Come livellare un muro storto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il fai da te è la scelta migliore se si vuole risparmiare. Per molti è anche una passione e un hobby costruire i mobili della casa, muri, sedili, panche e molti altri oggetti. Sicuramente è più divertente di andare a comprarli e anche il nostro portafogli non si alleggerisce dato che non dobbiamo pagare la manodopera, alla quale possiamo pensare noi stessi. A volte però, pur essendo il metodo più divertente e più economico, può risultare il meno sicuro e affidabile. Infatti si possono commettere degli errori che possono essere pericolosi per noi, ma a volte anche semplicemente antiestetici. Un tavolo con una gamba più corta delle altre, un'anta di un armadio che non si chiude perfettamente o semplicemente un muro storto. In quest'ultimo caso, è vero che una volta asciugatosi il cemento non si può modificare quello stesso, ma non è tutto perduto. Infatti si può livellare anche successivamente. In questa guida vi spiegherò come fare per livellare un muro storto.

26

Occorrente

  • Sabbia
  • Cemento
  • Acqua
  • Livella
36

Comprare gli occorrenti per preparare la malta

Il primo passo da fare per livellare un muro storto è procurarsi gli occorrenti per preparare la malta da muratura. Sappiamo che per prepararla occorre del cemento, della sabbia e dell'acqua. Questi materiali non sono difficili da procurare. Una volta procurati gli occorrenti basterà dosarli nelle giuste proporzioni e mescolarli. Alla fine dell'articolo troverete un link di una guida su come preparare la malta da muratura. Un altro occorrente che vi servirà per livellare alla perfezione è appunto la livella, uno strumento utilizzato dai muratori per determinare la pendenza di un muro e per far sì che il muro venga perfettamente dritto e orizzontale, senza alcuna pendenza.

46

Aggiungere la malta

Una volta che il muro è asciutto, come vi ho già anticipato, può essere benissimo modificato, utilizzando della nuova malta da aggiungere nelle parti più basse. Con appositi strumenti potete lisciare la superficie del muro e dargli la forma perfetta. Per evitare differenze con le parti del muro precedentemente costruito vi consiglio di ricoprire anche le parti del cemento vecchio con un sottile strato di malta, stando attenti a non aumentare di troppo l'altezza del muro e a non superare le parti che avrete appena livellato.

Continua la lettura
56

Lasciare asciugare e controllare la pendenza

Una volta livellato il muro con la nuova malta, lasciate asciugare per diversi giorni. Una volta asciugato perfettamente, prendete la livella e posizionatela orizzontalmente sulla superficie superiore del muro. Se la bolla all'interno del liquido è perfettamente al centro allora avete fatto un ottimo lavoro. Se invece la bolla all'interno del tubicino ripieno di liquido si trova più spostato da un lato, dovrete ripetere il lavoro dallo stesso lato e aggiungere della nuova malta.  

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come selezionare le pietre per un muro a secco di sostegno

Il muro a secco è per definizione una tipologia di muro eretto accostando tra loro pietre senza l'impiego di malta o altro legante. Per ottenere un muro a secco di sostegno stabile bisogna selezionare attentamente le pietre. Per avere un'ottima adesione...
Materiali e Attrezzi

Come rinforzare un muro di cinta

Per individuare esattamente un muro di cinta, bisogna che ci riconduciamo alla definizione espressa nel codice civile, all'art. 878, primo comma: " Il muro di cinta, e ogni altro muro isolato che non abbia un'altezza superiore ai tre metri, non è considerato...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro rotondo

Se per il nostro giardino, abbiamo bisogno di costruire un muro circolare per fare una recinzione, oppure crearne uno per un'aiuola e con all'interno abbondante terriccio per poi piantarvi un albero, possiamo eseguire il lavoro procedendo con una tecnica...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro di pietre in giardino

Per un giardino abbastanza ampio, potrebbe rivelarsi utile creare delle aiuole dedicate per alcuni tipologie di fiori, oppure innalzare un muro che possa fungere da delimitazione dei confini del giardino stesso, nonchè ideale per un'impostazione di tipo...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un muro in blocchi di cemento

Se nella nostra casa o in giardino abbiamo appena innalzato un muro in blocchi di cemento, del tipo illustrato in figura, ed intendiamo intonacarlo su ambo i lati, lo possiamo fare utilizzando dei materiali appropriati, ed alcuni attrezzi da muratore....
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro in mattoni forati

Se avete la necessità di costruire un muretto basso nel vostro giardino con i mattoni o  dividere lo spazio nello scantinato ma non volete chiamate un muratore per i costi troppo elevati,  nessun problema. Se avete un po' di manualità e esperienza...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice spray dal muro

La vernice spray può essere utilizzata per verniciare velocemente diversi oggetti, di qualsiasi materiale. L'unico inconveniente di questo tipo di vernice è che, essendo appunto a spray, quando viene spruzzata le particelle possono finire accidentalmente...
Materiali e Attrezzi

Come fissare la lana di roccia al muro

La lana di roccia è un particolare silicato amorfo che si ricava dalla roccia; esso viene utilizzato in edilizia per coibentare le pareti. L’isolamento termico e acustico che si realizza con questo tipo di copertura prevede costi abbastanza contenuti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.