Come isolare termicamente una taverna

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se possedete una taverna che utilizzate principalmente come deposito e per la conservazione di vini e cibi, ed è piuttosto umida, avete la possibilità di ottimizzarne la resa, seguendo determinati accorgimenti. Se infatti l'ambiente è troppo umido perché non esposto al sole e magari interrato, l'effetto freddo diventa insostenibile e rischia di far andare a male i cibi, o arrugginire i materiali ferrosi che conservate al suo interno. In questa guida, vi mostrerò dunque, come isolare termicamente la taverna.

27

Occorrente

  • Guaina bituminosa
  • Sughero
  • Poliuretano espanso
  • Palline di argilla espansa
  • Polistirolo
  • Telaio in alluminio
  • Collanti vari
37

Come prima cosa, esistono molti rimedi che potete attuare per isolare termicamente la taverna, per cui cominciate dall'ingresso, preoccupandovi principalmente dei laterali della porta. Questi ultimi vanno coibentati, utilizzando del cemento di copertura altamente anti umido, non prima di aver cosparso i laterali di una guaina bituminosa protettiva (liquida o gommosa), che a lavoro ultimato, non consente in alcun modo all'aria esterna di entrare e trasformarsi in umidità, incontrando quella fredda dell'interno. Successivamente, dopo aver isolato termicamente l'ingresso della taverna, occupatevi nell'ordine delle pareti, del soffitto e del pavimento.

47

L'intervento sulle pareti è uno dei più importanti, specie se la taverna è circondata da qualche terrapieno, che a sua volta trova attraverso il cemento, la forza di infiltrarsi ed interagire con l'aria interna, generando freddo e umidità. L'intervento ideale è a base di polistirolo e sughero, poiché entrambi sono degli ottimi materiali termoisolanti, e vanno applicati sia direttamente sulle pareti con del collante della stessa natura, oppure a mezzo di telai in alluminio, in modo da creare una sorta di camera d'aria. Entrambi sono poco costosi e molto facili da maneggiare, e una volta inseriti all'interno della controsoffittatura, vanno a riempire tutte le cavità.

Continua la lettura
57

Terminata anche questa zona della taverna, per completare l'opera di isolamento termico, non vi resta che provvedere alla pavimentazione. Se quest'ultima è molto umida, tanto da farvi trovare addirittura acqua sulla superficie (specie d'estate), allora conviene posare un nuovo pavimento, ma anziché installare le piastrelle direttamente sul massetto di cemento, conviene interporre tra loro dell'argilla espansa, che è un ottimo assorbente di umidità, ed essendo leggera e vuota, una volta indurita proprio con l'acqua, crea una barriera isolante, risolvendo anche in questo caso specifico l'inconveniente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Isolare Termicamente E Acusticamente I Cassettoni Delle Tapparelle

In qualsiasi abitazione le finestre sono solitamente accompagnate da una chiusura o protezione esterna che possono essere le tapparelle o le persiane. Queste ultime hanno la caratteristica di essere rigide e possono essere fatte di diversi materiali,...
Casa

Come isolare le finestre col silicone

Il silicone è un particolare isolante e, più precisamente una colla a gomma, che utilizza le sue proprietà per proteggere. La sua principale caratteristica è quella di isolare qualsiasi tipologia di superficie da spifferi, polvere e suoni. Nel caso...
Casa

Come isolare la casa dai rumori

Isolare la casa dai rumori è una necessità specie se si abita in città o in una zona in cui il traffico è particolarmente presente. Isolare in modo adeguato la nostra abitazione infatti ci consentirà non solo di evitare il disturbo dall'inquinamento...
Casa

Consgili per isolare i cassetti degli avvolgibili

Se abbiamo appena installato delle tapparelle e quindi creato i cassetti con all'interno gli avvolgibili, è importante isolare questi ultimi, per evitare che l'acqua piovana o l'umidità delle pareti possano farle arrugginire e bloccare. Anche la percezione...
Casa

Come isolare una vecchia parete

Nelle case, soprattutto quelle che hanno molte primavere sulle spalle, non è così difficile trovare muri esterni fini, che non sono eccelsi nell'isolare termicamente. Inoltre una vecchia parete può essere carica di umidità e probabilmente ammuffita....
Casa

Tecniche per isolare i cassonetti degli avvolgibili

Volete isolare i cassonetti dei vostri avvolgibili? Potete rivolgervi ad un'apposita ditta, che in modo veloce porterà a termine il lavoro, oppure potete provare a compiere questa operazione da soli, se avete esperienza con i lavori manuali. In questa...
Casa

Come isolare il locale caldaia

Quando si decide di procedere all'installazione di una caldaia all'interno di un nuovo appartamento, oltre a scegliere il modello ideale per le esigenze personali, sarà importante considerare un ulteriore aspetto, ovvero la progettazione delle tubazioni:...
Casa

Come isolare una presa di corrente

Quando si hanno dei piccoli pargoli che girano per casa, è fondamentale garantirgli un ottimo grado di sicurezza. Uno dei pericoli maggiori proviene dalle prese elettriche a muro. Per renderle più sicuro è bene seguire alcuni accorgimenti. Vediamo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.