Come levigare le sculture in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il legno è da sempre uno dei materiali più utilizzati dall'uomo sin dalla sua antichità, sia per riscaldarsi e costruire vari attrezzi o addirittura delle case. Ma il legno viene anche usato molto da secoli per produrre opere veramente fantastiche, partendo da un semplice blocco di legno. Parliamo di sculture di legno. Per l'arte della scultura esistono pure delle scuole, nelle quali gli allievi studieranno i vari procedimenti e in seguito riusciranno a produrre opere anche più complesse.
Fare delle sculture semplici non è un'operazione troppo difficile. Vediamo quindi alcune basi per poter iniziare e come levigare le sculture in legno, che è un passo importante in quanto si fa a rifinire il lavoro effettuato fino a quel momento.

26

Occorrente

  • Pezzo di legno
  • Scalpelli
  • Sgorbie di varie misure
  • Carta abrasiva
  • Cera d'api
  • Panno di lana
36

Iniziate procurandovi il materiale elencato nell'apposita sezione necessario per le operazioni di lavorazione, e il legno adatto. Su quest'ultimo dovrete fare particolare attenzione, in quanto per primo, deve essere di dimensioni opportune per la scultura che volete realizzare, inoltre deve essere compatto per fare in modo che non si sgretoli durante le lavorazioni. I pezzi consigliati sono il castagno o la betulla, in quanto molto teneri e lavorabili facilmente. Se non trovate questi due tipi di legno in alternativa potete optare per la noce, l'ulivo o il ciliegio.

46

Mentre per quanto riguarda gli attrezzi dovrete avere a disposizione delle sgorbie, con le quale intaglierete il legno, e degli strumenti di misura adatti, ovvero che hanno delle terminazioni a punta.
Di sgorbi ne potete trovare di diversi tipi: sgorbie da incisione, sgorbie da sgrosso e cosi via.
Prima però di utilizzare le sgorbie, dovrete disegnare sul blocco di legno scelto la sagoma che desiderate scolpire. Quindi procedete con degli scalpelli molto grossi, o anche la sega se dovete togliete tanto, per lo sgrossamento iniziale. Fate attenzione durante queste operazioni in quanto se sbagliate non potrete più ripristinare il pezzo di legno tolto. Proseguite cosi utilizzando via via sgorbie sempre più piccole per poter lavorare al meglio.

Continua la lettura
56

Una volta finito di togliere il legno, inizia una parte molto importante del procedimento, ovvero la levigatura della scultura. Iniziate usando della carta abrasiva a grana grossa e cercate di rendere la superficie della scultura il più uniforme possibile. Successivamente passate alla carta abrasiva a grana fine e cercate di perfezionare il lavoro in ogni suo dettaglio. La successiva operazione consiste nel rendere lucida la scultura. Per fare ciò dovrete immergerla all'interno della cera d'api. Infine estraetela e lasciate asciugare il tutto. Per lucidarla infine usate degli stracci morbidi di lana.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come levigare le porte di un armadio

Se state pensando di rinnovare l'aspetto della vostra casa, questa guida farà al caso vostro. Ci occuperemo, infatti, di come levigare le porte di un armadio. In effetti, con il passare del tempo, il legno può presentare i segni dell'usura, scheggiature...
Materiali e Attrezzi

Consigli per levigare i bordi del vetro

Il vetro è uno dei materiali più usati nella quotidianità, basta pensare ai vari contenitori, bottiglie e vasi, e tanti altri oggetti o componenti di uso comune. Il vetro si ottiene per solidificazione dell'ossido di silicio, o dell'anidride borica...
Materiali e Attrezzi

Come levigare un manico di scopa

Sicuramente in casa quasi tutti possiedono un'aspirapolvere. Questa ci consente di rimuovere detriti e polvere dal pavimento in modo rapido e facile. Sicuramente un metedodo più indicato anche per chi soffred di allergia agli acari. Tuttavia la scopa...
Materiali e Attrezzi

Come levigare l'intonaco deumidificante

Abbiamo notato che le nostre pareti si stavano riempendo di umidità. Per sanificare l'ambiente, però, non volevamo chiamare uno specialista. Abbiamo invece deciso di agire noi stessi sulla parete, risparmiando così un bel po' di soldi. Per evitare...
Materiali e Attrezzi

Come levigare l'intonaco termico

Tra le differenti tipologie di intonaco che è possibile utilizzare per proteggere e decorare le pareti ed i muri di un edificio, il più indicato è l'intonaco termico, grazie al quale permettere un completo isolamento termico delle pareti esterne in...
Materiali e Attrezzi

Come levigare la vetroresina

La vetroresina, chiamata in gergo tecnico VTR, è un materiale che si ottiene dalla lavorazione della plastica con le fibre di vetro. Essa è abbastanza utilizzata per la costruzione di oggetti di piccole e grandi dimensioni. È impiegata soprattutto...
Materiali e Attrezzi

Come levigare i coltelli

In ogni occasione nella quale siete costretti ad utilizzare un coltello affilato, dopo che lo avete lavato e asciugato, dovreste raddrizzare il suo bordo con l'ausilio di un "acciaino". Lo strumento dell'acciaino non servirà a rendere il vostro coltello...
Materiali e Attrezzi

Come levigare l'intonaco granulare

Se una o più pareti della nostra casa sono state ristrutturate con una finitura a base di intonaco granulare, magari per un fattore estetico legato alla presenza di mobili rustici oppure per compensare anomalie delle superfici stesse, è importante sapere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.