Come lucidare le foglie Delle Piante Con Il Miele

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Dopo un certo periodo di tempo dopo il loro acquisto le piante da appartamento cominciano a perdere la lucentezza che le caratterizzava e le loro foglie cominciano ad assumere colori sempre più spenti e meno vivaci; certamente avrete tentanto di donare loro nuova lucentezza e vita passandoci sopra un panno umido o asciutto, in modo da rimuovere almeno la polvere che vi si era depositata sopra. In questa breve guida vi illustrerò come lucidare le foglie delle vostre piante con il miele, un ingrediente naturale di facile reperibilità e piuttosto economico per mezzo del quale potrete donare nuova luce ai vostri verdi amici d'appartamento.

27

Occorrente

  • miele
  • latte
  • spugna morbida
37

Il miele è un alimento sano e naturale che oltre ad offrire numerosi benefici a chi lo consuma abitualmente (magari al posto dello zucchero nel caffè), fa bene anche alle nostre piante. Se infatti non desiderate acquistare un prodotto specifico per la pulizia della piante e delle loro foglie, potete usare il miele in sua vece e, passandolo con cura sulle foglie e seguendo una particolare procedura, donerete loro quel colore che avevano nel momento in cui le avete acquistate.

47

Prima di iniziare il lavoro provvedete a mettere un cucchiaio abbondante di miele in un bicchiere di latte (circa 125 ml di latte) e procedete a mescolare per bene, fino a quando il miele non risulta sciolto completamente, senza lasciare eventuali grumi in superficie. Usate una spugna morbida e possibilmente pulita per passare un po' del latte con il miele sulle foglie delle vostre piante.

Continua la lettura
57

Vi consiglio di pulire sia la faccia inferiore che quella superiore delle foglie servendovi di questa tecnica, assicurandovi che non rimangano eventuali grumi di miele o macchie di latte sulla pianta; allo scopo, potete anche passare uno straccio con un po' d'acqua o un pezzo di carta assorbente per evitare che le foglie possano diventare appiccicose e magari attirare insetti come mosche o formiche. Questa particolare procedura è particolarmente indicata per piante vecchie, con foglie prive della loro lucentezza e anche un po' appassite: il miele, infatti, oltre a donare colore e brillantezza alla pianta, la nutrirà rapidamente, facendo tornare le foglie alla loro forma e al loro colore originali.

67

Vi ricordo che potete ripetere questa procedura quante volte volete e con la frequenza che preferite, dal momento che né il latte né il miele risultano dannosi o nocivi per la pianta, e non le procurano alcuno stress: questo potrebbe invece succedere se impiegate troppo spesso prodotti di natura chimica sulle vostre piante.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • ripetete l'operazione più volte per ottenere un risultato migliore sul lungo termine
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riutilizzare le foglie di tè come fertilizzante

Riutilizzare oggetti domestici invece che buttarli via sta diventando un'abitudine sempre più popolare, conosciuta anche come "stile di vita green". Da oggetti più grandi come mobili a quelli più piccoli come le foglie di tè, il riciclo non solo ci...
Giardinaggio

Come far fronte alle foglie ingiallite

L'hobby del giardinaggio richiede una grande competenza e soprattutto tantissime conoscenze. Questo perché esistono tantissime tipologie di piante che possono popolare i nostri giardini, per cui richiedono delle attenzioni particolari e specifiche. Vediamo...
Giardinaggio

Guida ai minatori delle foglie

Riuscire ad aver un'adeguata cura delle proprie piante, è senza dubbio uno degli obiettivi più perseguiti dalle persone in termini di giardinaggio o botanica. Inoltre, è necessario capire quando la propria pianta soffre e, soprattutto, per quale motivazione....
Giardinaggio

come utilizzare le foglie secche degli alberi per concimare e proteggere

Le foglie secche si staccano dai rami degli alberi durante la stagione autunnale, andando quindi a depositarsi sulla superficie erbosa del giardino. Quando ciò avviene, le foglie vengono normalmente rastrellate e poi gettate via senza sapere che in realtà...
Giardinaggio

Come riciclare le foglie

Il periodo autunnale, con i suoi colori accessi che infiammano le chiome degli alberi, è la stagione più romantica e malinconica dell'anno. Le strade profumano della prima legna che brucia nei camini e le zucche colorano i campi. L'autunno è anche...
Giardinaggio

Come essiccare le foglie di salvia

Le foglie di salvia possono essere essiccate e conservate fino a un anno. Anche se normalmente le foglie essiccate perdono un po' del loro sapore, quelle di salvia sono un'eccezione a questa regola in quanto diventano più saporite dopo l'essiccazione....
Giardinaggio

Cosa fare se il ficus perde le foglie

Il ficus è una pianta delle regioni tropicali e appartiene alla famiglia delle Moraceae. La specie che cresce in questi luoghi raggiunge grandi dimensioni come alberi da ombra. Mentre esistono altri generi che si coltivano nelle regioni meno calde, come...
Giardinaggio

Come propagare le piante di caprifoglio

Le piante di caprifoglio sono dei rampicanti facilmente riconoscibili per la loro folta presenza di foglie. Essendo dei generi di pianta che crescono spontaneamente, è possibile trovarle nelle siepi di tutto il nostro paese. Queste piante sono originarie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.