Come interrare una pianta di ulivo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avete la passione per le piante d'ulivo e vi piacerebbe averne una in giardino? Molto probabilmente saprete già che uno dei modi è quello di piantare un seme sul terreno, ma si tratta di una strada avventurosa ed impervia, poiché non è garantito il risultato. La pianta potrebbe metterci degli anni a crescere (qualora il seme attecchisca), ed in questo caso si avrebbe un ulivo selvatico che dovrebbe essere innestato. Tutt'altra storia, invece, con le piantine acquistate presso un vivaio. In genere si tratta di alberelli che hanno già due annetti, e sono pronti per essere interrati nel giardino. Questa strada, che è la più raccomandabile, va seguita mettendo in pratica delle indicazioni riguardanti le condizioni del terreno ed il clima, che favoriscono la crescita della pianta stessa. Se avete già il vostro alberello, seguitemi nei prossimi passi per capire come interrare una pianta d'ulivo.

27

Occorrente

  • Pala, terra fresca, un posto soleggiato e non ventoso, concime
37

L'ulivo è una pianta che si può piantare lungo tutto l'anno, inclusi i mesi più freddi.
Il pollone, ovvero il ramo che si sviluppa direttamente sul tronco o direttamente dalla radice, è proprio ciò che dovrete apprestarvi a trapiantare. Per far ciò bisogna scegliere un posto adatto. Identificate un'area ben soleggiata, ma al contempo riparata dal vento, ed evitate quelle perennemente all'ombra per non favorire la formazione di parassiti. Scavate quindi una buca e versate del concime; potete acquistarlo in un negozio per il giardinaggio specificando l'uso che dovete farne ma dovrebbe comunque andar bene un concime a base di azoto organico a cessazione modulata. Passate poi al passaggio successivo.

47

Posizionate il pollone nella buca che avete scavato e chiudete con della terra fresca, battendo bene la superficie con la pala, in maniera tale che il terreno sia bello compatto. Si può dire che il vostro ulivo è pronto per crescere, anche se per i primi sette anni avrà bisogno di maggiori cure. Superato questo periodo delicato, la vostra pianta potrà durare anche per centocinquant'anni, a patto che la sorte lo mantenga sempre in salute e produttivo.

Continua la lettura
57

Se avete seguito tutte le indicazioni, potrete affermare che il vostro albero vivrà più di voi. Benché ciò possa risultare strano da dire, una volta realizzato di aver dato vita a una pianta che si tramanderà alle successive generazioni, proverete una grande soddisfazione.
Per quanto riguarda l'apporto d'acqua di cui l'ulivo necessita, tenete in considerazione che è una pianta adatta ai luoghi aridi, ma durante i periodi di siccità bisogna intervenire con un surplus d'acqua per agevolare la sua crescita.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete piantare l'ulivo in prossimità delle mura perimetrali perché sia protetto dal vento
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare l'ulivo

Avere il pollice verde è un'attitudine che non può essere trasmessa o imparata. La passione per le piante è comunque sempre più diffusa. In questa guida avremo l'opportunità di vedere come piantare una pianta molto diffusa soprattutto nell'area mediterranea....
Giardinaggio

Come potare un albero di ulivo secolare

L’ulivo è una pianta da frutto originaria del Medio Oriente. Il suo impiego ha origine sin dall'antichità nel campo dell'alimentazione grazie ai suoi frutti (le olive) e nel campo curativo. Le piante d'ulivo si dividono in tre gruppi: le varietà...
Giardinaggio

Come piantare un ulivo secolare

L'ulivo appartiene alla categoroa delle piantae sempreverdi. Grazie alla fotosintesi clorofilliana, le sue foglie sono grandissime produttrici di ossigeno. Dalla spremitura dei suoi frutti invece, si ottiene l'olio: il condimento per antonomasia di ogni...
Giardinaggio

Come trapiantare un ulivo da vaso alla terra

L'ulivo è una pianta secolare che ben si adatta in quasi tutto il territorio Italiano. Quasi ogni regione produce oli di ottima qualità da nord a sud della penisola. Qualsiasi sia il cultivar che avete in mente di acquistare, se vi state chiedendo come...
Giardinaggio

5 modi per coltivare gli ulivi

Le piante di ulivo sono oggi coltivate in tutto il mondo, soprattutto a quelle latitudini che abbiano un clima mite e temperato. Queste rigogliose piante, che producono frutti inconfondibili (le olive), hanno bisogno di molto tempo ed attenzioni per crescere...
Giardinaggio

Come si pianta un ulivo

Sin dai tempi antichi, gli ulivi sono stati piantati per dare frutti, per le foglie e per l'olio d'oliva. Alberi ben curati producono tutto ciò da diversi secoli. Le condizioni climatiche sono necessarie per una buona resa della pianta; in particolare...
Giardinaggio

Come innestare l'ulivo

Per quanto riguarda la pianta dell'ulivo, l’innesto permette delle ottime possibilità di radicamento e una buona qualità di produzione. Difatti, l'ulivo fa fatica a riprodurre bene per seme, altrimenti darebbe vita in prevalenza a varietà selvatiche...
Giardinaggio

Come coltivare un ulivo sul balcone

Chi ha la fortuna di possedere un balcone, adora vederlo, quasi sempre, adornato da piante e fiori, in modo da possedere nel proprio appartamento un piccolo giardino. Nella maggior parte dei casi, questo tentativo, è accompagnato dalla scelta di acquistare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.