Come lavorare il plexiglas

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Riuscire a creare degli oggetti o delle strutture con un particolare materiale, potrebbe essere molto utile, ma non sempre si riesce a farlo. Infatti, possono mancare le competenze necessarie, oppure, il tempo utile per potersi mettere all'opera ed imparare le procedure utili alla costruzione di tale oggetto. Così, è possibile che si lasci perdere tutto, andando alla ricerca di qualcos'altro da fare. Fortunatamente, esistono delle tecniche fai-da-te che possono aiutare in questi casi, facendo risparmiare tempo e denaro. All'interno di questo articolo, si parlerà dell'impiego del plexiglas. Questi non è altro che un materiale di origine plastica, utilizzato per la costruzione di vetrate, oppure scatole e acquari. Il vantaggio di questo materiale, rispetto al classico vetro, è quello di poter lavorare con maggiore facilità, essendo malleabile e quindi più resistente agli agenti esterni. Nei passi successivi, verrà spiegato come lavorare il plexiglas, evidenziando, nei particolari, gli aspetti principali di questa procedura. Procediamo!

27

Occorrente

  • Plexiglas
  • trapano a lama piatta
  • foglio di carta abrasiva
  • silicone o colla specifica
37

Per prima cosa, se si vuole creare una sorta di acquario in plexiglas, adatto per contenere piccoli pesci, bisognerà necessariamente recarsi in un negozio adibito alla vendita di materiali in plexiglas, come qualsiasi centro di bricolage o fai-da-te. Inoltre, essendo un materiale soggetto a pigmentazione, sarà possibile scegliere il colore che si preferisce. I processi di lavorazione del plexiglas sono, quasi esclusivamente, adibiti al taglio delle parti, alla sgrossatura e all'incollaggio.

47

Successivamente, per effettuare il taglio, sarà necessario munirsi di un trapano a lama piatta, simile alla forma di una smerigliatrice, ma di dimensioni più piccole. Con questo strumento, sarà possibile ridefinire, modellare e sdoppiare il foglio di plexiglas della dimensione che si preferisce, basandosi, soprattutto, sulle esigenze nella fase di costruzione. Oltre a ciò, la sgrossatura dovrà essere effettuata tramite l'utilizzo di un foglio di carta abrasiva, inizialmente più spesso ed in seguito, più fine per le rifiniture.

Continua la lettura
57

Per quanto riguarda l'ultima azione descritta, ovvero, l'incollaggio, potrà essere eseguita con l'utilizzo del silicone, oppure, con una colla specifica, adatta all'incollaggio delle parti in plexiglas. In questa fase, è bene prestare attenzione ai residui di colla durante la procedura, perché potrebbero compromettere la salda unione tra le parti. Con questa strategia, la costruzione di oggetti in plexiglas sarà molto più semplice e divertente. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire una serra con il plexiglas

Se abbiamo delle piante abbastanza delicate, che per svilupparsi richiedono un ambiente coperto e caldo, possiamo realizzare una serra grande per un terrazzo o un giardino o anche di piccole dimensioni, se decidiamo di inserirla nel contesto dell'arredo...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare il plexiglas rotondo

Il plexiglas è il nome commerciale attribuito a una particolare materia plastica che trova oggi una vasta utilizzazione nei più disparati settori. Esso è disponibile presso negozi di casalinghi o fai-da te oppure è venduto all'ingrosso da aziende...
Materiali e Attrezzi

Come incollare il plexiglas al vetro

Il plexiglass è un materiale da utilizzare per diversi progetti in casa. È un tipo versatile di plastica acrilica trasparente. Questa può tornare utile in molti progetti diversi di fai da te. Qui di seguito vengono elencati alcuni suggerimenti da tenere...
Materiali e Attrezzi

5 attrezzi per lavorare la terra

Realizzare un piccolo orto o un giardino è un'impresa che richiede una serie di competenze e di attrezzi utili ai fini della coltivazione. Esistono infatti numerosi strumenti che ci permettono di lavorare il nostro terreno in base alle necessità. Che...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare il fimo liquido

Nell'hobbistica del fai da te, il fimo liquido riveste un ruolo importante: sin dalla prima commercializzazione del prodotto molti hanno intuito di poter lavorare in piena libertà con il composto, sfruttando le sue caratteristiche in tanti modi diversi....
Materiali e Attrezzi

Come lavorare la pasta acrilica

In questa guida, passo dopo passo, vi forniremo le indicazioni utili su come lavorare al meglio la pasta acrilica. Questo tipo di pasta, risulta essere facilmente reperibile in qualsiasi negozio, ma si può anche realizzare direttamente tramite il fai...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare il legno adatto alla lavorazione del tornio

Nel settore delle produzioni artigianali sono numerose le tecniche con cui è possibile realizzare opere artistiche e strumenti di arredo o utensili dall'uso quotidiano. L'elemento fondamentale per rEalizzare elementi durevoli e di alta qualità ruota...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare i blocchi di cemento cellulare

I blocchi in cemento cellulare hanno rivoluzionato il mondo dell'edilizia, inquanto la loro invenzione ha consentito di usufruire degli innumerevoli vantaggi che essi offrono. Questo materiale, infatti ha un peso molto inferiore rispetto al calcestruzzo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.