Come lavare i panni bianchi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Spesso l'idea di lavare panni bianchi ci preoccupa e dobbiamo cavarcela da soli. Ecco a tal proposito una serie di consigli utili per effettuare un ottimo lavaggio senza danneggiare i capi: passi preliminari, separazione degli indumenti in base al tessuto, lavaggio a mano o in lavatrice, utilizzo appropriato dei prodotti. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • detersivo indumenti
  • candeggiante o additivi
  • bicarbonato di sodio
36

Come prima cosa separate i capi in base al colore: bianchi con bianchi, colorati con colorati. In secondo luogo è importante controllare le tasche, per essere sicuri di non aver dimenticato nulla al loro interno. Dopo queste operazioni preliminari è fondamentale controllare l'etichetta e separare i capi da lavare in base al tipo di tessuto: mettete da una parte gli indumenti resistenti, da un'altra quelli che devono essere lavati a mano e da un'altra ancora quelli delicati. Inoltre anche una suddivisione in base allo sporco renderà il lavaggio più efficace ed economico: dividete quindi quelli più sporchi dagli indumenti meno sporchi. Se alcuni capi presentano macchie resistenti è sempre opportuno effettuare un trattamento preventivo, o con un detersivo liquido da prelavaggio o con un apposito smacchiatore.

46

Per un bucato perfettamente bianco è opportuno seguire delle semplici ma efficaci regole. Leggete attentamente le istruzioni riportate sulla scatola del detersivo relative alle dosi, poiché esagerare nella quantità di un prodotto è sempre controproducente. Pericolosissimo sarebbe creare un cocktail di detersivi mescolando insieme candeggina, ammoniaca e prodotti per smacchiare: la loro unione potrebbe causare reazioni chimiche e produrre dei gas tossici. Non lasciate a bagno i vestiti più del necessario, in quanto il detersivo può tenere lo sporco in sospensione nell'acqua del lavaggio per un periodo di tempo limitato, poi le particelle più fini si depositano nuovamente sugli indumenti. Se state lavando in lavatrice un'ottima abitudine è quella di aggiungere sempre un cucchiaino di bicarbonato di sodio nella vaschetta del detersivo nelle fasi di lavaggio e/o prelavaggio.

Continua la lettura
56

Prestate attenzione alla temperatura di lavaggio in base al capo. Se non eccessivamente sporchi, i bianchi possono essere lavati a sessanta gradi, in caso contrario a novanta. Se, in seguito al lavaggio, i bianchi risultano ingialliti o ingrigiti vuol dire che la temperatura dell'acqua era troppo bassa e il detersivo in quantità insufficiente. È possibile anche un passaggio di sporco fra indumenti o un trasferimento di colore. In questo caso è consigliato aumentare la dose di detersivo e della temperatura di lavaggio ed utilizzare un additivo o uno sbiancante specifico. Non lasciate asciugare il capo ma effettuate immediatamente il nuovo lavaggio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se alcuni capi presentano macchie resistenti è sempre opportuno effettuare un trattamento preventivo, o con un detersivo liquido da prelavaggio o con un apposito smacchiatore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire uno stendino per i panni

Uno stendibiancheria è un elemento che permette di posizionare in maniera ordinata i panni durante l'asciugatura. Molte persone, per semplificarsi le cose, preferiscono acquistare questo utile accessorio per la casa direttamente nei negozi specializzati....
Casa

Come stendere e stirare i panni senza fatica

Stirare è un'attività noiosa e che porta via tempo, lo pensiamo un po' tutti. Purtroppo è qualcosa che dobbiamo fare se non vogliamo andare in giro con i vestiti stropicciati e fare brutte figure. Anche una stiratura approssimativa non è il massimo....
Casa

Come lavare un abito di seta

Molto spesso si trova difficoltà quando si tratta di lavare capi particolarmente delicati: se non si fa attenzione alla differenza dei tessuti durante il lavaggio si può correre il rischio di rovinare i propri abiti. In particolar modo la seguente guida...
Casa

Come lavare un abito di chiffon

Se non si tratta una fibra tessile conosciuta come il cotone, scatta la ricerca dell'etichetta e di qualche suggerimento per detergere il capo senza rovinarlo. Se poi si tratta di chiffon l'operazione di lavaggio si complica. Come lavare un abito fatto...
Casa

Come lavare i capi di seta

I capi di seta sono molto belli e particolari senza dubbio, ma allo stesso tempo sono molto delicati. Per il loro lavaggio occorre utilizzare degli accorgimenti in modo da non rovinarli. Sull'etichetta, di solito, compare la scritta "lavaggio a secco",...
Casa

Come lavare un piumone in casa

Con l'arrivo dell'autunno torna alla ribalta il solito problema che si prospetta a ciascun cambio di stagione. Stiamo parlando di lavare i piumoni. Non tutti quanti, infatti, sono in possesso di una lavatrice abbastanza grande da contenere il peso di...
Casa

Come lavare delle scarpe da tennis

Ognuno di noi ha nel proprio armadio degli indumenti e degli accessori a cui tiene particolarmente. Possono essere delle T-shirt o delle camicie. O ancora delle cinture o dei pantaloni... Ma tutti, indistintamente, amiamo le scarpe. Ne esistono di ogni...
Casa

Come lavare e disinfettare il materasso

I materassi possono macchiarsi e sporcarsi con l'uso regolare, soprattutto se in casa ci sono bambini o animali domestici. Se è stato acquistato un materasso usato, questo deve essere lavato e disinfettato, specie se non si conosce il proprietario precedente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.