Come legare un amo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La pesca è un'attività davvero molto rilassante che appassiona tantissimi amanti. Esistono varie tipologie di pesca, comunque tutte si basano su un elemento principale fondamentale, stiamo ovviamente parlando dell'amo. Lo scopo di questa guida è quello di illustrare come effettuare una procedure fondamentale per un pescatore prima di effettuare la pesca. Infatti attraverso una susseguirsi di passi davvero molto chiari e soprattutto semplice vedremo come legare un amo in maniera efficace e ottimale.

24

Innanzitutto, bisogna conoscere la struttura dell’amo, che è costituito da una punta molto particolare, chiamata ardiglione, progettata per infilzarsi facilmente nella bocca del pesce e rimanere ben salda. Il corpo dell'amo presenta una parte ricurva, deputata ad accogliere l'esca, e una parte retta, chiamata gambo, che accoglierà il nodo. Infine, all'estremità del gambo, è presente la paletta, un piccolo rigonfiamento pensato per evitare che il filo scivoli via dall'amo. Per poter effettuar un buon nodo dovete prendete la lenza e formare un occhiello, semplicemente ripiegando l'estremità all'indietro, così che i due fili siano paralleli tra loro. Tenete l'occhiello con due dita e assicuratevi che il filo sporga di almeno cinque/sei centimetri. Posizionate il gambo dell'amo tra le dita, con cui tenete la lenza, così che il gambo sia parallelo ai due fili e che abbia la parte curva del corpo rivolta verso l'occhiello.

34

Ora non vi resta che tenere, con due dita, la parte curva del corpo e i due fili, facendo attenzione a mantenere l’occhiello non troppo piccolo. Con l'altra mano prendete il capo della lenza e iniziate ad avvolgerla attorno al gambo, facendo in modo tale da intrappolare, all'interno della spira che state creando, l'altro filo che è rimasto parallelo al gambo. Avvolgete per cinque volte intorno al sostegno, sempre passando sul filo, come mostrato in figura.

Continua la lettura
44

Per terminare, prendete una parte della lenza, passatela dentro all'occhiello e tirate i due fili con forza, facendo sempre attenzione alla punta dell'amo. Una volta che il nodo è ben stretto potete tagliare l'estremità in eccesso, evitando di recidere il filo troppo vicino all'amo, ma di effettuare il taglio a qualche millimetro, per non incorrere nel fatto che l'estremità possa scivolare e il nodo sciogliersi. Al termine della procedura, avrete un perfetto utensile molto utile per pescare pesci, anche di dimensioni notevoli. A questo punto della guida non rimane altro da fare che rimboccarsi le maniche e provare a legare un amo nella maniera esposta nei passaggi di questa guida. Vi auguro buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come legare un braccialetto

Quando si è quasi pronti per uscire, si può aggiungere un tocco di classe al proprio stile con un bel braccialetto. Tuttavia, risulta molto importante conoscere la giusta tecnica per legare un bracciale. Difatti, specie se si è da soli, quella che...
Altri Hobby

Come innescare il bigattino sull'amo

Oggi impariamo a capire come innescare il bigattino sull'amo. Prima di vedere nello specifico i nostri inneschi dobbiamo ricordare che il bigattino non può essere utilizzato dovunque. Quindi dovremo avere cura di andare a spulciare le regole della zona...
Altri Hobby

Come innescare pellet carpfishing

Andare a pescare con i nostri amici o coi colleghi di lavoro, è un'attività piacevole e divertente. In particolare, se si pratica il "carpfishing", ovvero la pesca delle carpe, si dovranno utilizzare delle esche buone e allo stesso tempo molto attraenti...
Altri Hobby

Come costruire una lenza a mano

In passato rappresentava un mezzo di sopravvivenza per le popolazioni che vivevano in prossimità del mare, nel tempo la pesca ha invece assunto i caratteri di attività dilettosa e sportiva. È una pratica molto amata, sia per la soddisfazione che regala...
Altri Hobby

Come innescare il verme di Rimini

Il modo migliore per realizzare "una buona pesca", è quello di utilizzare un'esca appropriata. Se le nostre prede più ambite sono i saraghi, le orate o i paganelli, in questo caso possiamo utilizzare come richiamo il verme di Rimini. Una volta in possesso...
Altri Hobby

Come montare una canna da pesca

Tra le diverse attività che è possibile praticare nel tempo libero, la pesca è sicuramente una delle più rilassanti; inoltre, viene praticata all'aria aperta a diretto contatto con la natura e richiede pazienza e grande calma, aiutando la concentrazione....
Altri Hobby

Come creare una canna da pesca di bamboo

Se tra i vostri hobby preferiti c'è quello della pesca, potete approfittarne per creare una canna di bamboo. Il lavoro non è affatto difficile, e richiede soltanto un minimo di accortezza nel maneggiare questo materiale e ovviamente il necessario per...
Altri Hobby

Come fare un nodo da pesca

La pesca è uno sport che riesce ad appassionare persone di ogni età e può dimostrarsi anche molto rilassante grazie al fatto che è a contatto con la natura. Favorisce la calma e la pazienza e permette un approccio con la natura molto particolare ed...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.