Come lucidare l'ottone grezzo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'ottone è senza dubbio uno dei metalli più utilizzati in casa nostra. Si tratta di un materiale luminoso e brillante, che rappresenta una risorsa per qualsiasi arredamento. Maniglie, lampade, battenti e placche per interruttori della luce appaiono tutti brillanti quando vengono curati adeguatamente. L'ottone deve essere maneggiato il meno possibile a causa di oli e grassi naturali presenti sulle nostre mani che, trasferendosi sul metallo, gli conferiscono un aspetto sudicio e poco gradevole alla vista. Esistono diverse sostanze in grado di lucidare l'ottone in maniera soddisfacente. Le sostanze acide sono l'ideale per la pulizia e la lucidatura di questo metallo, poiché fanno risaltare la sua naturale lucentezza. Alcune sostanze acide si trovano facilmente anche in casa, come l'aceto ed il succo di limone. A tal riguardo, nei passi di questa guida, vi illustrerò come lucidare l'ottone grezzo.

26

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio o amido di mais
  • Vecchio spazzolino da denti
  • Panno morbido
  • Aceto
  • Sale
  • Ketchup
36

Lucidare l'ottone con il bicarbonato

Un abrasivo dolce è ottimo per lucidare l'ottone senza lasciare graffi sul metallo. Altre sostanze, come il bicarbonato di sodio o l'amido di mais, sono perfetti per pulire il metallo senza provocare alcun danno. Alcuni abrasivi grezzi, come il sale da cucina, sono assolutamente da evitare per lucidare l'ottone, poiché i granelli risultano essere troppo grandi e lasciano numerosi graffi sulla superficie. Se avete già ripulito l'ottone con un abrasivo come il sale, lucidatelo con del bicarbonato o con dell'amido di mais per rimuovere eventuali graffi.

46

Utilizzare un vecchio spazzolino da denti

Successivamente, utilizzate un vecchio spazzolino da denti per pulire eventuali fessure e crepe presenti nel vostro oggetto. Strofinate il tutto con un panno morbido e sarete in grado di vedere il riflesso della vostra immagine nello splendore risultante. Per quanto riguarda la pulizia con l'aceto, posizionate i vostri oggetti in ottone in un secchio di aceto caldo aggiungendo, nella miscela, un po' di sale. Lasciate gli oggetti in immersione nel liquido fino a quando non saranno completamente lucidi. In seguito, estraeteli dal liquido e lucidateli con un panno morbido.

Continua la lettura
56

Immergere l'ottone nel ketchup

In alternativa, è possibile utilizzare il ketchup per lucidare l'ottone. In questo caso, immergete i vostri oggetti in ottone nel ketchup caldo, fino a quando non saranno ben lucidi. Dopo aver fatto ciò, unite un cucchiaio di sale e qualche goccia di aceto, dopodiché pulite i vostri oggetti in ottone con uno spazzolino da denti. Eseguite un movimento circolare per lucidare correttamente la superficie. Infine, rimuovete i residui sotto l'acqua corrente e lucidate gli oggetti con un panno. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare un pulitore per ottone in casa

Gli oggetti realizzati in ottone hanno un fascino davvero tutto particolare. Il tipico colore brunito conferisce all'ottone un aspetto antico, perfetto quindi per regalare agli ambienti un'aria rustica. Eppure la bellezza e la lucentezza dell'ottone è...
Casa

Come decorare una cassettiera in legno grezzo

La cassettiera è uno dei mobili della casa più utili, perché capiente e in grado di contenere ogni sorta di cose, avendoli ben selezionati, ciascuno nel proprio cassetto, pronti e disponibili quando ci servono. Questa guida vuole essere un aiuto su...
Casa

Come dipingere l'ottone

Anche dai metalli più tenaci, possono nascere delle splendide forme armoniose. La fibra solida può infatti essere piegata, modellata e resa "morbida". L'ottone, con le sue sfumature brunite e ramate, è un metallo ampiamente utilizzato per realizzare...
Casa

Come pulire le maniglie delle porte in ottone

L'ottone è un materiale che nel tempo tende a perdere la propria lucentezza. Esistono svariati metodi che consentono di pulirlo in maniera efficace. Con l'ottone vengono realizzati tantissimi elementi che possono comporre la nostra casa. In questa guida...
Casa

La manutenzione dell'ottone

Le case in stile antico sono piene di oggetti d'arredamento realizzati in ottone: candelabri, lumi e utensili vari. Gli oggetti composti di questo materiale, soprattutto a lungo andare, possono tuttavia andare incontro a problematiche quali, ad esempio,...
Casa

Come Diamo Luce Ad Un Letto Di Legno Antico O Ad Un Letto In Ottone Ormai Opaco

Coloro che possiedono un letto in legno antico oppure in ottone sanno bene che col tempo esso si può scurire e opacizzare: nel complesso, un letto così può rendere la camera da letto più rendere più buia e scura la camera da letto. Si rende quindi...
Casa

Come dipingere un letto in ottone

L'ambiente domestico rispecchia la nostra personalità più i qualsiasi altra cosa. Basta una rapida occhiata per capire se si è ordinati o confusionari, sportivi o sedentari. Il più delle volte questi caratteri fanno diretto riferimento all'arredamento...
Casa

Come riparare una maniglia in ottone

Le maniglie di ottone che brillano in quasi tutte le porte e le finestre di ogni abitazione sono un arredo molto elegante, oltre che robusto. Ovviamente può capitare, come a tutti gli oggetti che si utilizzano frequentemente, che perdano la loro funzionalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.