Come lucidare l'oro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quasi tutte le persone hanno in casa gioielli in oro ed oggetti preziosi. Il loro valore spesso non è solo puramente economico, ma ha anche un legame affettivo. Con il passare del tempo anche l'oro, come tutti i metalli, è soggetto ad ossidazione; quest'ultima fa perdere la sua lucentezza. Il miglior modo per poter conservare l'oro, nel tempo, con tutta la sua brillantezza è sottoporlo ad una periodica pulizia. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli su come è possibile lucidare l'oro con il metodo fai da te. Questa tecnica viene utilizzata anche da alcuni orafi.

25

Occorrente

  • Pentola
  • Acqua
  • Sapone per piatti
  • Vecchio spazzolino da denti
  • Alcol denaturato (spirito) e ovatta
  • Panno morbido
35

La prima cosa da fare è quella di prendere tutti i gioielli che bisogna pulire. Si devono escludere coralli e perle in quanto sono troppo delicati per il procedimento che viene illustrato di seguito. Occorre una pentola abbastanza grande da poter contenere tutti i gioielli. Successivamente si deve mettere la pentola sul fuoco e quando giunge ad ebollizione si aggiunge del sapone per i piatti. Quest'ultimo va dosato in base alla quantità di sporco che si deve rimuovere. Poi, si lascia raffreddare ed agire per circa mezzora.

45

Con i gioielli ancora immersi nell'acqua è opportuno utilizzare un vecchio spazzolino per pulire gli interstizi, l'interno degli anelli oppure le maglie delle catenine. In seguito si deve poggiare il tutto in uno scolapasta e si mettono i gioielli sotto un getto di acqua fredda. A questo punto già si nota più brillantezza rispetto all'inizio del procedimento. Con un panno morbido che non lascia pelucchi (la flanella è l'ideale) si asciuga il tutto. Poi, si immerge dell'ovatta nell'alcol denaturato e si iniziano a strofinare gli oggetti in oro, aiutandosi con la spazzolino per le superfici non lisce. L'alcol evapora a temperature inferiori all'acqua per cui è molto utile per ridare lucentezza ai metalli, senza lasciare aloni.

Continua la lettura
55

Data la varietà di materiali che compongono i gioielli bisogna tenere presente che questo procedimento è ottimo per l'oro giallo. Mentre per quello bianco che è una lega composta da oro ed altri materiali nobili come: il platino, l'argento o il palladio bisogna evitare assolutamente i metodi fai-da-te e rivolgersi ad un orafo di fiducia. Per l'oro rosa che è un mix tra rame argento e oro bisogna utilizzare una spugnetta imbevuta con ammoniaca. Se si nota che i gioielli dopo questo trattamento non sono splendenti probabilmente sono graffiati; in tal caso l'unica cosa da fare è rivolgersi ad un orafo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Rivestire Un Comò A Effetto Foglia Oro

Se la tua passione è il fai da te ed in particolare la decorazione dei mobili, questa sintetica ed esauriente guida fa decisamente al caso tuo. Ripercorreremo le varie fasi necessarie per utilizzare la tecnica della foglia oro su un comò, in modo tale...
Casa

Come lucidare gli oggetti in Sheffield

L'argenteria, nonostante siano cambiati i tempi, continua a far parte del corredo di una casa. Oggetti in argento e soprattutto in Sheffield sono infatti spesso presenti nelle liste di nozze. Servizi di posate, vecchie scatole di tabaccheria e vari altri...
Casa

Come lucidare la ceramica

Uno dei rivestimenti preferiti per sanitari, pavimenti e alcune pareti delle nostre case è la ceramica. Questo materiale riesce a valorizzare al meglio alcune stanze come il bagno e la cucina; entrambe queste zone tendono a sporcarsi velocemente, per...
Casa

Come lucidare e levigare il marmo

Fare le pulizie domestiche, spesso, non è affatto facile. Soprattutto quando è necessario pulire alcune superfici molto particolari, come quelle di legno o di marmo, occorre anche tenere ben presente quali prodotti si utilizzano, per non rovinare irreparabilmente...
Casa

Come lucidare i mobili laccati

Se in casa abbiamo dei mobili laccati ed intendiamo rivitalizzarli perché sono diventati opachi, possiamo intervenire in modo adeguato ed usando prodotti appropriati. Si tratta di tecniche di pulizia atte a salvaguardare la patina originale e nel contempo...
Casa

Come lucidare un controsoffitto in steatite

All'interno di questa guida vedremo di delineare in piccoli e brevi passaggi tutti i consigli utili e le istruzioni che vi aiuteranno a comprendere come lucidare un controsoffitto in steatite. Andiamo prima però a capire bene cosa è questo materiale,...
Casa

Come lucidare il gres porcellanato

Qualche tempo fa i pavimenti venivano piastrellati con il cotto, la pietra, il marmo. Questi materiali erano durevoli, ma diventavano opachi con un semplice calpestio. Per questo motivo si doveva passare la cera per renderli lucidi. Per il cotto era possibile...
Casa

Come cambiare le spazzole della lucidatrice

La lucidatrice è un elettrodomestico molto simile alla più comune aspirapolvere. Di forma simile, svolge però un lavoro differente, ovvero lucidare. Utilizzata soprattutto per pulire e lucidare pavimenti e superfici delicate, come il parquet e il marmo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.