Come lavare e mantenere al meglio i costumi da bagno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per mantenere al meglio i costumi da bagno, è necessario essere a conoscenza dei metodi e dei prodotti che si utilizzano per il lavaggio e l'asciugatura. Ogni qual volta si indossa un costume da bagno è opportuno sciacquarlo subito, preferibilmente in acqua fredda. Un lavaggio adeguato è essenziale per mantenere i colori vivaci e aumentare la loro durata nel tempo. Se si del tempo a disposizione, è consigliabile mettere il costume in ammollo per circa mezzora. Questo lavaggio eliminerà la maggior parte dei prodotti chimici o di sabbia che potrebbero danneggiare il tessuto. Nella guida che segue, a tal proposito, vi sarà spiegato come lavare e mantenere al meglio i costumi da bagno.

26

Occorrente

  • Acqua
  • Detersivo
36

Effettuate lavaggi rapidi

Oli di traspirazione, abbronzanti, creme solari, acqua salata, cloro, sole e sabbia sono tutti agenti molto stressanti per le fibre dei costumi. Alla fine lo possono rovinare causando uno sdillabramento del capo. A conoscenza di ciò, è consigliabile rimuoverli il prima possibile. In questi passi troverete alcuni piccoli segreti per conservare il vostro costume nel migliore dei modi. Il cloro delle piscine può danneggiare l'elasticità del costume e può ingiallire il tessuto. Quasi ogni costume da bagno contiene spandex o lycra. Di conseguenza essendo fibre sintetiche, tendono a rovinarsi più facilmente quindi è sicuramente consigliabile un lavaggio rapido.

46

Riempite il lavandino con acqua e detersivo

L'acqua naturale utilizzata da sola non riesce a rimuove tutto il sale o cloro, di conseguenza viene consigliato durante il lavaggio il suo utilizzo insieme ad altri additivi. Riempite quindi il lavandino con acqua e aggiungete più o meno un cucchiaio di detersivo liquido. Evitate l'utilizzo delle polveri perché non si scioglieranno completamente e durante il risciacquo non andranno via molto bene. Non usate assolutamente la candeggina sui costumi bianchi perché tenderà a rovinare sia il colore che il tessuto del costume.

Continua la lettura
56

Risciacquate il costume

I costumi dopo il lavaggio vanno stesi lontano dalla luce diretta del sole in quanto i raggi UV possono sbiadire e rovinare le fibre. Non utilizzate mai un essiccatore per l'asciugatura poiché rischiereste di macchiare il capo. Un altro metodo molto delicato per lavare il proprio costume è metterlo in ammollo in acqua tiepida con un cucchiaino di shampoo per bambini per circa dieci minuti. Risciacquate senza strizzarlo. Stendetelo e quando lo riponete nell'armadio assicuratevi che sia ben asciutto. L'umidità potrebbe rovinarlo. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come togliere macchie di catrame dal costume da bagno

Il catrame spesso tende ad accumularsi sui costumi da bagno in quanto può capitare di bagnarsi in acque in cui si verificano frequenti i passaggi di barche a motore che rilasciano nell'acqua il gasolio. A causa di una reazione chimica con la salsedine,...
Cucito

10 costumi fai da te per Carnevale

Quando si avvicina il periodo del Carnevale, si apre la caccia al vestito più bello, più originale e più appariscente. Nei negozi si possono trovare costumi di ogni tipo, ma se cercate qualcosa di davvero unico è opportuno confezionarvi nella maniera...
Cucito

Come realizzare un costume da bagno con fascia

L'estate ormai è esplosa e quindi non ci resta che goderci le nostre belle giornate al mare. Quest'anno, però, la nostra tanto attesa e temuta prova costume sarà superata brillantemente sfoggiando un costume cucito da noi per noi stessi, unico e personalissimo,...
Cucito

Come realizzare una tenda per il bagno con un inserto rotondo

Abbiamo finalmente deciso di regalare un restyling alla nostra stanza da bagno. Tra le tantissime soluzioni d'arredo, possiamo scegliere di rendere il nostro bagno un piccolo e delizioso ambiente dal sapore vintage. Per donare alla nostra stanza da bagno...
Cucito

Come realizzare un tappetino da bagno con un vecchio accappatoio

Tutti di noi prima o poi devono compiere il fatidico passo di prendere la roba vecchia e buttarla, anche se spesso pare un peccato fare ciò perché si è troppo affezionati a ciò che si ha. Per evitare questa tragedia, è possibile riciclare gli indumenti...
Cucito

Come realizzare costumi da Re Magi

Il carnevale è alle porte: un costume da completare con altri vostri amici potrebbe essere quello di vestire i panni di uno dei re magi, con i vostri amici ad accompagnare. Ovviamente questo travestimento è gettonato non solo per il carnevale, ma per...
Cucito

Come realizzare costumi di Halloween economici

Halloween è una particolare festa molto diffusa in America che si festeggia il 31 ottobre. In questi giorni è usanza, sopratutto per i bambini, sfilare vestiti in maschera per le strade delle città, suonando di casa in casa ponendo la famosissima domanda:...
Cucito

Come decorare i teli da bagno in spugna

Ecco una divertente ed utile guida, attraverso il cui aiuto poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per decorare i teli da bagno, che sono realizzati in spugna. Cercheremo di rendere questi teli, così semplici e tutti uguali tra di loro, veramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.