Come lavorare a maglia con la tecnica Entrelac

Tramite: O2O 26/04/2016
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'Entrelac è una tecnica di lavorazione utilizzata per creare ai ferri un modello di diamante o rombo ben strutturato. Mentre il risultato assomiglia a delle strisce con tessuto a maglia, il materiale utilizzato comprende delle piazze interconnesse su due diversi orientamenti. L'architettura di dell'Entrelac è diversa da quella di altri tipi di lavorazione a maglia: il tessuto è composto da livelli di blocchi che sono interposti sui loro punti, formando dei rombi. Ciascun blocco viene lavorato singolarmente e unito a quello vicino mentre viene creata la maglia successiva. Il tessuto può essere sia piano che tubolare. In entrambi i casi, i blocchi si creano uno alla volta ruotando per ciascuna fila di punti. Vediamo più nel dettaglio come lavorare a maglia con la tecnica Entrelac.

26

La lavorazione Entrelac prevede di realizzare tanti triangoli nei primi ferri. Successivamente, dovrai realizzare delle file di rettangoli. La particolarità della tecnica Entrelac sta nell'eseguire un piccolo rettangolo per volta. Ogni rettangolo ha 10 maglie. Per unire i rettangoli tra loro, fai delle diminuzioni progressive. Partendo dall'ultimo rettangolo della fila, lavora il primo rettangolo del giro seguente. I punti utilizzati sono la maglia rasata o il legaccio. Prima di iniziare a lavorare a maglia con la tecnica Entrelac, stabilisci il numero di maglie necessarie.

36

Per lavorare a maglia con la tecnica Entrelac, servono degli aumenti. Ecco come fare. Prendi i punti che trovi sui lati esterni dei rettangoli. Nella sezione in cui due rettangoli si uniscono, esegui un aumento. In alternativa, puoi anche fare un accavallamento. Decidi tu se usare una tinta unita per il lavoro a maglia o cambiarlo in base alle piastrelle. Naturalmente, due colori hanno un effetto migliore, soprattutto nelle aree in cui si incrociano le due lavorazioni ad intreccio.

Continua la lettura
46

Ora che sai come lavorare a maglia con la tecnica Entrelac, potrai realizzare moltissimi accessori e capi d'abbigliamento. Il piacevole intreccio conferisce alla lana una consistenza soffice e morbidissima. Proprio per questo l'Entrelac si adatta alla perfezione a sciarpe, scalda collo ed eleganti cappellini. Inoltre, si presta molto bene alla creazione di complementi d'arredo come coperte, copri divani e cuscini. Attenzione alla cucitura. La lavorazione Entrelac presenta una trama diversa nella parte anteriore e posteriore, a differenza della maglia rasata.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per iniziare, scegli ferri grossi e un filato chiaro, che ti faciliteranno la lavorazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come lavorare a maglia jacquard con i ferri

Esistono diversi tipi di lavori eseguibili attraverso l'utilizzo dei ferri. Un tipo di lavorazione in particolare permette di realizzare maglioncini, maglioni, cardigan o quello che più vi piace da indossare in qualsiasi occasione. La tipologia di tessitura...
Altri Hobby

Come fare una mantellina a maglia

Il lavoro a maglia permette di creare degli orginali capi di abbigliamento, come sciarpe, cappelli e maglioncini. Chi è abile in quest'arte può realizzare soprattutto per il periodo invernale indumenti personalizzati spendendo pochi soldi. Una volta...
Altri Hobby

Come eseguire un giromanica a maglia

Fare un giromanica rappresenta, per molte persone che lavorano a maglia, una parte molto difficile da portare a termine, anche se in realtà non richiede una grandissima fatica. Bisogna premettere, comunque, che esistono differenti modalità per realizzare...
Altri Hobby

Come realizzare il punto farfalla a maglia

Tutti coloro che lavorano a maglia sicuramente amano cimentarsi in nuove creazioni, variando i punti che si utilizzane. Sia che vogliate realizzare una maglia, così anche come una sciarpa, una cuffietta per bambini oppure un paio di scarpette da neonato,...
Altri Hobby

Come lavorare i metalli comuni

Fin dai tempi antichi i metalli hanno ricoperto un ruolo fondamentale all'interno delle svariate comunità. Essi venivano impiegati per la realizzazione di oggetti d'utilizzo comune cone monete, ornamenti e oggetti preziosi. Nel corso degli anni, sono...
Altri Hobby

Come decorare con la tecnica del quilling

Come vedremo nel corso di questa guida dedicata al fai da te, la c. D tecnica del quilling è una pratica molto antica, usata persino nel periodo rinascimentale per addobbare testi sacri e preziosi, consistente nell'uso di carta colorata da attorcigliare...
Altri Hobby

Come lavorare la pietra lavica

La pietra lavica (o basalto) è un elemento originato da fiumi di lava incandescente che possiede qualità assolutamente inimitabili: durevolezza, indistruttibilità e resistenza agli sbalzi termici. Si tratta di un materiale in grado di offrire svariate...
Altri Hobby

Come tingere una t-shirt con la tecnica shibori

Con la tecnica shibori è possibile realizzare dei capi d'abbigliamento e accessori per la casa originalissimi. La tecnica di colorazione proviene dal Giappone ed è particolarmente apprezzata dalle fashion victims. Consiste semplicemente nel fare i nodi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.