Come magnetizzare la punta di un cacciavite

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel corso della vita è possibile ritrovarsi a dover lavorare con delle viti troppo piccole, con il rischio che queste possano cadere e sia difficile ritrovarle o che, in casi estremi possono addirittura perdersi. In questi casi, spesso, si ricorre ad un nuovo acquisto delle viti. Tuttavia esiste un metodo con il quale ovviare a questo problema. Ecco quali sono le procedure, più semplici, che permettono di magnetizzare la punta di un cacciavite, in modo tale che questo impedisca alle viti di cadere a terra e di disperdersi. Ecco come magnetizzare la punta di un cacciavite.

25

La procedura che permette di magnetizzare un cacciavite è molto semplice ed immediata. Tutto ciò che vi serve per la realizzazione della stessa sono un cacciavite che desiderate magnetizzare ed una calamita. Badate bene che la calamita che utilizzerete, dovrebbe essere dotata di una forza attrattiva che va dai 100 ai 500 g. Adesso, una volta trovata la giusta calamita, strofinala dal basso verso l'alto sul cacciavite ripetute volte.

35

Badate bene che strofinare avanti e indietro la calamita sul cacciavite, porterebbe ad un risultato scorretto. Assicuratevi di strofinare la calamita solo e soltanto dal centro verso la punta del cacciavite. Ripetendo almeno venti volte la procedura, otterrete una magnetizzazione lieve. Nel caso in cui desiderate una magnetizzazione più intensa, dovrete ripetere il procedimento più e più volte. Naturalmente, sappiate che, utilizzando una calamità con una forza attrattiva di 500 g, la magnetizzazione che otterrete non potrà mai superare i 500g.

Continua la lettura
45

Altro consiglio che dovrete seguire è che se per caso il cacciavite dovesse cadervi a terra ripetute volte, la magnetizzazione potrebbe essere resa vana e dovrete iterare questo procedimento un'altra volta. Assicuratevi dunque di avere cura del cacciavite magnetizzato e sappiate che, a contatto di superfici attrattive, non perderà occasione di essere attratto o di attrarre a se. Questa guida volge al termine, adesso riuscirete a magnetizzare ogni vostro cacciavite in maniera semplice e le vostre viti saranno salve, in quanto niente e nessuno riuscirà più a staccarle dal vostro cacciavite. Ecco che avvitare qualsiasi cosa ora sarà molto più semplice ed alla portata di tutti. Mettevi al lavoro, procuratevi la calamita e magnetizzate anche voi il vostro cacciavite. Buona fortuna e buon lavoro a tutti voi.

55

In alternativa per magnetizzare la punta del cacciavite, avrete bisogno di un fortissimo magnete per ottenere una buona adesione. Impostate il magnete sul cacciavite, facendo attenzione a non posizionarlo vicino tutto ciò che sarà influenzato dalla presenza del magnete stesso. Pulite la punta e assicuratevi che sia perfettamente pulita, al fine di ottenere la migliore qualità di aderenza magnetica. La punta deve essere pulita con un panno ed essiccata. Le eventuali parti incoerenti che possono influenzare il processo devono essere rimosse. In primo luogo, fate un test per scoprire se c'è qualche magnetizzazione naturale residua del cacciavite, semplicemente toccando la punta. Prendete il magnete in una mano e prendete il cacciavite nell'altra mano. Iniziate il test posizionando l'estremità del cacciavite sul magnete. Ripetete lo stesso movimento quattro o cinque volte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come usare un cacciavite a tamburo

L'utilizzo del cacciavite a tamburo ha molteplici scopi e tutti finalizzati a rendere più immediati e agevoli, interventi di manutenzione o assemblaggio con diversi materiali. Il principale punto di forza del cacciavite a tamburo consiste nel fatto che...
Materiali e Attrezzi

Come ricostruire un cacciavite italiano o a taglio

Normalmente quando si effettuano lavori domestici o anche più complicati, come ad esempio montare mobili, mensole, stringere viti e quant'altro, si usano spesso e volentieri i cacciaviti, utili strumenti per avvitare e svitare le differenti tipologie...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un porta cacciavite

Avere gli utensili di lavoro sempre a portata di mano è fondamentale per non dover ogni volta perdere del tempo utile, specie se si è oberati di lavoro. Prendiamo ad esempio il porta cacciavite, elemento indispensabile per tutti coloro che svolgono...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un cacciavite tester su un circuito

I circuiti elettrici, ma anche le linee elettriche domestiche e degli edifici in genere, si avvalgono di vari strumenti necessari per testare eventuali guasti e misurare le capacità di trasmissione della corrente e così via, ciò in relazione al tipo...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere la punta del trapano

In casa nostra molto spesso bisogna fare dei lavori. Che si tratti di montare una mensola, oppure inserire degli stop nel muro, abbiamo comunque bisogno di uno strumento in particolare, ossia il trapano. In base alla punta che sceglieremo, potremo forare...
Materiali e Attrezzi

Come affilare la punta di una lancia

Nel caso possedessimo una lancia ed avessimo intenzione di affilarla, lo potremo fare da soli in pochi e semplici passaggi, senza necessariamente rivolgerci ad un tecnico specializzato. Solitamente, la parte appuntita di una lancia possiede una forma...
Materiali e Attrezzi

Come effettuare il serraggio delle viti

Fra le cose che in linea generale danno più soddisfazione ad ognuno di noi di sicuro ci sono ipiccoli lavoretti di fai da te, con i quali pian piano ci è possibile abbellire la propria casa e, se lo si ha, il proprio giardino. Quando si svolgono lavori...
Materiali e Attrezzi

Come forzare una serratura con un trapano

Prima o poi capita a tutti di smarrire o perdere le chiavi, siano esse di casa, della cantina o di un ala della vecchia casa al mare o in montagna; per ovviare a questo problema, senza chiamare il fabbro, potete lavorare per forzare la serratura sui perni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.