》http://nonsolocultura.studenti.it/nozioni-base-per-iniziare-a-scolpire-il-legno-213300.html (Nozioni base per iniziare a scolpire il legno).

Ecco un altro link da leggere solo a titolo informativo ------》https://www.google.it/amp/s/m.wikihow.it/Iniziare-a-Intagliare-il-Legno-con-un-Taglierino%3famp=1 (Come Iniziare a Intagliare il Legno con un Taglierino).

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Consigli utili per cominciare a intagliare il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

L'arte del legno affascina gli uomini da sempre. Il legno è un materiale vivo che si lavora con facilità, basta avere una buona manualità. Molti hobby infatti riguardano proprio il legno, tra cui il bricolage ed il "fai da te". Chi da bambino non ha provato a togliere la corteccia dai bastoncini di legno? Questo si può considerare il primo approccio all'intaglio del legno. A tale proposito tornano utili questi consigli per cominciare a intagliare il legno.

26

Scegliere un legno economico

Considerando che siamo alla prima esperienza con il legno, conviene utilizzare un legno poco costoso. In questo modo ci possiamo permettere errori anche grossolani, e di cambiare eventualmente il pezzo di legno. Gli errori sono molto frequenti soprattutto durante i primi tentativi nell'intagliare il legno. Così facendo eviteremo di spendere cifre esorbitanti. Teniamo presente che il legno economico è sempre di qualità. L'importante è scegliere l'essenza più adatta per intagliare il legno.

36

Procurarsi gli utensili appropriati

Per intagliare il legno non possiamo utilizzare qualsiasi utensile trovassimo in casa. Servono invece degli strumenti appositi per intagliare il legno. L'attrezzatura per intagliare il legno si compone di: bulini, scalpelli, sgorbie, mazzuolo. Il bulino è una punta d'acciaio apposita per intagliare il legno. Lo scalpello è un utensile composta da un manico di legno ed una lama d'acciaio molto tagliente. La sgorbia differisce dallo scalpello per la forma della lama, che è di sezione curva. Il mazzuolo è un martello completamente di legno.

Continua la lettura
46

Scegliere un ambiente ampio e luminoso

Per intagliare il legno, o altra attività simile, si consiglia la scelta di uno spazio di lavoro ampio e luminoso. Un luogo con queste caratteristiche stimola la creatività, necessaria anche per intagliare il legno. Per intagliare il legno, la luminosità dell'ambiente e, soprattutto, della zona del piano di lavoro è di fondamentale importanza. La luce in questi casi viene considerata con la stessa importanza degli utensili. Con la luce giusta potremo intagliare il legno in modo migliore e con più facilità.

56

Tenere a portata di mano una guida

Durante i primi tentativi potremmo incontrare delle difficoltà nell'intagliare il legno. Per questo motivo si consiglia di tenere a portata di mano una guida su come intagliare il legno. Così possiamo trovare con facilità la risposta ad ogni nostro dubbio.

66

Iniziare con un disegno semplice

Un altro consiglio rivolto soprattutto ai principianti, è quello di iniziare con un disegno semplice. Scegliamo la complessità del disegno da intagliare sul legno in base alle nostre capacità. È inutile iniziare un intaglio complesso con la consapevolezza di non poterlo portare a termine.

16

Come intagliare uno stemma nel legno

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Intagliare il legno è un arte che ci permette di decorare in modo molto personale una serie svariata di oggetti. Per certi versi è considerata un'arte addirittura tramandata da generazioni. Di fatto questo genere di arte non è molto diffusa ma è tipica delle botteghe in cui lavorano vecchi artigiani. In realtà chiunque può cimentarsi in quest'arte, basta munirsi degli attrezzi giusti. Vediamo allora di seguito alcuni consigli su come intagliare uno stemma nel legno.

26

Occorrente

  • Set di coltelli da intaglio
  • Matita dalla mina morbida
  • Righello e compasso
  • Carta vetrata
  • Lima e scalpello
  • Pazienza e concentrazione
36

Disegnare le linee guida

Il primo passo è quello di tracciare le linee guida da seguire poi successivamente con l'intaglio. Il consiglio è quello di utilizzare, per questo lavoro, una matita dalla punta molto morbida, che non intacchi con il suo passaggio la superficie del legno e soprattutto che si possa cancellare agevolmente in caso di errore. Per disegnare il nostro stemma, abbiamo bisogno di avvalerci di utensili come righelli grandi e piccoli ed eventuali compassi. Teniamo presente che questo è un passaggio molto delicato, dedicarsi con minuziosa precisione è il modo corretto di approcciarsi perché solo disegnando correttamente le linee guida dello stemma poi si potrà intagliare senza alcun tipo di difficoltà.

46

Intagliare il legno

Una volta terminato il disegno, possiamo cominciare ad intagliare. Cominciamo utilizzando un coltello sottile da incisione, dalla lama dritta e con il doppio taglio. La pressione che andiamo ad esercitare deve essere calibrata e delicata. Una pressione troppo marcata può causare sul legno degli antiestetici bordi irregolari che possono compromettere la qualità del lavoro. Il consiglio è inoltre quello di seguire attentamente il disegno senza uscire dalle linee tracciate. Non preoccupiamoci troppo per gli eventuali ritocchi, i quali verranno effettuati al termine di tutto il lavoro. Partendo con un coltello dalla punta sottile poi dovrete passare ad un coltello dalla punta più spessa e curva che agevolerá la creazione dell'intaglio con linee ben marcate.

Continua la lettura
56

Rifinire lo stemma

Finalmente possiamo dedicarci alle rifiniture, per questo andiamo ad utilizzare un coltello sottile. In questa fase, dobbiamo essere molto concentrati, perché il minimo errore può costarci tutto il lavoro svolto fin qui. Possiamo aiutarci con lo scalpello a definire meglio i rilievi, a marcare alcuni punti o alcune linee e a creare particolari effetti tridimensionali nel legno. Prendiamo ora la carta vetrata a grana sottile, e con essa andiamo a sistemare i bordi e le superfici del nostro stemma. Questo passaggio è molto importante perché consente di levigare l'intera superficie rendendola quindi liscia ma permette anche di eliminare tutte le eventuali schegge rimaste durante il lavoro. Alla fine se gradite, potete optare per la stesura di uno strato di resina protettiva che non solo proteggerà la superficie del legno ma creerà un gioco di colori molto carino esteticamente. Scegliendo il tipo di resina o lacca potete avere un colore più o meno scuro, scegliete in base al vostro gusto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Intagliare in un luogo tranquillo
  • Eseguire l'operazione con calma
16

I principali attrezzi per intagliare il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Con il legno sin dalle epoche più remote si costruiscono i più svariati oggetti, mobili, ornamenti per chiese, portoni, oggetti sacri ecc.. All'inizio l'uomo per dare forma ai vari oggetti usava semplicemente coltelli rudimentali. Con il passare degli anni e delle mode l'uomo ha imparato a lavorare e modellare il legno perfezionando sempre di più la tecnica di scultura ed intaglio. Se prima però, bastava un semplice coltello, per migliorare le tecniche e i vari disegni, l'uomo ha dovuto far uso di altri attrezzi più adatti a tale scopo.  

26

Bulino

I bulini sono delle punte d'acciaio che vengono posizionate dentro al manico che può essere di legno o di plastica dura. Il bulino ha il colpito di incidere il legno in modo grafico e preciso, creando dei solchi che poi dovranno essere rifiniti con gli altri attrezzi adatti. Secondo la necessità del suo uso, il bulino può avere la forma di un angolo acuto, ottuso o semicircolare.

36

Sgorbia

Le sgorbie sono degli scalpelli con la parte terminale della lama concavo, detto bisello. Questa lama serve per sgrassare il lavoro dell'intaglio del legno, viene spesso utilizzato con il mazzuolo. Il manico può essere di legno, di plastica dura ma anche di metallo uguale alla stessa lama. È un attrezzo molto resistente e robusto.

Continua la lettura
46

Scalpello

Lo scalpello si trova di diverse misure, dalla più piccola alla più grande, ha la lama molto tagliente e incisiva. Gli scalpelli sono gli attrezzi maggiormente utilizzati per intagliare il legno. Il manico in genere è sempre di legno, ma si trovano anche di plastica morbida e dura, dipende dalla dimensione della lama.

56

Mazzuolo

Il mazzuolo è il martello che serve per dare i colpi sopra i vari attrezzi usati per intagliare il legno, in origine il mazzuolo era unicamente tutto in legno, sia il manico che la parte sottostante che serve a colpire. Oggi invece se ne trovano di ogni tipo e materiale, sia di metallo come anche di plastica, dipende sempre dall'uso che se ne deve fare. Ogni bravo incisore sa scegliere il mazzuolo adatto al caso.

66

La lima

La lima come lo scalpello ha la punta a forma di lama molto tagliente, a differenza dello scalpello la lima serve per incisione di vasta ampiezza e per lavori meno delicati. Anche la lima come lo scalpello si trova con il manico di legno, ma può essere anche di plastica dura o tutto di metallo, dipende solo dalla scelta che predilige l'incisore del legno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.