Come levigare la vetroresina

Tramite: O2O 03/09/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vetroresina, chiamata in gergo tecnico VTR, è un materiale che si ottiene dalla lavorazione della plastica con le fibre di vetro. Essa è abbastanza utilizzata per la costruzione di oggetti di piccole e grandi dimensioni. È impiegata soprattutto nella nautica, nell'ingegneria aerospaziale, nella costruzione di carene per autovetture. Questo materiale necessita però di una manutenzione costante. Leggendo questo tutorial si possono avere alcune utili su come è possibile levigare al meglio la vetroresina.

26

Occorrente

  • Levigatrice Orbitale
  • Occhiali
  • Guanti protettivi
  • Stivali protettivi
  • Mascherina
  • Carta vetrata grana 300
36

Precauzioni

Prima di cominciare la levigatura è opportuno conoscere le norme essenziali per la propria sicurezza ed incolumità. Durante il lavoro infatti si crea una grande quantità di particolato, polveri molto sottili che se inalate sono molto nocive per salute. Inoltre, si possono staccare dei frammenti che sono pericolosi per gli occhi. Per questi motivi è consigliabile indossare mascherina, occhiali, tuta, calzature e guanti protettivi prima di cominciare il lavoro.

46

Manutenzione con i "fazzoletti"

Generalmente la levigatura viene effettuata per rifinire i componenti costruiti ex novo oppure dopo un intervento di manutenzione. Ecco un esempio pratico di manutenzione di un buco su una superficie in vetroresina con i cosiddetti "fazzoletti". Dopo averli fatti asciugare bisogna rimuovere l'eccesso di materiale per rendere la parete liscia. Per ottenere questo risultato si deve eseguire il carteggio; esso si può effettuare a mano oppure con una levigatrice orbitale. Durante questa operazione bisogna utilizzare la carta vetrata della giusta grana. Quella ottimale per questo scopo è la 300; essa garantisce un lavoro perfetto e facilita la verniciatura.

Continua la lettura
56

Utilizzo del nastro da carrozziere

Se si decide di eseguire il lavoro con la levigatrice bisogna avere una mano leggera e precisa. Si deve passare più volte sulla superficie fino a quando non viene raggiunto un grado di omogeneità dell'intero pezzo da levigare. Prima di eseguire una levigatura su riparazioni di buchi è consigliabile apporre tutto intorno alla parte riparata del nastro da carrozziere. Quando quest'ultimo comincia a staccarsi vuol dire che è stata carteggiata correttamente la parte riparata. Se successivamente bisogna riverniciare la superficie è opportuno utilizzare lo smalto al posto del nastro. Esso va posizionato su tutto il perimetro e poi si lascia asciugare. Quando la levigatrice lo toglie significa che la zona è stata livellata perfettamente con quella già esistente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate sempre tutte le protezioni per la vostra incolumità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come lucidare la vetroresina

La vetroresina rappresenta un materiale abbastanza resistente che viene particolarmente utilizzato per la realizzazione di differenti tipologie di oggetti. La vetroresina si tratta di un materiale sostanzialmente plastico, rinforzato mediante l'ausilio...
Materiali e Attrezzi

Come usare la vetroresina

La vetroresina è una tipologia di plastica la quale è rinforzata con il vetro. Esso può essere in forma di tessuti o tessuto non tessuto, impregnato con delle resine termo-indurenti, normalmente in forma liquida a base di vinilestere, epossidica o...
Materiali e Attrezzi

Come riparare superfici in vetroresina

La vetroresina liquida o solida si presta moltissimo per le riparazioni di oggetti della stessa natura; infatti, in circolazione ce ne sono tantissimi come ad esempio barche, paraurti di automobili oppure ripiani di mobili tipo il lavello o il piano...
Materiali e Attrezzi

Consigli per levigare i bordi del vetro

Il vetro è uno dei materiali più usati nella quotidianità, basta pensare ai vari contenitori, bottiglie e vasi, e tanti altri oggetti o componenti di uso comune. Il vetro si ottiene per solidificazione dell'ossido di silicio, o dell'anidride borica...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina sono molto resistenti e perciò durano per molti anni se ci si prende cura di esse. In caso contrario saranno più suscettibili a danneggiamenti e richiederanno molto tempo per la loro riparazione. Se possedete una piscina in...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la vetroresina su lamiera

Resistente e leggera, la vetroresina è un ottimo materiale plastico. Specialmente per l'impiego nelle industrie automobilistiche, navali ed aeronautiche. Si costituisce di elementi plastici, come la resina poliestere oppure epossidica. Il tutto in abbinamento...
Materiali e Attrezzi

Come colorare la vetroresina

La vetroresina è un materiale particolarmente robusto utilizzato per realizzare molti oggetti tra cui mobili, paraurti delle auto e barche. Per tinteggiarla sono necessari però alcuni passaggi fondamentali affinché i colori attecchiscano. Colorare...
Materiali e Attrezzi

Come incollare il legno sulla vetroresina

Prima di iniziare il lavoro, è bene sapere che bisogna svolgerlo in un ambiente adeguato. Tutte le resine epossidiche devono essere esercitate quando la temperatura ambientale è fra i 15 e i 25 gradi. Una temperatura troppo bassa, può dare dei mutamenti...