Come levigare le sculture di argilla

Tramite: O2O 22/11/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete il desiderio di imparare le tecniche per poter realizzare delle sculture utilizzando l'argilla, allora la seguente guida potrebbe fare proprio al caso vostro. In particolare vi mostreremo come levigare le sculture di argilla, più precisamente le loro pareti in maniera molto pratica. Le sculture in argilla, cosi come altri tipi di sculture, una volta realizzate, possono essere lasciate in maniera rustica, oppure potete optare per levigarle per bene, o semplicemente seguire il vostro gusto personale e rifinire le parti che più desiderate.
In questa guida vi spiegheremo bene come effettuare questa operazione di levigatura delle sculture di argilla.

27

Occorrente

  • Argilla
  • Spugna
  • Spatola
  • Carta vetrata a grana fine
37

Il più delle volte, per necessità, o gusto personale, gli artisti tendono a lasciare la forma dei colombini, o l'impronta delle proprie ditta su opere di argilla che stanno lavorando. Perciò spesso diventa anche una necessità poterle lisciare per togliere queste disuniformita. Uno dei metodi migliori e il primo d questa lista per levigare le pareti delle sculture di argilla è quello che può sembrare più ovvio, ovvero semplicemente usando le ditta. In che modo starete pensando? Semplicemente usando il tornio. Mentre la vostra scultura gira sul tornio basterà usare le ditta della mano per rendere lisce le pareti.

47

Se però non siete molto abili nella lavorazione dell'argilla, allora è molto plausibile che questo non basti a rendere perfettamente lisce le pareti della vostra scultura. Perciò per rifinire ancora meglio le superfici potete provare a utilizzare una spugna leggermente inumidita. Dovrete passare la spugna inumidita su tutta la superficie della scultura che desiderate levigare. Questo procedimento pulire la scultura da dei piccoli errori tralasciati nella sua lavorazione. Come avete visto è un metodo molto semplice e sbrigativo, ma nonostante questo durante la levigazione procedete con delicatezza per non rovinare la scultura.

Continua la lettura
57

Infine la scultura che avete realizzato, potrà essere levigata anche nella maniera spiegata di seguito. Innanzitutto rispetto alle altre lavorazioni questa operazione andrà effettuata quando l'argilla si asciughi del tutto, invece di farlo con argilla ancora bagnata.
Quindi lasciate asciugare la scultura di argilla per almeno un giorno, e quindi procedete prendendo una spatola apposita, e con essa levigate accuratamente la superficie.
Infine per rendere le pareti completamente lisce carteggiate con della carta vetrata a grana fine.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Una Statuetta In Argilla

L'argilla è stato uno dei primi materiali utilizzati dall'uomo nell'ambito delle sculture e, grazie alla sua malleabilità, risulta ancora oggi uno dei materiali preferiti per questo tipo di applicazione. Per realizzare una statuetta in argilla non è...
Bricolage

Come levigare la ceramica

Prima di dare vita a sculture belle e impeccabili con la ceramica bisogna lavorare la stessa con delle apposite procedure. Si tratta di un materiale abbastanza facile da rovinare, spazzare o scheggiare ecco perché bisogna anche stare molto attenti e...
Bricolage

Riciclo creativo: idee per realizzare sculture

Il riciclo degli oggetti, sta diventando una tecnica sempre più apprezzata, una vera e propria opera d'arte, che, trasforma degli oggetti ormai inutilizzati, in oggetti utili e creativi. Con la fantasia e la creatività, è possibile realizzare delle...
Bricolage

Come lavorare l'argilla

L'argilla è un materiale assolutamente versatile. Sin dall'antichità i suoi utilizzi sono stati tra i più vari, dalla cosmetica alla produzione di ceramiche. Questo perché l'argilla è un composto minerale che nel momento in cui viene idratato diventa...
Bricolage

Come creare l'impasto per sculture di pane

In questa guida vi spiegherò come creare un impasto per sculture di pane, utilizzando la famosa pasta al sale, una pasta di antiche origini composta da ingredienti semplici ed economici. Una volta capito come ottenere l'impasto, potrete dare libero sfogo...
Bricolage

Come fare sculture fai da te con i dischi di legno

Il legno, con il suo profumo, le sue venature e la sua gamma di colori è elegante, gradevole e soprattutto si presta a varie utilità. Esso può essere plasmato per creare nuovi oggetti degni di un appartamento all'insegna del design. Ma cosa serve per...
Bricolage

Come realizzare l'argilla refrattaria

L'Argilla è un sedimento ottenuto dall'alterazione di rocce. L'Argilla è composta principalmente da allumino-silicati. È un materiale altamente malleabile se idratata e adatta ad essere lavorata. Dopo un intenso riscaldamento diventa permanentemente...
Bricolage

Come levigare il granito

Il granito viene molto usato come materiale architettonico. Vengono apprezzate le sue caratteristiche di durezza e resistenza in quanto è una roccia ignea, ottenuta dal raffreddamento repentino del magma. Una volta posato è in grado di migliorare notevolmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.