Come lucidare il titanio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il titanio è un metallo leggero e molto forte, con un altro grado di lucentezza; è comunemente utilizzato per la realizzazione di prodotti come strumenti medici, protesi, impianti dentali, telefoni cellulari, gioielli e mondature e per occhiali. Il titanio, inoltre, offre anche un aspetto diverso poiché ha un colore più scuro rispetto all'argento e all'acciaio inossidabile. Ma il titanio, così come molti altri metalli, tende a perdere parte del suo splendore nel corso del tempo ma soprattutto con l'uso. Al fine di ripristinare la lucentezza originale di questo metallo, è opportuno eseguire una lucidatura periodica, la quale può essere fare anche manualmente. Vediamo allora come lucidare il titanio.

26

Occorrente

  • Polish.
  • Ammoniaca e detergente per vetri.
  • Dentifricio.
  • Panno morbido.
36

Il titanio è un composto che viene utilizzato per realizzare delle leghe leggere, ma nello stesso tempo resistenti. Esso viene usato per le biciclette oppure per le motociclette e altri oggetti, come gli orologi. Con il passare del tempo potrebbero presentarsi sulla sua superficie dei graffi e il materiale potrebbe diventare opaco. In questi casi, ognuno di noi vorrebbe far rifiorire l'aspetto originale e brillante di tutti gli elementi di questo tipo. Per poterlo fare ci si deve procurare i mezzi giusti.

46

In commercio esistono dei prodotti che consentono di lucidare il metallo in pochi e semplici gesti. Si tratta di cere apposite che offrono un trattamento completo. In base alla tipologia prescelta, si possono utilizzare delle spazzole, dei panni umidi oppure dell'ovatta per passarla direttamente sul titanio. A volte, basta utilizzare questi prodotti per ottenere il risultato sperato, ma altre volte è necessario fare delle preparazioni in più. Ciò significa "grattare" la parte con della carta a grana fine oppure con delle macchine apposite, facendo attenzione a non rovinare lo strato.

Continua la lettura
56

Il procedimento generico prevede lo smontaggio della parte in questione e successivamente vi si deve mettere il prodotto acquistato apposito e lo si deve spalmare in maniera circolare fin quando non viene completamente assorbito. In un altro caso, si può usare dell'ammoniaca e del detergente per vetri. Facendo una miscela, è possibile spruzzarla direttamente sull'elemento e strofinarlo con della stoffa pulita. Se si vuole optare invece per un metodo super casalingo, si può prendere uno spazzolino e del dentifricio. Per ottenere invece un risultato perfetto, optare per una lucidatura a cera, che donerà al metallo l'aspetto originale.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come lucidare la vetroresina

La vetroresina rappresenta un materiale abbastanza resistente che viene particolarmente utilizzato per la realizzazione di differenti tipologie di oggetti. La vetroresina si tratta di un materiale sostanzialmente plastico, rinforzato mediante l'ausilio...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare le pietre rocciose

Le pietre rocciose sono elementi naturali a cui siamo abituati. Alcune di esse sono preziose altre un poco meno, altre hanno delle proprietà sorprendenti. La maggior parte della gente ha a casa o ha avuto delle pietre particolari trovate durante qualche...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare il granito

Il granito è un materiale di costruzione molto pregiato che si distingue per la sua bellezza e per la sua lunga durata. Quando viene installato ed utilizzato come controsoffitto o pavimento, il granito fornisce quella distinzione che pochi altri materiali...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare il silver plated

Il silver plated è un metallo di colorazione grigia simile all'acciaio, costituito da un sottilissimo strato di argento che, in genere, è ottenuto attraverso il vapore spruzzato sopra la superficie. Solitamente, questo metallo viene impiegato per l'arredamento,...
Materiali e Attrezzi

Come verniciare lo zinco e i metalli leggeri

Non tutti conoscono le difficoltà legate alla verniciatura dello zinco e dei metalli leggeri, che spesso vengono trattati come il ferro o l'acciaio, ma che sono estremamente diversi. Ad esempio non si possono verniciare una lamiera od una ringhiera...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere una gavetta da campeggio

Come vedremo nel corso di questo tutorial, una gavetta da campeggio è un particolare recipiente adatto a cucinare il cibo in situazioni di villeggiatura o soggiorno in ambienti esterni (come appunto un campeggio) dotato di appositi manici e costruito...
Materiali e Attrezzi

Come forzare una serratura con un trapano

Prima o poi capita a tutti di smarrire o perdere le chiavi, siano esse di casa, della cantina o di un ala della vecchia casa al mare o in montagna; per ovviare a questo problema, senza chiamare il fabbro, potete lavorare per forzare la serratura sui perni...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la carta abrasiva

La carta abrasiva è molto utilizzata nei lavori di bricolage e falegnameria poiché consente le migliori rifiniture, soprattutto quelle più piccole ed articolate. Lo scopo di tale carta è quello di sverniciare (nel caso in cui vi sia della vecchia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.