Come lavare un vestito da sposa

Tramite: O2O 15/10/2016
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il giorno del matrimonio è un momento di grande valore emotivo, impossibile da dimenticare anche a distanza di anni. Tra i moltissimi ricordi che possiamo però conservare, l'abito da sposa è sicuramente il più importante e suggestivo! Probabilmente non lo indosseremo più, ma questo non vuol dire che non meriti coccole e cure. Per questo motivo è molto importante lavarlo nel modo corretto, per mantenerlo bellissimo come il giorno delle nozze. Per evitare di commettere errori, andiamo a scoprire insieme come lavare un vestito da sposa.

28

Occorrente

  • Detersivo per capi delicati
  • Eventualmente sapone di marsiglia
  • Una vasca da bagno
  • Prodotti per il lavaggio a secco
38

La prima soluzione, ovviamente, è quella di portarlo in lavanderia. Purtroppo non tutte le lavanderie tradizionali si assumono la responsabilità di eseguire il lavaggio di un abito così delicato. Molto spesso infatti, gli abiti da matrimonio sono realizzati con tessuti particolari, che possono rovinarsi facilmente durante il lavaggio. Anche la spesa poi potrebbe lievitare, proprio a causa della natura delicata del capo.

48

Il secondo metodo è decisamente più economico e consiste nell'utilizzare dei prodotti per il lavaggio a secco. Ormai possiamo trovarne di diversi tipi in commercio. Ci basterà quindi seguire le istruzioni e saremo in grado di prenderci cura del nostro abito, senza bisogno di bagnarlo. La nota dolente in questo caso potrebbe essere l?efficacia, è infatti probabile che il prodotto non riesca ad eliminare completamente lo sporco.

Continua la lettura
58

Per evitare allora di incorrere in risultati deludenti o in errori, posiamo optare per un lavaggio handmade. Quello di cui avremo bisogno è una vasca da bagno! Prima di tutto è importante rimuovere qualunque parte non sia di stoffa. Rimuoviamo quindi anche le decorazioni che rischiano di perdere colore o compromettere il lavaggio. Andiamo quindi a riempire la vasca (per un massimo di tre quarti) con acqua tiepida, non bollente. Ora aggiungiamo, nella giusta dose, del detersivo per capi delicati. Assicuriamoci quindi che si misceli bene con l'acqua. A questo punto possiamo adagiare il vestito molto delicatamente sulla superficie del liquido. Andiamo ora a spingerlo delicatamente, fino a farlo immergere del tutto. Lasciamolo quindi a bagno per qualche ora. Andiamo quindi a muovere il vestito per aiutare lo sporco residuo (che si è nel frattempo ammorbidito) a separarsi dal tessuto. Ripetiamo il procedimento cambiando l'acqua almeno un paio di volte. Per eliminare qualche macchia più ostica, andiamo a trattarla molto delicatamente con del sapone (o detersivo) di Marsiglia. Una volta pulito il vestito, stendiamolo all'aperto per farlo asciugare. Evitiamo comunque di esporlo alla luce diretta del sole.

68

Una volta asciutto, possiamo finalmente conservarlo appeso in un armadio. Imbustiamolo nuovamente nella stessa custodia in tessuto idrorepellente che ci è stata fornita dal negoziante al momento della consegna. Evitiamo di utilizzare stampelle in metallo, poiché è possibile incorrere nel rischio di deformare l'abito o di macchiarlo di ruggine. Preferiamo invece delle stampelle di legno. La conservazione ideale sarebbe in una stanza con una temperatura compresa tra i 18° e 19°. Evitiamo comunque bruschi cambiamenti di temperatura che possono danneggiare il tessuto. Ovviamente è sconsigliato conservare l'abito da sposa in cantine umide che possono favorire le muffe.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Organza e tulle andranno puliti solo dove realmente necessario. É infatti possibile che in seguito al lavaggio perdano la loro increspatura
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come lavare un abito di seta

Ecco una pratica ed interessante guida, mediante il cui aiuto, poter imparare come lavare un abito di seta, anche comodamente in casa, evitando di rovinarlo e facendolo durare più a lungo. Iniziamo subito con il dire che molto spesso si trova difficoltà...
Casa

Come lavare un abito di chiffon

Se non si tratta una fibra tessile conosciuta come il cotone, scatta la ricerca dell'etichetta e di qualche suggerimento per detergere il capo senza rovinarlo. Se poi si tratta di chiffon l'operazione di lavaggio si complica. Come lavare un abito fatto...
Casa

Come lavare i panni bianchi

Spesso l'idea di dover lavare dei panni bianchi ci preoccupa in quanto i capi chiari, ed in particolare quelli bianchi, sono molto facili da rovinare e da macchiare durante il lavaggio e si rischia di renderli inutilizzabili. Proprio per questo di seguito...
Casa

Come lavare un piumone in casa

Con l'arrivo dell'autunno torna alla ribalta il solito problema che si prospetta a ciascun cambio di stagione. Stiamo parlando di lavare i piumoni. Non tutti quanti, infatti, sono in possesso di una lavatrice abbastanza grande da contenere il peso di...
Casa

Come lavare e disinfettare il materasso

I materassi possono macchiarsi e sporcarsi con l'uso regolare, soprattutto se in casa ci sono bambini o animali domestici. Se è stato acquistato un materasso usato, questo deve essere lavato e disinfettato, specie se non si conosce il proprietario precedente....
Casa

Come lavare i vostri capi di lana

Quando si ha a che fare con il lavaggio dei capi di lana non bisogna pensare sia semplice o normale farlo, infatti, il processo di lavaggio di questi tessuti è diverso rispetto agli altri, ed un errato lavaggio può causarne il rovinamento. Dunque, in...
Casa

Come lavare una sciarpa di cachemire

Il cachemire è una tipologia di lana molto pregiata derivante dall'omonima capra originaria della Nuova Zelanda e dell'Iran. Con questo pregiato materiale si possono realizzare capi di abbigliamento morbidi e particolarmente caldi. Ma per mantenere intatte...
Casa

Come lavare un cappello da baseball

I cappellini da baseball, per via della loro struttura, possono risultare difficoltosi da pulire. Un lavaggio sbagliato e il cappello si può rovinare in modo inesorabile perdendo la sua forma e i suoi colori brillanti. Onde evitare che ciò accada, è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.