Come lubrificare un motore elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La funzione del motore elettrico è quella di trasformare l'energia elettrica in energia meccanica. Naturalmente per un buon funzionamento, il motore elettrico ha bisogno di una manutenzione e lubrificazione efficienti, specie nei cuscinetti che surriscaldandosi e, di conseguenza con una lubrificazione insufficiente, determinano il blocco delle macchine e, quindi maggiori costi di produzione. L'operazione va tuttavia eseguita con cura, distinguendo le parti meccaniche da lubrificare rispetto a quelle elettriche, che non necessitano di tale intervento. Se cercate degli utili suggerimenti su come lubrificare un motore elettrico allora non vi rimane che seguire questa guida.

26

Se il motore elettrico da lubrificare è ad esempio quello di un tornio per il bricolage, bisogna innanzitutto separare il rotore dallo statore. Il primo come si evince dal nome stesso, è di tipo meccanico e costituisce l'asse portante su cui agisce il mandrino e l'albero motore; il secondo invece è il corpo elettrico che comprende la bobina, i condensatori, le resistenze e regola l'amperaggio del motore durante il funzionamento.

36

Dopo aver separato i due elementi base di cui il motore si compone, abbiamo l'accesso alle parti in movimento come ad esempio la puleggia, che è montata sul corpo motore con una boccola di forma circolare fissata con viti. Queste ultime vanno svitate, in modo che la boccola può essere estratta consentendoci l'accesso agli oliatori microscopici, posti al di sotto di essa. Per lubrificarli, possiamo utilizzare una siringa con ago o senza, purché non rilasci un quantitativo esagerato di olio che rischia di imbrattare le parti soggette a surriscaldamento quando il motore è in azione, con conseguente cattivo odore di olio bruciato. Esattamente all'opposto della puleggia vi è la boccola su cui appoggia il motorino elettrico, che gli consente di effettuare i giri necessari per alimentare il mandrino.

Continua la lettura
46

Prima di procedere di nuovo all'assemblaggio del corpo motore, conviene approfittarne per lubrificare le spazzole di grafite, che sono ubicate in genere nella parte retrostante. Tuttavia, negli apparecchi moderni a questa sezione, è possibile accedervi svitando dei tappi filettati che consentono di rimuoverle senza smontare del tutto il motore. Prima di rimontarle, è opportuno lubrificare le parti mobili con della pasta che funge anche da cuscinetto, limitandosi però a piccole dosi, poiché l'eccesso potrebbe causare il blocco, soprattutto quando il motore lavora eccessivamente. Terminata la lubrificazione all'interno, si può riposizionare il mandrino del tornio, ed eventualmente lubrificarlo con la punta di un cacciavite negli appositi ugelli, ben visibili sulla sua circonferenza.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come calcolare il consumo elettrico di un motore

Qualsiasi motore elettrico ha sia un consumo che un costo. Per poter conoscere in maniera approfondita e dettagliata le caratteristiche tecniche dei motori elettrici, e andare a stabilire il consumo a chilometro dei veicoli quali motocicli, scooter, automobili,...
Materiali e Attrezzi

Come ingrassare i cuscinetti di un motore

Se intendiamo pulire a fondo un qualsiasi motore elettrico, oltre alla pulizia esterna tipo la rimozione di ruggine e sporco, è necessario lubrificare la parte interna e soprattutto i cuscinetti a sfera, che sono fondamentali per il corretto funzionamento...
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare finestre persiane e porte

Le porte, le finestre e le persiane sono spesso soggette ad un deterioramento che ne determina un fastidioso cigolio. Per eliminarlo, in commercio potrete trovare facilmente lo spray al Teflon, il silicone spray ed i lubrificanti antiruggine (come l'olio...
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare la catena della bici da corsa

I dispositivi meccanici come si sa vanno sempre manutenuti al meglio per funzionare correttamente. Non fa eccezione la bicicletta; tanto più se si tratta di un mezzo da corsa, utilizzato per svago o per competizione. In questa guida parleremo, in particolare,...
Materiali e Attrezzi

Come cambiare il motore del trapano

L'utensile che trova maggiore impiego sia in ambito professionale che domestico è sicuramente il trapano. Grazie a questo attrezzo, infatti, è possibile effettuare diverse lavorazioni sia che ci si trovi a lavorare in piccoli laboratori amatoriali,...
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare una macchina per cucire

La macchina da cucire, ottimo mezzo ma è difficile ottenere un funzionamento costante nel tempo se i suoi meccanismi non sono ben puliti e lubrificati periodicamente. La lubrificazione è il passaggio che garantisce l'efficienza, questo passaggio consiste...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un avvitatore elettrico

Molti esperti del fai da te realizzano mobili, oggetti e progetti con le loro mani. I più esperti però sono in grado di realizzare dei progetti fai da te ben più ambiziosi che prevedono anche la costruzione di utensili atti alla costruzione di oggetti....
Materiali e Attrezzi

Come leggere uno schema elettrico

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di schema elettrico. Nello specifico, come avrete potuto già comprendere tramite la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come leggere uno schema elettrico.Saper leggere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.