Come lavorare la terracotta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Questo tutorial ha l'obiettivo si dare alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile lavorare la terracotta. Con l'utilizzo di questo materiale si possono realizzare tanti oggetti originali con i quali arredare il proprio appartamento. La lavorazione della terracotta è un'attività artigianale abbastanza antica. Essa risale all'epoca greco- romana ed a quella etrusca. Attualmente in parecchie località italiane ed europee viene lavorata la terracotta. Le persone che vogliono cimentarsi in questo tipo di lavorazione devono mettere un po' di impegno e tanta fantasia.

25

Occorrente

  • Base rotante con motorino
  • Creta
  • Spatole per modellare
  • Vernice finale
  • Forno elettrico
  • Smalti a fuoco
35

La prima cosa che bisogna fare è quella di mettere la creta su una base rotante con un regolatore di velocità (reostato). Successivamente con le mani si può cominciare a modellare il vaso fino all'altezza che si desidera. In seguito con piccoli pezzettini di creta si devono riempire tutti gli interstizi ed anche i buchi per evitare che durante la cottura il vaso si può spaccare. Quando è stata ultimata questa operazione bisogna togliere il vaso dalla base e tagliarlo a metà. In questo modo si può svuotare all'interno. Poi, bisogna utilizzare l'acqua per riavvicinare le due parti ed al tempo stesso far sparire le linee di giuntura.

45

Quando il vaso è stato finito e da grigio (il colore naturale della creta) è diventato bianco allora si può procedere alla cottura. Quest'ultima deve essere eseguita in un forno (quello elettrico di casa è ottimo) ad una temperatura di 250° C per circa quarantacinque minuti. Successivamente si deve spegnere il forno e quando quest'ultimo si è raffreddato si può estrarre il vaso. A questo punto bisogna rifinirlo e poi colorarlo.

Continua la lettura
55

Una volta che il vaso è stato estratto dal forno, prima di colorarlo, bisogna utilizzare della tela di smeriglio. Essa deve essere leggermente imbevuta in olio; in questo modo si possono eliminare tutte le porosità e le bollature che si sono fatte durante la cottura. Successivamente utilizzando degli smalti a fuoco (sono abbastanza indicati quelli per l'oreficeria) si può cominciare a colorare il vaso. Quando è stata ultimata questa fase del lavoro si può dare una mano di vernice finale. In seguito si deve rimettere il tutto nel forno, stavolta a 150° C per circa mezz'ora. A questo punto il vaso è pronto; è sicuramente originale e diverso da quelli che si trovano in commercio. Con lo stesso procedimento si possono creare statuine oppure bassorilievi, basta solo un po' di pazienza
.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come trattare e usare le pentole di terracotta nuove

Le pentole di terracotta consentono ai cibi di poter cuocere in modo completamente uniforme e di riuscire a sprigionare tutto il loro gusto anche se non si eccede con i condimenti. È quindi molto importante sapere come utilizzare queste pentole nel miglior...
Bricolage

Come dipingere i vasi di terracotta

I vasi di terracotta oltre ad essere belli esteticamente sono anche funzionali e utili. Basta pochissimo per vivacizzarli e renderli unici con decorazioni e colori sapientemente abbinati. Si possono utilizzare per abbellire la casa ma anche come idea...
Bricolage

Come preparare il vetro, la ceramica e la terracotta per il decoupage

In questa bella guida, che ci accingiamo a scrivere per tutti i nostri lettori, vogliamo proporre il modo per imparare come preparare il vetro, la ceramica e la terracotta per il decoupage, in maniera tale da creare qualcosa di veramente unico e speciale,...
Bricolage

Come realizzare una ciotola di terracotta

La terracotta è un particolare tipo di ceramica che successivamente alla cottura, presenta dei colori rossicci (tipo mattone), dovuto alla presenza di ossidi di ferro, che contribuisce alla vetrificazione del prodotto e alla sua resistenza all'invecchiamento....
Bricolage

Come creare un vasetto di terracotta

L’arte di realizzare delle sculture è una delle più antiche del mondo e da sempre è sinonimo di fantasia e creatività. Realizzare ad esempio un vasetto di terracotta è facile, basta munirsi di qualche attrezzo e dell’argilla per poi lavorarla...
Bricolage

Come costruire una laterna di terracotta

Le serate estive sono ideali per passare del tempo all'aperto con parenti e amici. Guardare il cielo stellato e fare una cena a luci soffuse è un'esperienza indimenticabile. Ma perché usare candele e faretti quando possiamo costruire qualcosa con le...
Bricolage

Come fare una targa di terracotta

In casa è possibile preparare molte idee per rendere originali degli oggetti. Per esempio per abbellire al meglio le camere della nostra casa, vengono ricreati dei vasi o dei semplici portacenere. I materiali che vengono utilizzati per la creazione di...
Bricolage

Come Eseguire Il Cracklé Su Legno, Cartoncino, Terracotta E Gesso

La finitura cracklé, è una tecnica che si può eseguire su svariati tipi di superfici e materiali diversi, e che è in grado di creare degli effetti decorativi davvero unici e particolari. Il lavoro richiede soltanto un pizzico di abilità e la conoscenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.